Zoo di Zurigo (collage)
Il cerchio della vita si è chiuso oggi.
+4
ZURIGO
10.02.20 - 11:380
Aggiornamento : 13:36

Lo Zoo piange il suo Maxi elefante

Il pachiderma, giunto a Zurigo nel 1981, ha dovuto esser addormentato oggi all'età di 50 anni: «Era uno dei nostri animali più carismatici»

ZURIGO - L'elefante asiatico Maxi è morto oggi allo Zoo di Zurigo, all'età di 50 anni. L'animale dalle lunghe zanne ha dovuto essere addormentato a causa dei problemi di salute legati all'età avanzata.

Ci siamo dovuto separare «da uno dei nostri animali più carismatici», scrive oggi in una nota lo Zoo di Zurigo. Con la sua mole imponente e la sua andatura calma, Maxi ha mantenuto fino all'ultimo un carattere amichevole.

Negli ultimi mesi, Maxi ha perso sempre più peso. Sdraiarsi e alzarsi, ma anche mangiare il fieno, gli procurava sempre più problemi. I suoi molari erano talmente consumati che era diventato impossibile preparargli il cibo, scrive ancora lo Zoo.

Nato in Thailandia nel 1969, Maxi è arrivato sulle rive della Limmat all'età di 11 anni, il 15 settembre 1981, 38 anni fa. Con i suoi dodici discendenti diretti, allevati da quattro diverse elefantesse, i suoi 21 nipoti e i due pronipoti era considerato il miglior riproduttore in Europa.

Zoo di Zurigo / Jürg Klages
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lilly Formina 1 anno fa su tio
Chi sostiene che negli zoo gli animali stanno bene, vada a vivere in una gabbia dello zoo di Zurigo. E chi sostiene che gli animali negli zoo sono fortunati perché sono al riparo dal bracconaggio, vada dallo psichiatra. E' come sostenere che per mettere le donne al riparo dagli stupri, vanno rinchiuse tutte in un bordello.
cle72 1 anno fa su tio
Vista la sua mole e la grandezza delle sue zanne, se libera in natura non sarebbe mai arrivata a 50 anni, sarebbe stata vittima dei bracconieri e venditori d'avorio. Finché non metteranno la pena di morte per quest'ultimi gli elefanti e tutti gli altri animali sono più in pericolo e meno liberi che in uno zoo.
TOP NEWS Svizzera
FOTO
LUCERNA
4 ore
Solidarietà per il medico "corona-scettico": a Lucerna sfilano in 350
La sospensione di un professionista di Ebikon decretata dal Cantone non è andata giù a diverse persone.
BERNA
4 ore
Piccole tracce di TNT nelle acque sotterranee di Mitholz
Si tratta comunque di concentrazioni ampiamente al di sotto dei valori limite.
LUCERNA
9 ore
Medico si oppone alle misure anti-covid: non può più esercitare
L'autorizzazione gli è stata temporaneamente revocata perché ha violato i suoi doveri professionali.
FOTOGALLERY
SVIZZERA
10 ore
Quante code "non necessarie" fuori dai negozi
Le immagini dei lettori da un capo all'altro della Svizzera: code anche di 500 metri
SVIZZERA
11 ore
Covid fonte di stress per gli infermieri
Un'indagine condotta su 4100 infermieri ha evidenziato che durante la pandemia lo stress è notevolmente aumentato.
SVIZZERA
13 ore
Covid-19: 2'560 casi nel weekend svizzero
Sono 16 i decessi registrati da venerdì a causa del virus.
SVIZZERA
14 ore
Posta «affidabile» nel 2020: i mesi più difficili, però, non sono stati nemmeno conteggiati
In primavera e in autunno Berna aveva dispensato il Gigante giallo dai vincoli, per garantire i servizi indispensabili.
ARGOVIA
14 ore
Cadavere trovato un anno fa in una grotta: «Fu omicidio»
Il corpo, ritrovato senza vita il 5 aprile 2020 vicino a Brügg, apparteneva a un 24enne zurighese scomparso nel 2019.
SVIZZERA
15 ore
Una pandemia di donne arrabbiate
In Svizzera il Covid ha colpito l'occupazione femminile. Ma le relazioni coniugali ne hanno beneficiato
SVIZZERA
16 ore
«Vogliono zittire la scienza»
I Verdi lanciano un appello in difesa della task-force Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile