Keystone
ZURIGO
11.02.20 - 10:130

Scorie nucleari, via libera alle perforazioni a Laufen-Uhwiesen

Il DATEC ha rilasciato un'autorizzazione alla Nagra per sondare la fattibilità di creare nel comune un sito per il deposito delle scorie radioattive

ZURIGO - Il DATEC ha rilasciato una nuova autorizzazione alla Nagra per una perforazione di sondaggio nel comune di Laufen-Uhwiesen (ZH), nell'area denominata "Zurigo Nordest". Le perforazioni vengono effettuate in vista della scelta di un sito per la realizzazione di un deposito per scorie radioattive.

L'autorizzazione, che risale al 6 febbraio, riguarda la perforazione Laufen (NSG 16-10), indica in una nota odierna il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

Finora sono state rilasciate alla Società cooperativa nazionale per l'immagazzinamento di scorie radioattive (Nagra) 19 autorizzazioni per perforazioni di sondaggio. Di queste, 14 sono già passate in giudicato. Presumibilmente, la Nagra non effettuerà tutte e 23 le perforazioni per le quali ha presentato domanda, scrive ancora il DATEC.

Le perforazioni serviranno ad acquisire conoscenze più approfondite sulla geologia del sottosuolo. Verso il 2022 la Nagra intende rendere note le aree di ubicazione per le quali presentare domande di autorizzazione di massima per la costruzione di un deposito in strati geologici profondi.

Le tre possibili aree di ubicazione prese in considerazione dal Consiglio federale al termine di una procedura di consultazione sono quella del "Giura Orientale", nella regione del Bözberg (AG), quella denominata "Lägern Nord", a cavallo fra i cantoni di Argovia e Zurigo, e la "Zurigo Nordest", nella regione del Weinland zurighese, nei cantoni di Zurigo e Turgovia.

I piani prevedono la realizzazione di un deposito per scorie altamente radioattive, di un deposito per scorie debolmente e mediamente radioattive, o in alternativa di un deposito combinato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LordK 1 anno fa su tio
La Svizzera si appresta a chiudere nei prossimi anni o decenni i suoi impianti nucleari. Tuttavia, anche dopo l’abbandono dell’energia atomica, le minacce legate alla radioattività perdureranno ancora per lunghissimo tempo. Oltre 65 anni dopo l’apertura della prima centrale atomica nel mondo, la gestione delle scorie nucleari rimane una grande incognita. Ancora oggi, nessun paese dispone di depositi in strati geologici profondi per lo stoccaggio definitivo dei residui delle centrali atomiche. Migliaia di fusti contenenti materiale ad alta, media e bassa radioattività sono imagazzinati in depositi intermedi, in superficie, in attesa di una soluzione. Una decina di paesi, tra cui la Svizzera, hanno perfino riversato in mare una parte di queste scorie fino all’introduzione di un divieto internazionale nel 1993.  Jurg Buri (managing director ed esperto di politiche energetiche della Swiss Energy Found): “Nessuno può garantire che un deposito di materiale altamente radioattivo, poco importa dove si trovi su questo pianeta, possa rimanere al riparo per 1 milione di anni da terremoti, periodi glaciali o altri eventi naturali e neppure dall’uomo”.
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CITTA'
43 min
Novartis collabora alla produzione di un nuovo vaccino
Il gruppo farmaceutico renano prevede di avviare la produzione di principi attivi nei prossimi mesi.
BERNA
1 ora
Dibattito urgente sul coronavirus il 17 marzo
Lo terrà il Consiglio nazionale. Saranno cinque gli interventi parlamentari riguardanti la pandemia in corso.
SVIZZERA
2 ore
In Svizzera 1'223 contagi e 9 morti in 24 ore
Restano stabili i numeri della pandemia, che sinora ha registrato 561'068 casi accertati
SVIZZERA
3 ore
Antenne 5G nel mirino dei ricattatori
Ignoti hanno incendiato un impianto di Swisscom, chiedendo agli operatori di versare milioni a favore dei bambini
SVIZZERA
3 ore
Massacrarono una donna a martellate: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto i ricorsi inoltrati dagli autori del tentato assassinio avvenuto nel 2016 a Ginevra
SVIZZERA
4 ore
Che anno da record per le dogane
Boom di merci contraffatte e più sequestri di droga ai valichi. Chiusi valichi secondari e al via controlli sistematici
BERNA
4 ore
Brutto colpo per aeroporto di Berna, Flybair congela attività
Il primo esercizio dell'azienda si chiude con una perdita di 760'000 franchi
ZURIGO
4 ore
Crisi Swiss: «Un salto indietro di 50 anni»
Le vendite hanno subito una flessione di oltre il 70%. Previsto un ridimensionamento del 10%.
SVIZZERA
5 ore
Sulla Legge Covid-19 il Governo sia «meno centralista»
Il Consiglio agli Stati auspica la concessione di una «maggiore fiducia» ai Cantoni.
ZURIGO
7 ore
La popolazione sostiene le misure del Consiglio federale
In alcuni casi, addirittura, avrebbe decretato misure più severe.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile