Deposit
SOLETTA
19.12.19 - 12:250

Già condannato e rilasciato, 46enne è di nuovo accusato di pedofilia

Rimasto in carcere per dieci anni, aveva seguito 239 sedute di terapia, invano. Il governo scagiona la magistratura

di Redazione
Ats

SOLETTA - Il Ministero pubblico solettese accusa un 46enne di atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale, ripetuti atti sessuali con persone incapaci di discernimento e pornografia dura. L'uomo aveva precedenti penali per reati simili ed era stato rilasciato dalla giustizia nel 2016 malgrado il rischio di recidiva.

Il suo nuovo arresto, avvenuto nel novembre del 2018, aveva creato grande scalpore. Oltre a reati sessuali commessi negli anni '90, il tribunale distrettuale di Olten-Gösgen lo aveva condannato per aver stuprato una bambina di 8 anni nel 2006.

Egli era rimasto in carcere dieci anni anni e aveva seguito 239 sedute di terapia. Queste non avevano avuto successo perché rifiutate dall'uomo, definito pedofilo dagli esperti. Il rischio di recidiva era stato classificato "medio-alto".

L'uomo si era opposto a un'estensione della terapia e il tribunale d'appello di Soletta aveva revocato le misure disposte nei suoi confronti. L'Ufficio cantonale per l'esecuzione delle pene aveva in seguito presentato una domanda di detenzione ulteriore, ma per motivi giuridici formali non c'era stata nessuna udienza in tribunale.

Nel 2016 era stato rilasciato in seguito a una decisione del tribunale d'appello. Dopo il nuovo arresto del 2018 il comportamento delle autorità solettesi era stato molto criticato e il governo cantonale aveva aperto un'inchiesta per chiarire se ci fossero state lacune.

L'indagine aveva rivelato che la procura e l'Ufficio per l'esecuzione delle pene avevano agito in modo corretto. Il rapporto stilato in merito sottolineava che i dipendenti avevano adempiuto i loro obblighi legali e la cooperazione con le autorità aveva «funzionato bene».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
49 min
I centri commerciali hanno perso un miliardo a causa della pandemia
Nei quasi 200 "paradisi dello shopping" svizzeri la flessione del fatturato nel 2020 è stata in media del 5,8%.
BERNA
1 ora
Coronavirus: task force ottimista
L'incidenza di varianti più preoccupanti, come la Delta, continua a essere molto contenuta e i numeri calano.
ZURIGO
5 ore
Uccise una donna a martellate, in terapia psichiatrica
Al momento della tragedia il 35enne molestava la sua vittima già da anni.
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Se il datore di lavoro ti chiede se sei vaccinato
Ai collaboratori di una filiale Raiffeisen di Zurigo è stato chiesto anche il relativo attestato
SVIZZERA
8 ore
Coronavirus in Svizzera: 194 casi e 7 decessi
Sempre più basso il tasso di positività, oggi allo 0,92%
SVIZZERA
9 ore
La situazione rimane "particolare"
Respinta la mozione di Marco Chiesa, che chiedeva alle Camere federali di tornare alla normalità parlamentare
SVIZZERA
9 ore
Certificato Covid, spunta la versione "light"
Conterrà solo i dati strettamente necessari e dovrebbe garantirne una maggiore protezione.
GINEVRA
10 ore
Dopo Putin-Biden una settimana per tornare alla normalità
Per lo smontaggio di barriere e dispositivi di sicurezza ci vorrà molto lavoro, ha spiegato la Polizia ginevrina.
SVIZZERA
12 ore
Al volante è meglio evitare le infradito
Ecco i consigli del TCS per una guida sicura durante il periodo estivo
SVIZZERA
13 ore
Legge Covid-19, niente privilegi per i vaccinati
Il Consiglio degli Stati ha eliminato l'ultima divergenza col Nazionale. Ora la questione passa a quest'ultimo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile