Keystone (archivio)
Il 75% ha perso la vita facendo base jumping.
SVIZZERA
19.11.19 - 13:140

Incidenti mortali nello sport: «Una vittima su tre è un turista»

Negli ultimi 19 anni mediamente 184 persone hanno perso la vita. La disciplina più rischiosa rimane il base jumping

di Redazione
ats

BERNA - In Svizzera, negli ultimi 19 anni mediamente 184 persone sono rimaste vittime di un incidente mortale facendo sport. Circa un terzo (58) erano turisti provenienti dall'estero. Tre quarti di essi hanno perso la vita praticando il base jumping. È quanto risulta dal rapporto "Infortuni mortali nello sport 2000-2018" pubblicato oggi dall'Ufficio per la prevenzione degli infortuni (upi).

Più uomini - In tutti gli sport, salvo nell'equitazione, muoiono nettamente più uomini (83%) che donne. E ciò non si spiega solo con la maggiore pericolosità di alcuni sport, ma anche con la più grande propensione a correre rischi degli uomini, sottolinea l'upi.

Gli sport di montagna sono i più fatali, con una media di 83 morti all'anno, 31 dei quali turisti stranieri. Seguono quelli invernali (39 morti, 14 stranieri), acquatici (29, 6), aerei (16, 5) e altri (15, 1).

In montagna 46 delle persone decedute in media all'anno erano escursionisti e 29 alpinisti. Negli sport invernali 17 vittime praticavano escursionismo con gli sci. Secondo i dati dell'upi circa due terzi degli incidenti fatali negli sport acquatici avvengono durante la balneazione o il nuoto in acque libere.

A seconda dello sport, il tasso degli stranieri sul numero totale dei morti presenta diversi livelli perché alcune attività, ad esempio quelle in montagna, sono praticate da un maggior numero di turisti, come gli sport acquatici, precisa il rapporto dell'upi.

Inoltre - aggiunge - il numero assoluto di morti non fornisce alcuna informazione sul rischio di morte se non si considerano il numero di sportivi attivi e i tempi di esposizione al rischio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
skorpio 2 anni fa su tio
a**o , ci sono frontalieri anche qui.... :-) :-)
negang 2 anni fa su tio
Tutto serve alla selezione naturale.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVITTO
2 ore
Voci dal villaggio dei super no-vax
«Non bisogna dettare agli altri quello che devono fare», spiega la residente Nicole Bertschart.
VALLESE
3 ore
«La quarantena è un'esagerazione»
Il consigliere di Stato vallesano Christophe Darbellay critica le attuali norme d'ingresso introdotte contro la variante
SVIZZERA
3 ore
I Verdi puntano al Consiglio federale, anche attaccando il seggio PS
Dipende tutto dai risultati delle elezioni federali 2023, come afferma il presidente Balthasar Glättli
SVIZZERA
3 ore
Trasporti al Nazionale, preventivo 2022 agli Stati
Ecco l'odierno programma dei lavori alle Camere federali
Berna
5 ore
Quarantena in vista, prenotazione cancellata
A soffrire particolarmente sono i comprensori sciistici che lamentano una pioggia di soggiorni annullati
SVIZZERA
15 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
15 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
19 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
19 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
19 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile