tipress (archivio)
BERNA
17.03.20 - 09:040

Coronavirus: «No a licenziamenti o ferie imposte»

Il sindacato Unia chiede misure politiche per far fronte a questa situazione

BERNA - I costi per il contenimento della crisi legata al coronavirus non devono gravare sui lavoratori. Lo sostiene il sindacato Unia, indicando che i diritti dei dipendenti devono essere inderogabilmente protetti. Non sono ammessi licenziamenti, tagli di stipendio o ferie obbligatorie.

I salari devono essere garantiti, scrive Unia in una nota diramata nella notte, chiedendo anche misure politiche per far fronte a questa situazione.

Per quanto riguarda i genitori, se essi non sono in grado di svolgere il loro lavoro, il salario è ancora dovuto secondo il Codice delle obbligazioni, precisa il sindacato. Prendendosi cura dei bambini - anche senza che essi siano ammalati - i genitori adempiono i loro obblighi legali.

Unia al momento si trova inondata di richieste da parte di lavoratori preoccupati in merito alle conseguenze delle misure stabilite ieri dal Consiglio federale che, decretando la "situazione straordinaria", ha deciso di chiudere ristoranti, bar e negozi in tutta la Svizzera fino al prossimo 19 aprile. Fanno eccezione i negozi di generi alimentari e le strutture sanitarie.

A molti dipendenti, scrive Unia, non è ancora chiaro quali saranno gli sviluppi di tale situazione: ad esempio, in caso di lavoro a orario ridotto, oppure in merito alla situazione legale nel caso in cui i genitori si occupano dei figli a casa e non si presentano al lavoro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
6 ore
La 31enne già vaccinata, ed è subito polemica
La donna ha esibito il certificato di vaccinazione sui social. Ma ci sono over 80 ancora in attesa.
GRIGIONI
7 ore
Nuova variante identificata a scuola: pronti i test a tappeto
L'istituto sarà chiuso fino al 6 febbraio, mascherina obbligatoria nel comune
SVIZZERA
7 ore
Ritardi anche per Moderna
Lo ha confermato l'UFSP, che non ha però specificato l'effetto dei ritardi sulle forniture elvetiche
SVIZZERA
9 ore
Il Governo raccoglie ampi consensi dopo gli adeguamenti odierni
Partiti e associazioni hanno accolto favorevolmente i provvedimenti.
SVIZZERA
10 ore
«Ecco cosa cambia per i test»
Il Consiglio federale e l'Ufsp hanno cambiato strategia per quanto riguarda l'esecuzione di tamponi.
LUCERNA
11 ore
Dal ritiro della patente all'arresto per una piantagione di canapa
La vicenda - avvenuta nel Canton Lucerna - era cominciata con un automobilista incappato in un controllo della polizia
SVIZZERA
12 ore
In Svizzera 2'222 casi, 58 decessi e 85 ricoveri
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 27'204 tamponi. L'8,2% di questi è risultato positivo al Covid-19
BASILEA CITTA'
13 ore
Lonza vuole aumentare la produzione del vaccino di Moderna
Con 7,5 milioni di dosi ordinate, l'"antidoto" ha un ruolo centrale nel piano di vaccinazione svizzero.
SVIZZERA
14 ore
Altri miliardi per i casi di rigore e aiuti per i disoccupati
Il Consiglio federale ha deciso di portare da 2,5 a 5 i miliardi da destinare alle aziende in difficoltà.
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera solo col test negativo (se si arriva da un paese a rischio)
Il Consiglio federale punta anche su un maggiore impiego dei test rapidi per individuare gli asintomatici
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile