Immobili
Veicoli
Keystone
Avanti comunque (foto d'archivio)
BERNA
27.03.20 - 16:260

Traslochi comunque possibili: «La decisione del Consiglio federale è assurda»

All'ASI non va giù la contraddizione con le raccomandazioni generali. L'associazione segnala anche altri problemi.

BERNA - Assurda e incomprensibile: così l'Associazione svizzera inquilini (ASI) giudica la decisione del Consiglio federale di continuare a permettere i traslochi nonostante la situazione di emergenza sanitaria.

La posizione del governo «è in netto contrasto con la raccomandazione generale 'Restate a casa' emanata dalla Confederazione», afferma l'ASI in un comunicato odierno. In pratica non è compatibile con i dettami sanitari imposti da Berna. Secondo l'organizzazione la salute dei locatari, in particolare dei gruppi più vulnerabili e delle persone anziane, non è sufficientemente protetta.

Rimangono inoltre irrisolte innumerevoli questioni. Per esempio chi deve prendersi carico dei costi di pernottamento in albergo o del deposito di mobili per quelle famiglie che non possono trasferirsi quando un appartamento non è disponibile perché la persona che lo abita non può lasciarlo per motivi di salute? Oppure, cosa succede quando, nonostante la disdetta, l'alloggio non può essere lasciato per motivi di salute? L'ASI chiede ai locatori di assistere gli inquilini interessati.

Sempre stando all'ASI la proroga a 90 giorni del termine di messa in mora per le pigioni che scadono fra il 13 marzo e il 31 maggio 2020 è del tutto insufficiente. È ovvio che gli affittuari di locali residenziali e commerciali non saranno in grado di trovare le risorse finanziarie per pagare le pigioni arretrate senza incorrere in pesanti debiti: il problema viene perciò solo rimandato, sostiene l'associazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
9 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
12 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
14 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
15 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
16 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
16 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
SVIZZERA
18 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
21 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
ARGOVIA
21 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
22 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile