Keystone
GINEVRA
18.03.20 - 11:440
Aggiornamento : 12:59

Il medico cantonale ginevrino contagiato: «Lavoro da casa»

Jacques-André Romand è stato informato martedì della sua positività e da allora è in quarantena presso la sua abitazione

Un portavoce del dipartimento della sanità lancia un monito: «Una parte della popolazione non ha ancora realizzato quanto la situazione sia seria».

GINEVRA - Jacques-André Romand, medico cantonale di Ginevra, ha il coronavirus. La notizia, pubblicata oggi dalla Tribune de Genève, è stata confermata a Keystone-ATS dal portavoce del Dipartimento della sanità Laurent Paoliello.

Romand è stato informato martedì dell'avvenuto contagio e ha fatto immediato ritorno a casa, da dove però continua a lavorare sostenuto dai suoi collaboratori, ha spiegato Paoliello. Sempre martedì, Romand aveva presenziato a una conferenza stampa assieme ai giornalisti e al capo del dipartimento della sanità, Mauro Poggia.

Per Paoliello, il contagio del medico cantonale dimostra che tutti sono coinvolti dall'epidemia e, in particolare, il personale curante che si trova al fronte.

Per il portavoce, una parte della popolazione non ha ancora realizzato quanto la situazione sia seria. Martedì sera si potevano ancora osservare capannelli di persone ai bordi del lago e persone che litigavano per i rotoli di carte igienica nei negozi.

Le distanze non venivano rispettate, col rischio di mettere in pericolo la salute del personale di vendita. Misure più severe potrebbero essere adottate qualora certi comportamenti indisciplinati dovessero persistere, ha messo in guardia Paoliello.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
25 min
«Si sarebbe dovuto agire già in estate»
C'è chi vede il 29 giugno come il giorno in cui si sarebbe dovuto iniziare a fare qualcosa, come l'epidemiologo Althaus
SVIZZERA
2 ore
«Eravamo sovraccarichi già due settimane fa»
Dall'elaborazione dei dati, al supporto a chi si trova in quarantena. Un contact tracer racconta il suo lavoro.
SVIZZERA
2 ore
Bloccati un'ora e mezza in galleria
I viaggiatori di un treno diretto da Zurigo a Lucerna sono rimasti bloccati per circa un'ora e mezza
SVIZZERA
3 ore
Coronavirus: «Senza programmabilità gli approvvigionamenti sono a rischio»
L'associazione Commercio Svizzera chiede al Consiglio federale chiarezza sugli scenari da attendersi.
SVIZZERA
5 ore
Ueli Maurer preoccupato per la repressione del dissenso
Il ministro delle finanze ha parlato di tendenze «pericolose per la democrazia» all'Assemblea dei delegati UDC
ZURIGO
7 ore
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
8 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
SVIZZERA
8 ore
«Prima combattiamo il covid, poi la legge sul CO2 e l'accordo quadro»
Marco Chiesa ha aperto questa mattina con un discorso l'assemblea dei delegati dell'UDC.
SVIZZERA
10 ore
UDC e Verdi, le assemblee dei delegati si tengono online
I democentristi discuteranno in particolare dell'accordo quadro. Gli ecologisti di politica agricola.
SVIZZERA
11 ore
«Non servono nuove regole, ma ogni giorno conta»
Marcel Tanner, membro della Task Force Covid-19, si dice allarmato per il rapido aumento di casi in Svizzera.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile