BERNA
18.10.19 - 17:540

Casa delle religioni, via libera alla cupola sopra la moschea

Il prefetto della capitale federale ha respinto un ricorso presentato lo scorso giugno da due privati cittadini

BERNA - Una piccola cupola potrà essere costruita sopra la moschea situata nella Casa delle religioni a Berna: lo ha stabilito il prefetto della città, respingendo un ricorso presentato lo scorso giugno da due privati cittadini, che vedevano nella costruzione una violazione del divieto dei minareti deciso dai cittadini nel 2009.

Interpellato dall'agenzia Keystone-ATS, il prefetto bernese Christoph Lerch ha confermato una notizia in questo senso diffusa oggi dal giornale online bernese "Journal B", precisando di aver respinto tutte le obiezioni in quanto non fondate ai sensi del diritto pubblico.

A metà maggio era stato pubblicato sull'"Anzeiger der Region Bern" il progetto del Muslimischer Verein (Associazione musulmana) di erigere una cupola alta circa 2,8 metri e munita di una punta di 75 centimetri guarnita da una mezza luna direttamente sopra l'entrata principale della moschea, in modo da renderla visibile dall'esterno.

La costruzione desiderata dalla comunità musulmana non sarebbe l'unico simbolo religioso eretto sul tetto piatto della Casa delle religioni: sopra al tempio indù vi è infatti una struttura appuntita. In realtà la cupola della moschea avrebbe dovuto essere costruita fin da subito, ma erano mancati i soldi.

Non è ancora chiaro se gli oppositori ricorreranno a un'istanza superiore: il consigliere comunale dell'UDC Henri-Charles Beuchat, uno dei ricorrenti, ha indicato all'agenzia Keystone-ATS che a decidere sarà il cosiddetto Comitato di Egerkingen. Ma il consigliere nazionale Walter Wobmann - rappresentante del gruppo politico all'origine dell'iniziativa sui minareti, accolta dal popolo nel 2009, e di quella sulla dissimulazione del viso (anti burqa), affrontata di recente dal parlamento federale - ha invece detto che toccherà a Beuchat stabilire il da farsi.

La Casa delle religioni è stata ufficialmente inaugurata il 14 dicembre 2014, con l'obiettivo di promuovere il dialogo tra le culture. Otto comunità religiose hanno trovato un luogo d'incontro sotto lo stesso tetto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
16 ore
«Questo virus non scomparirà più dalla nostra vita»
Gli esperti hanno evidenziato strategie e obiettivi della tracciabilità del virus. Obiettivo: Scoprire ogni singolo caso
SVIZZERA
18 ore
Coronavirus: 10 nuovi casi e un decesso in Svizzera
Il numero di contagi in Svizzera dall'inizio dell'emergenza sale a 30'746
FOTO
SVIZZERA
18 ore
Una promozione felina nell'esercito
Lili ha meritato le mostrine «per il suo efficiente servizio in favore della truppa».
SVIZZERA
19 ore
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
20 ore
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
20 ore
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
21 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
22 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
22 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
1 gior
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile