20 Minuten
ZURIGO
07.10.19 - 22:210

Il Poli non l’ammise per la sua disabilità, ora dovrà risarcirlo

L'ETH però non ci sta a essere tacciato di discriminazione: «Abbiamo ritenuto che la durata degli studi non fosse proporzionata al risultato»

ZURIGO - Jürg Brechbühl ha 55 anni e a marzo del 2018 si è iscritto al Master in Scienze ambientali presso il Politecnico federale di Zurigo. Ma la sua domanda d’ammissione è stata rifiutata. Il motivo? L’uomo impiegherebbe troppo tempo a laurearsi a causa della sua disabilità. Nel 1995 ha infatti subito una lesione cerebrale a seguito di un incidente stradale.

Ma Jürg non ci sta: «Sono rimasto davvero sorpreso - ha raccontato a 20 Minuten -. Questa è una discriminazione bella e buona». L’uomo ha quindi proceduto contro il Poli per vie legali. E ha vinto: dal 27 settembre è iscritto al Master e l’ETH gli deve anche 10’000 franchi di risarcimento (che comunque non basteranno a coprire i 18’000 franchi di spese legali sostenuti).

La decisione del Politecnico era basata sul certificato medico di Jürg, secondo cui è giudicato abile a studiare al 20%. Il percorso di studio di Master passerebbe quindi dai normali due anni a dieci anni. Un periodo che corrisponde al doppio rispetto a quello standard (tre anni di bachelor e due di master per un totale di cinque anni). Inoltre l’uomo non potrebbe neppure sostenere il periodo di tirocinio obbligatorio.

Ma Jürg nel 2016 era riuscito a ottenere 30 crediti CFU con la media di 5,5 durante un semestre di mobilità all’ETH, mentre era studente presso l’Università di Berna. E dice di non avere problemi con lo studio: «I professori mi hanno sempre trattato al pari degli altri e hanno sempre trovato una soluzione quando i miei limiti creavano degli impedimenti». Lui si sente «completamente integrato» anche con i compagni di studio.

E la Commissione che si occupa dei ricorsi gli ha dato ragione: il Politecnico non può stabilire la durata degli studi sulla base di un certificato medico e l’impossibilità a seguire il tirocinio non è una motivazione valida per negare l’immatricolazione. La frase secondo cui «al termine degli studi il signor Brechbühl sarà in età di pensionamento» non è neppure stata commentata.

Jürg è felice e spera che altre persone con disabilità possano in futuro avere meno problemi grazie al suo caso. Ma l’ETH non ci sta a essere tacciato di discriminazione: «Nel caso specifico del signor Brechbühl abbiamo ritenuto che la durata degli studi non fosse proporzionata al risultato e abbiamo respinto l’ammissione. Ma sono molti i sostegni forniti alle persone con disabilità e accusarci di discriminazione è privo di fondamento».

Commenti
 
Gloria Bergamo 1 mese fa su fb
Impressionante....
turbo 1 mese fa su tio
I professori mi hanno sempre trattato al pari degli altri e hanno sempre trovato una soluzione quando i miei limiti creavano degli impedimenti. Ma quindi...lo trattavano al pari degli altri o trovavano altre soluzioni? una soluzione per ogni studente?ok, però allora devono pretendere una retta come nelle blasonate università americane!
Polifemo 1 mese fa su tio
Carissima Laura, pensi forse che altri eccellenti atenei non possano commettere errori? Sono forse meno “titolati” a livello accademico?
Laura Schira 1 mese fa su fb
È ora di smetterla di vedere questa scuola la migliore al mondo 😅
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
8 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
12 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
13 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
15 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
16 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
18 ore
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
SVIZZERA
1 gior
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
1 gior
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile