Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
15.03.20 - 13:420

La galleria di base del Lötschberg riaperta... a metà

Uno dei due tunnel è nuovamente percorribile. Per risolvere il problema delle infiltrazioni servono 3,5 milioni

BERNA - Uno dei due tunnel della galleria ferroviaria di base del Lötschberg (BE/VS), chiusa da ieri mattina per un nuovo episodio d'infiltrazione di acqua, ha potuto essere riaperto a mezzogiorno. Il traffico ferroviario continua però a subire disagi.

I soli treni a circolare attraverso la galleria sono gli Intercity 8, ossia i convogli a lunga distanza Romanshorn (TG)-Briga (VS), che transiteranno nella zona danneggiata a velocità ridotta, ha precisato Stefan Dauner, portavoce della compagnia di trasporti BLS, contattato da Keystone-ATS.

I treni Eurocity continueranno invece a essere deviati sulla linea di montagna via Kandersteg (BE)-Goppenstein (VS) e gli Intercity 61 Basilea-Briga saranno cancellati tra Spiez (BE) e Briga: i passeggeri dovranno dunque cambiare treno.

Secondo Dauner, la seconda canna del tunnel rimarrà chiusa ancora per diversi giorni. L'infiltrazione di acqua ha infatti portato più fango nel tunnel rispetto all'episodio del 6 febbraio.

Per risolvere a lungo termine il problema delle infiltrazioni d'acqua, sono necessari più soldi di quanto si pensasse: BLS ora prevede costi per 3,5 milioni di franchi.

L'acqua è penetrata nella galleria a circa 2,5 chilometri dal portale sud, a Raron (VS). Geologicamente, il sito si trova in uno strato di calcare con sistemi carsici. Tali strati tendono a trasportare più acqua rispetto, ad esempio, a granito e gneiss, aveva indicato in febbraio BLS.

L'infiltrazione d'acqua del 6 febbraio aveva provocato la chiusura totale della galleria. Il giorno successivo era stata riaperta, ma il traffico ha potuto circolare su un solo binario per diversi giorni. L'acqua finita nel tunnel, che si è mescolata a fango, aveva raggiunto fino a 30 centimetri d'altezza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
2 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
4 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
6 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
8 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
10 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
1 gior
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
BERNA/LUCERNA/SAN GALLO
1 gior
Stazioni sciistiche prese d'assalto
Il sabato soleggiato ha portato numerosissimi appassionati sulle piste, provocando lunghe code.
SVIZZERA
1 gior
Il Consiglio federale? «Indecisi e assetati di potere, non osano»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, ha criticato l'inazione del Consiglio federale
SAN GALLO
1 gior
Frena bruscamente, causa un incidente e poi scappa
Il conducente di una Golf ha costretto le auto dietro di lui a frenare, provocando un incidente
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile