Deposit
SVIZZERA
16.12.19 - 09:090

In Svizzera si muore di cancro e per malattie cardiovascolari

I decessi nel 2017 sono stati 66'971. La speranza di vita rimane di 81,4 anni per gli uomini e 85,4 per le donne

di Redazione

BERNA - In Svizzera, nel 2017 sono morte 66'971 persone, ovvero il 3% in più rispetto all’anno precedente, e le cause più frequenti sono state le malattie cardiovascolari e il cancro che rappresentano rispettivamente il 31,4% e il 25,8% di tutti i decessi.

Le altre cause di morte comuni costituiscono ognuna meno del 10% di tutti i decessi: la demenza ammonta al 9,8%, le malattie respiratorie al 6,9% e le cause esterne come incidenti, suicidi e altre rare cause esterne al 5,6%. Il rapporto tra le varie cause di morte è rimasto pressoché invariato rispetto all’anno precedente. Questo è quanto emerge dalla nuova statistica delle cause di morte dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Età - La mortalità, o più precisamente la probabilità di morire a una determinata età, dipende fortemente dall’età raggiunta. Da questo, e dalla composizione della popolazione in base all’età, consegue che il 61% delle persone decedute nel 2017 ha raggiunto e superato gli 80 anni. Le persone decedute nella fascia d’età tra i 65 e i 79 anni costituiscono un ulteriore 26%. L’1,3% dei decessi ha riguardato giovani adulti tra i 20 e i 39 anni e lo 0,3% bambini e adolescenti tra 1 e 19 anni.

La maggior parte dei neonati muore per malattie congenite, le persone di età compresa tra i 16 e i 40 anni di entrambi i sessi molto spesso per incidenti e suicidio e tra quelle tra i 40 e gli 80 anni la causa di morte più frequente è il cancro. Da circa 80 anni in su le cause di morte primarie sono le malattie cardiovascolari.

Baby-boom - Rispetto al 2016, il numero di decessi nel 2017 ha registrato un aumento pari a circa +2000 (+3%). Nell’arco del decennio attuale il numero di decessi aumenta ogni anno di circa 500–800 unità, poiché le prime generazioni del baby-boom del dopoguerra hanno raggiunto la loro speranza di vita media.

Influenza - Inoltre, all’inizio del 2017, è stata riscontrata una forte ondata influenzale, che nelle prime sei settimane dell’anno tra le persone di 65 anni in su ha causato quasi 1500 decessi in più rispetto alla quota normalmente prevista in questo periodo dell’anno. Tuttavia, poiché nelle successive 40 settimane dell’anno sono decedute meno persone appartenenti a questa fascia di età, l’aumento complessivo dei decessi nel 2017 non può essere attribuito soltanto a questa ondata influenzale.

Aumento della speranza di vita negli uomini - Il numero crescente di anziani in Svizzera porta quindi a un aumento del numero di decessi. Tuttavia, poiché la popolazione in generale presenta un migliore stato di salute, i tassi di mortalità per classe di età, ovvero il rischio di morire a una determinata età, sono in calo da 20 anni. Il miglioramento si verifica in tutte le fasce di età, soprattutto in quella tra 1 e 49 anni.

La speranza di vita nel 2017 era pari a 81,4 anni per gli uomini e a 85,4 anni per le donne, il che corrisponde di fatto ai dati dell’anno precedente. Se si effettua un raffronto tra la speranza di vita nel 2017 e quella nel 2007, tuttavia, emerge che gli uomini e le donne vivono rispettivamente 2 e 1,2 anni in più rispetto a dieci anni fa.

Suicidio e suicidio assistito in leggero aumento - Nel 2017 si sono tolti la vita 773 uomini e 270 donne, ovvero 26 persone in più rispetto all’anno precedente. Il suicidio assistito (eutanasia attiva indiretta) è stato praticato su 413 uomini e 596 donne, pari a 81 casi in più rispetto al 2016.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 min
L'infrastruttura digitale «è carente» nel settore pubblico
Il problema è emerso soprattutto nel periodo di lockdown.
SVIZZERA
14 min
Swissport vuole abbassare i salari di circa 2500 dipendenti
La società sta attualmente cercando di rinegoziare le condizioni di lavoro dei suoi collaboratori con le parti sociali
SVIZZERA
56 min
Durante il lockdown anche il consumo di energia va giù
Crollo del 12% rispetto allo scorso anno, indica l'Ufficio federale dell'energia
BASILEA CAMPAGNA
2 ore
Muore colpita dal cavallo durante una lezione di equitazione
L'animale è inciampato durante un salto ad ostacoli. La donna è caduta a terra ed è stata travolta dal cavallo
SVIZZERA
3 ore
Vaccino: c'è la firma con l'azienda Usa, ma non per tutti
Se supererà il test clinico e sarà omologato, potranno essere vaccinate 2,25 milioni di persone.
ZURIGO
3 ore
Va alle terme, venti persone finiscono in quarantena
Una persona presente domenica nella struttura zurighese ha presentato i sintomi del coronavirus tre giorni dopo.
BASILEA
12 ore
«Per la prima volta vedremo l'assassina di nostro figlio»
Ilias tornava da scuola. Fu ucciso da una 75enne. Senza alcun motivo. Lunedì si apre il processo. Intervista ai genitori
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera si stimano 400'000 casi di coronavirus
Lo sostiene la task force Covid-19 della Confederazione: l'80-90% dei malati non sarebbe stato rilevato
SAN GALLO
17 ore
«Uno sconosciuto nudo è seduto sul mio divano»
Due fratelli di 26 e 32 anni sono stati fermati dalla polizia: erano in stato confusionale dopo aver consumato LSD
SVIZZERA
17 ore
Siamo finiti sulla lista nera per il coronavirus della Norvegia
I norvegesi che ritornano in patria dopo un viaggio nella Confederazione dovranno fare quarantena per 10 giorni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile