Immobili
Veicoli
Deposit
SOLETTA
19.12.19 - 12:250

Già condannato e rilasciato, 46enne è di nuovo accusato di pedofilia

Rimasto in carcere per dieci anni, aveva seguito 239 sedute di terapia, invano. Il governo scagiona la magistratura

di Redazione
Ats

SOLETTA - Il Ministero pubblico solettese accusa un 46enne di atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale, ripetuti atti sessuali con persone incapaci di discernimento e pornografia dura. L'uomo aveva precedenti penali per reati simili ed era stato rilasciato dalla giustizia nel 2016 malgrado il rischio di recidiva.

Il suo nuovo arresto, avvenuto nel novembre del 2018, aveva creato grande scalpore. Oltre a reati sessuali commessi negli anni '90, il tribunale distrettuale di Olten-Gösgen lo aveva condannato per aver stuprato una bambina di 8 anni nel 2006.

Egli era rimasto in carcere dieci anni anni e aveva seguito 239 sedute di terapia. Queste non avevano avuto successo perché rifiutate dall'uomo, definito pedofilo dagli esperti. Il rischio di recidiva era stato classificato "medio-alto".

L'uomo si era opposto a un'estensione della terapia e il tribunale d'appello di Soletta aveva revocato le misure disposte nei suoi confronti. L'Ufficio cantonale per l'esecuzione delle pene aveva in seguito presentato una domanda di detenzione ulteriore, ma per motivi giuridici formali non c'era stata nessuna udienza in tribunale.

Nel 2016 era stato rilasciato in seguito a una decisione del tribunale d'appello. Dopo il nuovo arresto del 2018 il comportamento delle autorità solettesi era stato molto criticato e il governo cantonale aveva aperto un'inchiesta per chiarire se ci fossero state lacune.

L'indagine aveva rivelato che la procura e l'Ufficio per l'esecuzione delle pene avevano agito in modo corretto. Il rapporto stilato in merito sottolineava che i dipendenti avevano adempiuto i loro obblighi legali e la cooperazione con le autorità aveva «funzionato bene».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Perse le tracce di un rifugiato su tre
Nello svolgimento di un sondaggio tra le famiglie di accoglienza, il Canton Berna non è riuscito a trovare 338 persone
BERNA
8 ore
Sotto esame le email cancellate del ricatto di Berset
L'intento è quello di stabilire le circostanze che hanno portato all'eliminazione di alcuni messaggi
SVIZZERA
12 ore
Libero scambio di farmaci
Gli Stati Uniti e la Svizzera stanno lavorando a un'intesa sul settore dei medicamenti
SVIZZERA
13 ore
Dalla Russia con astuzia
Le Dogane segnalano 18 sospette violazioni delle sanzioni contro Mosca, ai confini elvetici
SVIZZERA
15 ore
Chi gonfia i prezzi con la scusa dell'inflazione?
Secondo Mister prezzi Stefan Meierhans e l'economista Sergio Rossi i "furbetti" non mancano
FOTO
SAN GALLO
15 ore
Auto pirata travolge due giovani
La vita di una 17enne è in pericolo, in gravi condizioni anche una 19enne
FOTO
LUCERNA
17 ore
È svizzero il brindisi più lungo del mondo
Più di 1'600 persone si sono riunite sulle rive della Reuss per alzare insieme i bicchieri, stabilendo così un record
GRIGIONI
1 gior
Incidente mortale sul Bernina
Tre motociclisti hanno perso la vita in uno scontro. Strada e ferrovia del trenino sono rimaste chiuse per tre ore
BERNA
1 gior
Schianto di un elicottero, stavano prelevando una mucca
Le due persone rimaste ferite nell'incidente sono due uomini di 49 e 26 anni. Un terzo pilota è invece rimasto illeso
SVIZZERA
1 gior
Gas russo. Sarà un inverno difficile anche in Svizzera?
Mosca potrebbe stringere ulteriormente i rubinetti. Questo potrebbe avere conseguenze anche per il nostro Paese?
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile