deposit
GINEVRA
04.02.20 - 16:170
Aggiornamento : 21:31

Tutti i dipendenti scappano in Svizzera, il ristoratore deve chiudere

La situazione paradossale di un ristorante francese: i clienti arrivano da oltre confine, ma la manodopera manca

Fonte Ats
elaborata da Redazione

GINEVRA - Un ristorante francese non lontano dal confine elvetico si vede costretto a chiudere non per mancanza di clienti, ma di personale: impossibile reclutare nuovi dipendenti, perché quelli che possono varcano la frontiera per lavorare nella Confederazione.

«Siamo a dieci minuti di auto dalla Svizzera», spiega in dichiarazioni riportate dal quotidiano francese Le Parisien e riprese in Romandia dal portale Le Matin Jacques Barnachon, azionista di maggioranza di Jacques Alexandre, ritrovo che è stato chiuso venerdì per essere posto in liquidazione giudiziaria. Il locale si trova a Morteau, al confine con il canton Neuchâtel.

In Svizzera «un impiegato può moltiplicare il suo salario per tre: è normale superare la frontiera in queste condizioni», prosegue Barnachon. «Per me è impossibile fare concorrenza agli svizzeri, loro hanno molti meno oneri». «All'inizio lavoravano nel locale dodici persone, alla fine erano solo cinque e lo chef ha rassegnato le dimissioni. È dura da vivere, questo ristorante era come un figlio».

All’Est Républicain, altra testata che si è occupata della vicenda, Barnachon ha fatto un esempio preciso. «Pago un lavapiatti 1380 euro per 35 ore. Fa dieci minuti di strada e in Svizzera raddoppia il salario. Come rimanere competitivi?»

L'uomo ritiene di trovarsi in una situazione paradossale: essere situato vicino al confine offre un vantaggio, può attirare clienti elvetici e il potere d'acquisto dei frontalieri è superiore alla media nazionale francese. Ma è impossibile servire i clienti senza manodopera.

Chef stellato, Barnachon ha anche un secondo ristorante, a Bonnétage, non lontano da Morteau, che non ha lo stesso problema perché, grazie alla stella Michelin, rimane attraente per i giovani desiderosi di muoversi nella grande gastronomia. Secondo l'imprenditore in generale la soluzione alle difficoltà sarebbe creare una zona franca lungo la frontiera elvetica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
29 min
Passaporto vaccinale: «Nessuno potrà proibirvi di prendere l'autobus»
Delegato al Consiglio d'Europa, il parlamentare neocastellano Damien Cottier fornisce una visione d'insieme sul tema.
SVIZZERA
1 ora
L'Openair Frauenfeld non ci sarà, rimandato al 2022
Gli organizzatori: «Abbiamo sperato, lottato, pianificato e aspettato il più al lungo possibile».
SVIZZERA
3 ore
Tra gli effetti collaterali c'è l'herpes zoster
Ne sono stati notificati 61 casi sui 1'485 segnalati a Swissmedic (età media di 72 anni)
SVIZZERA
3 ore
«Non falsificabile e riconosciuto a livello internazionale»
Secondo l'UFSP il nuovo certificato Covid-19 che verrà sviluppato entro l'estate dovrà avere questi due crismi.
NEUCHÂTEL
3 ore
Una 34enne uccisa a coltellate, arrestato il marito
Il fatto di sangue è successo questa mattina a Peseux. La donna è deceduta in ospedale
LUCERNA
3 ore
Il 19enne morto faceva parte delle categorie a rischio
A riferirlo è il Dipartimento sanità e socialità cantonale che conferma il decesso verificatosi in marzo.
SVIZZERA
4 ore
Arrivano i vaccini Moderna, finalmente
La Confederazione ha ricevuto - con una settimana di ritardo - oltre 280mila dosi dal produttore
GRIGIONI
4 ore
Nei Grigioni si testano gli eventi sicuri
Controlli incrociati dei risultati dei test e l'identità delle persone: un esperimento col sistema Covent
SVIZZERA
5 ore
Altri 2'265 positivi e 42 decessi in Svizzera
Tasso di positività al 7,84%, mentre si contano 107 nuove ospedalizzazioni.
SVIZZERA
6 ore
La cyber-strategia «manca di trasparenza»
Anche la Svizzera è regolarmente vittima di attacchi informatici. La nuova strategia prevede una controffensiva
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile