Repubblica e Cantone Ticino / Ti-Press
BERNA
13.03.20 - 10:160

Coronavirus: per gli esperti le misure insufficienti

Una trasmissione incessante da uomo a uomo del virus in Svizzera sembra inevitabile

Senza ulteriori accorgimenti, viene sottolineato, non si potrà evitare il sovraccarico del sistema

BERNA - Esperti svizzeri lanciano l'allarme sul coronavirus: in una lettera aperta chiedono al Consiglio federale di dichiarare lo stato di "situazione straordinaria" ai sensi della legge sulle epidemie e di decidere misure di contenimento di vasta portata.

Le norme e le misure attualmente in vigore in Svizzera sono insufficienti per evitare un sovraccarico del sistema sanitario, scrivono nella lettera pubblicata oggi.

Una trasmissione incessante da uomo a uomo del virus in Svizzera sembra inevitabile. La pressione sul sistema sanitario e sui suoi dipendenti potrebbe portare a tassi di mortalità più elevati, sia tra i pazienti che tra gli stessi dipendenti, avvertono gli esperti.

L'entità e l'impatto dell'epidemia in Svizzera dipenderà in modo determinante da come reagiranno i responsabili politici nei prossimi giorni, prosegue la lettera aperta.

"Se riusciremo a guadagnare giorni e settimane supplementari per curare i malati gravi per un periodo di tempo più lungo, ciò contribuirà in modo significativo a salvare la vita di un gran numero di cittadini in Svizzera", scrivono gli esperti. Ogni giorno conta, concludono chiedendo al Consiglio federale di prendere decisioni rapide e coraggiose.

La lettera è firmata da esperti di biologia, epidemiologia, etica, ricerca, medicina, genetica, infettivologia, scienze della vita, sanità pubblica, medicina sociale e preventiva, statistica e virologia provenienti da tutta la Svizzera.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
La "soglia dei mille" sta per saltare?
Secondo indiscrezioni, il limite agli assembramenti non verrà rinnovato a settembre
SVIZZERA
3 ore
Lauber, schiaffo all'immunità dal Consiglio degli Stati
La decisione è stata presa in modo chiaro: per 10 voti contro 1
BASILEA CITTÀ
4 ore
Sentenza della 76enne che ha ucciso Ilias: sarà internata
La Corte ha riconosciuto colpevole di assassinio la donna che ha accoltellato il piccolo di 7 anni
SAN GALLO
5 ore
Condannata la direttrice delle medie che rese possibile l'alcol-party di diploma
La donna è stata ritenuta responsabile dal giudice, fatta chiarezza sul come e il perché successe il fattaccio
SVIZZERA
5 ore
Una tavola rotonda per rilanciare l'export svizzero
Lo scambio di vedute tra i partecipanti sulle conseguenze della pandemia è stato «proficuo»
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
Una persona su quattro non vuole farsi vaccinare
Secondo un sondaggio, soltanto una minoranza dei lavoratori non intende proteggersi contro il coronavirus
SVIZZERA
8 ore
I danni delle catastrofi sono in aumento nella prima metà del 2020
Lo studio non tiene conto dei danni legati alla pandemia di coronavirus.
SVIZZERA
9 ore
Altri 187 casi, 11 ricoveri e un decesso
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'895. I decessi sono 1'713.
SVIZZERA
9 ore
«10mila immigrati all'anno, dicevano. Ne arrivano 75mila»
L'UDC ha lanciato la campagna per il sì all'Iniziativa per la limitazione.
SVIZZERA
9 ore
Immatricolazioni in lieve calo a luglio
In controtendenza i veicoli ibridi ed elettrici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile