Keystone (archivio)
GINEVRA
17.10.19 - 15:190

Decapitata la sicurezza a Cointrin

Il capo e il suo vice sono stati licenziati con effetto immediato poiché coinvolti in un procedimento penale per corruzione

GINEVRA - Il capo della sicurezza dell'aeroporto di Ginevra e il suo vice sono stati licenziati con effetto immediato. I due uomini sono coinvolti in un procedimento penale per corruzione in merito all'assegnazione allo scalo di Cointrin di alcuni appalti pubblici a una società di sicurezza ginevrina nel 2018. Le irregolarità erano state segnalate dalla Corte dei conti.

«L'aeroporto di Ginevra ha concluso i rapporti di lavoro con il capo del dipartimento di sicurezza e il suo vice», ha indicato oggi il portavoce dello scalo a Keystone-ATS, confermando una notizia in questo senso diffusa dalla RTS. Non sono state fornite informazioni supplementari, «per questioni di protezione della privacy». I due posti sono stati messi a concorso sul sito Internet dell'istituzione pubblica autonoma.

Il caso era venuto alla luce grazie a un rapporto della Corte dei conti pubblicato a metà maggio. L'organo di vigilanza aveva rilevato numerose carenze emerse in relazione a una gara d'appalto nel 2018 per i servizi di sicurezza. In particolare, le valutazioni di alcuni esperti sarebbero state modificate a loro insaputa. Il Ministero Pubblico ginevrino ha avviato in maggio un procedimento per corruzione attiva, corruzione passiva e infedeltà nella gestione pubblica.

Arrestato in aprile e in seguito rilasciato, il capo della sicurezza è accusato di corruzione attiva e amministrazione infedele. Il suo vice è invece sospettato di corruzione passiva e di accettazione di vantaggi, ha indicato il suo legale Dimitri Tzortzis.

Il vicecapo ha presentato ricorso contro il licenziamento del 9 luglio. «Il mio cliente ha sempre avuto la sensazione di aver seguito le istruzioni che gli sono state date. Ha agito per più di 18 anni nell'interesse del suo datore di lavoro. Si considera addirittura vittima collaterale di questa situazione e non capisce perché sia stato licenziato», ha detto Tzortzis alla RTS.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
13 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
SVIZZERA
15 ore
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
15 ore
Autopostale: «Vigilanza lacunosa da parte di Berna»
La Commissione della gestione del Consiglio degli Stati punta il dito contro il Consiglio federale: «È evidente che si dovrà aumentare la vigilanza sulle aziende parastatali»
SVIZZERA
18 ore
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
18 ore
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
SINGAPORE / SVIZZERA
19 ore
UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi
La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca
SVIZZERA
19 ore
Il Governo risponde a Quadri: «La sospensione di Schengen non è fattibile»
Il consigliere nazionale leghista auspicava la decisione dopo la riapertura dei porti italiani
SVIZZERA / SUDAFRICA
21 ore
Incidente con una giraffa, il turista svizzero è morto
L'uomo si era gravemente ferito domenica nel Parco Nazionale Kruger, una riserva grande circa la metà della Svizzera
ITALIA / ZURIGO
22 ore
Eutanasia a Zurigo, rinvio a giudizio per il presidente di Exit-Italia
Le indagini sono state avviate su denunce dei familiari della donna, che soffriva di depressione
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile