Immobili
Veicoli
Keystone
BERNA
25.03.20 - 00:260

Traslochi ai tempi del coronavirus: «Bisogna chiarire la situazione degli inquilini»

L’associazione Inquilini Svizzera chiede misure per tutelare i locatari in questa situazione emergenziale.

BERNA - Dopo aver preso parte a una tavola rotonda convocata martedì dal Consigliere federale Guy Parmelin, l’associazione Inquilini Svizzera si dice soddisfatta del fatto che l'esecutivo federale abbia riconosciuto l’importanza di considerare le questioni locative nella crisi coronavirus e che abbia deciso di agire: «Era una tappa necessaria e dimostra che tutti gli attori coinvolti intendono trovare soluzioni praticabili», si legge in comunicato dell'organizzazione. «Ora, però, occorre chiarire in fretta la situazione degli inquilini», precisa lo scritto.

Il tema è quello della difficoltà di traslocare in questo periodo di misure emergenziali. L’Associazione Svizzera Inquilini si rallegra del fatto che anche le associazioni dei locatori, ora, ritengano che, in seguito alle prescrizioni sanitarie dell’UFSP, sia praticamente impossibile cambiare alloggio o traslocare. È fondamentale quindi che, di principio, vengano congelati tutti i cambiamenti d’abitazione e i traslochi, tranne nei casi in cui le regole sanitarie dell’UFSP siano rispettate e inquilini e locatori si siano accordati.

Attualmente, poi, gli inquilini dei locali commerciali non possono utilizzarli allo scopo previsto dal contratto causa la chiusura delle attività ordinata da Confederazione e Cantoni. Ne consegue l’impossibilità di generare una cifra d’affari. Essi vanno pertanto esentati dall’obbligo di pagare le spese della locazione. L’ASI chiede al Consiglio federale di decidere sulla questione al più presto possibile, perché, in caso contrario, migliaia di inquilini commerciali saranno costretti a sommergere di istanze tribunali civili e uffici di conciliazione.

Anche il parere giuridico commissionato dall’ASI a tre avvocati (avv. Sarah Brutschin, Basilea /  avv. Xavier Rubli, Losanna / avv. Pierre Stastny, Ginevra) giunge a questa conclusione, dopo aver esaminato la questione del pagamento delle pigioni per i locali commerciali chiusi a causa della lotta contro il coronavirus. Il parere conclude che gli inquilini sono interamente o parzialmente dispensati dall’obbligo di pagare la pigione fintantoché è vietato esercitare l’attività commerciale per la quale gli spazi sono stati locati. E questo contrariamente a quanto sostenuto finora dalle cerchie immobiliari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
2 ore
Cerca di sfuggire al ricovero, cade dal tetto e muore
Un 35enne con problemi psichici ha perso la vita questo pomeriggio ad Altstätten.
LOSANNA
2 ore
Il dottorato svizzero di Mussolini fa discutere
Venne conferito nel 1937 al Duce. Oggi una petizione chiede di revocarlo
SVIZZERA
3 ore
Cassis a Davos con la mente rivolta a Lugano
Il presidente della Confederazione ha aperto ufficialmente il WEF parlando della situazione geopolitica mondiale.
SVIZZERA
6 ore
Ricola «inganna i consumatori» secondo una consumatrice
Una donna dell'Illinois ha chiesto un risarcimento milionario accusando l'azienda di pubblicità ingannevole
SVIZZERA
7 ore
La quarta dose presto realtà
Da oggi la Confederazione consiglia una nuova vaccinazione «alle persone con un sistema immunitario indebolito».
SVIZZERA
9 ore
Commercio sostenibile: l'industria della moda sotto la lente
Public Eye ha compiuto un'analisi dei più noti rivenditori di moda in Svizzera. Zalando, Wish e Amazon nel mirino.
SVIZZERA
9 ore
Peggioramento delle disuguaglianze di genere durante la pandemia
Uno studio ha analizzato le conseguenze delle misure restrittive sull'occupazione di uomini e donne.
ARGOVIA
11 ore
Cade da una parete rocciosa, 14enne perde la vita
Il giovane stava effettuando una passeggiata assieme a un amico. Inutili i tentativi di soccorso.
SVIZZERA
13 ore
Vaiolo delle scimmie: Berna pensa all'acquisto di un vaccino
«Per il momento, non c'è motivo di preoccuparsi» rassicura la vicedirettrice dell'UFSP Linda Nartey
ZURIGO
22 ore
Feriti a bottigliate a Winterthur
Tre persone sono state arrestati per due episodi distinti avvenuti nelle prime ore di domenica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile