keystone
SVIZZERA
24.03.20 - 11:560

Pressing per i dati di 10'000 clienti, ballano 6.6 miliardi di euro

Le autorità fiscali della vicina Penisola hanno chiesto informazioni su molti contribuenti.

Al vaglio un periodo di quasi tre anni: da inizio 2015 a fine 2017. Pronta una richiesta pure per UBS e BSI.

Fonte ATS
elaborata da Redazione

BERNA - Italia in pressing su Credit Suisse per ottenere i dati di numerosi clienti. La richiesta di informazioni vale per il periodo dal 23 febbraio 2015 al 31 dicembre 2017, si legge nel Foglio federale. La domanda di assistenza amministrativa è stata pubblicata dall'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC).

La Svizzera deve fornire informazioni su contribuenti che si ritiene abbiano un conto aperto presso la grande banca elvetica. Questi sono sospettati di non aver adempiuto agli obblighi previsti dalla legge italiana. La richiesta del fisco della vicina Penisola risale al luglio 2017. Secondo un comunicato della Guardia di Finanza (GdF) di allora, a essere coinvolti sono i titolari di 9'953 conti, per un ammontare complessivo di oltre 6,6 miliardi di euro.

Gli interessati, sia quelli domiciliati nella Confederazione sia quelli in Italia, hanno 20 giorni di tempo per annunciarsi spontaneamente all'AFC. In seguito i loro dati saranno trasmessi alle autorità di Roma. La GdF ha già richiesto assistenza a Berna anche per clienti di UBS e BSI. Nel 2016 Credit Suisse ha trovato un accordo per risolvere una vertenza fiscale con le autorità italiane per le sue attività bancarie transfrontaliere, impegnandosi a pagare 109,5 milioni di euro. La procura di Milano aveva avviato un'indagine penale nel 2014, accusando l'istituto di aver aiutato cittadini italiani a evadere le tasse per un totale di 14 miliardi di euro, trasferendo le somme all'estero.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Il Palazzo delle Nazioni s'illumina per l'ONU
Anche il Jet d'eau sarà illuminato di blu: si celebra l'anniversario delle Nazioni Unite
SOLETTA
6 ore
«Più di tre ore per fare il tampone»
«La coda diventava sempre più grande» spiega una testimone
SVIZZERA
9 ore
«Si sarebbe dovuto agire già in estate»
C'è chi vede il 29 giugno come il giorno in cui si sarebbe dovuto iniziare a fare qualcosa, come l'epidemiologo Althaus
SVIZZERA
11 ore
«Eravamo sovraccarichi già due settimane fa»
Dall'elaborazione dei dati, al supporto a chi si trova in quarantena. Un contact tracer racconta il suo lavoro.
SVIZZERA
11 ore
Bloccati un'ora e mezza in galleria
I viaggiatori di un treno diretto da Zurigo a Lucerna sono rimasti bloccati per circa un'ora e mezza
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: «Senza programmabilità gli approvvigionamenti sono a rischio»
L'associazione Commercio Svizzera chiede al Consiglio federale chiarezza sugli scenari da attendersi.
SVIZZERA
14 ore
Ueli Maurer preoccupato per la repressione del dissenso
Il ministro delle finanze ha parlato di tendenze «pericolose per la democrazia» all'Assemblea dei delegati UDC
ZURIGO
16 ore
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
17 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
SVIZZERA
17 ore
«Prima combattiamo il covid, poi la legge sul CO2 e l'accordo quadro»
Marco Chiesa ha aperto questa mattina con un discorso l'assemblea dei delegati dell'UDC.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile