Keystone (archivio)
L'ex responsabile della sicurezza alimentare di Nestlé Yasmine Motarjemi.
SVIZZERA
03.03.20 - 13:180

Il Tribunale federale dichiara «irricevibile» il ricorso di Nestlé sul caso di mobbing

I giudici di Losanna valutano che la decisione contestata dal colosso dell'alimentazione non è ancora definitiva

Tra il 2006 e il 2010 un'ex responsabile della sicurezza alimentare denunciò la multinazionale.

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha dichiarato irricevibile il ricorso inoltrato da Nestlé contro la condanna in un caso di mobbing. L'Alta corte ha infatti valutato che il giudizio contestato dal gigante dell'alimentazione non è una decisione definitiva. Il dossier torna alla prima istanza.

Di principio è necessario attendere la sentenza definitiva per rivolgersi al TF, che in questo modo si esprimerà una sola volta sul tema, ricorda la corte di Losanna in una sentenza, pubblicata oggi dal "Tages-Anzeiger". Il dossier torna alla prima istanza per decisioni piuttosto complesse relative alla quota d'indennizzo.

La causa è stata avviata da una ex responsabile della sicurezza alimentare della multinazionale, Yasmine Motarjemi, vittima di mobbing tra il 2006 e il 2010. La multinazionale non contesta più le «molestie morali», ma piuttosto l'accusa di non aver preso le misure adeguate una volta che la situazione è venuta a galla.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
11 min
36enne accoltellato, fermati due presunti colpevoli
Gli agenti hanno trovato l'uomo ferito in un appartamento.
BERNA
19 min
"Matrimonio per tutti" verso l'approvazione
Al momento non vengono ancora fornite le cifre, ma non dovrebbero esserci sorprese.
SVIZZERA/TICINO
1 ora
Urne aperte, chi la spunterà?
Matrimonio per tutti, 99 per cento, pigioni abusive e altro ancora. Si vota su due iniziative federali e tre cantonali
SVIZZERA
2 ore
«Sono estremisti monotematici»
I No Pass e No Vax in Svizzera stanno alzando il tiro. La Rete per la sicurezza: «Rischio radicalizzazione»
ZURIGO
3 ore
Va a fuoco un'azienda di rifiuti
Le fiamme sono divampate questa notte a Glattburg (ZH). I pompieri al lavoro fino all'alba
LUCERNA
4 ore
Ucciso a coltellate nella stazione di servizio
Una rissa tra diverse persone è finita tragicamente ieri sera a Geuensee (LU)
Ginevra
16 ore
Covid, dopo i vaccini si punta ai rimedi da banco
Alcuni sono già raccomandati, altri in fase avanzata, mentre altri ancora sono già stati scartati
SVIZZERA
18 ore
Tonnellate di CO2 in meno... solo allungando la vita dei prodotti
Ha luogo oggi la seconda edizione del Secondhand Day, per sensibilizzare gli svizzeri sui propri consumi
ZURIGO
18 ore
«Non siamo no-vax, siamo contro le restrizioni»
Ha avuto luogo oggi pomeriggio una manifestazione autorizzata contro le misure anti Covid
SVIZZERA
22 ore
Gratis o no: altre due settimane di litigi
Il governo ha rimandato al 10 ottobre la decisione. I partiti e la popolazione sono spaccati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile