Keystone (archivio)
I due possono ricorrere ancora al Tribunale federale.
SVIZZERA
07.11.19 - 12:000

«L'IVA non si compensa pagando meno la Billag»

Due persone avevano pensato di detrarre dalla fattura del canone l'IVA versata di troppo. Ma la loro idea è stata bocciata (anche) dal TAF

SAN GALLO - Compensare di propria iniziativa l'IVA indebitamente pagata in passato sul canone radiotelevisivo sottraendo l'importo in questione direttamente dalla fattura della Billag non è una buona idea: se ne sono accorti due privati, che hanno fatto naufragio davanti al Tribunale amministrativo federale (TAF).

Come noto l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), per il tramite dell'allora società di incasso Billag, aveva sbagliato nel sottoporre a IVA il canone fra il 2010 e il 2015: il Tribunale federale (TF) aveva anche stabilito che la tassa va restituita. La politica - Consiglio federale e parlamento - si sono messi in moto per farlo.

Ma perché aspettare, quando si può semplicemente compensare i crediti reciproci? È quanto hanno pensato almeno due persone, stando alle sentenze del TAF pubblicate oggi: costoro hanno detratto "motu proprio" l'IVA versata di troppo da quanto erano tenuti a pagare alla Billag.

La società di riscossione ha però insistito nella sua richiesta e ha avviato un procedimento di esecuzione del credito. Gli interessati si sono opposti, ma invano: i giudici di San Gallo hanno stabilito che la loro compensazione non è ammissibile ai sensi del Codice delle obbligazioni. Ad entrambi i ricorrenti sono stati accollati anche 500 franchi di spese processuali. I giudizi non sono però ancora definitivi: è aperta la via del ricorso al TF.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BULGARIA
9 min
Andava in Siria con un arsenale, cinque anni di carcere per uno svizzero
L'uomo, originario di Suhr (AG), era stato arrestato a bordo di un veicolo 4x4 alla frontiera tra Bulgaria e Turchia
SVIZZERA
1 ora
TCS: «Tassare i veicoli in base alle emissioni di CO2»
Il Touring Club ginevrino deve raccogliere 5300 firme
SVIZZERA
5 ore
«La libera circolazione è vitale per l'economia»
Dopo i sindacati, contro l'iniziativa dell'UDC oggi sono scese in campo anche le piccole e medie imprese
SVIZZERA
6 ore
L'inverno rientra dalla porta sul retro
Caldo da record ad inizio settimana, ma da mercoledì l'asticella dei gradi si abbasserà nuovamente, con neve in vista
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Ci piacciono le carte di credito, ma non ci fidiamo del contactless
Il mezzo di pagamento è comunque sempre più apprezzato dagli svizzeri, come mostra l'annuale indagine di bonus.ch
VALLESE
8 ore
La truffa online che passa dalla carta prepagata
Dall'inizio dell'anno dei cybercriminali si sono intascati almeno 16'800 franchi ingannando diversi venditori privati
SVIZZERA
8 ore
Assistenti di volo in protesta: «Non vogliamo pernottare in Italia»
Il personale di cabina svizzero che si trova giornalmente a dover dormire a Milano non gradisce più questa situazione
SVIZZERA
8 ore
Il 2019? Per il vino elvetico è un'annata eccezionale
Ma il raccolto è stato più basso rispetto al 2018, che era stato da record
ZURIGO
20 ore
Dirigenti delle aziende cantonali: no al tetto da 1 milione di franchi all'anno
Il Gran Consiglio ha bocciato la richiesta del PS
GRIGIONI
1 gior
Coronavirus: guardia alta in vista della maratona di sci
Le istituzioni grigionesi sono pronte ad adottare le opportune misure in caso di diffusione della malattia nel cantone
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile