Keystone
Nell'incendio di Salvan morirono 23 persone.
+ 1
SVIZZERA
02.10.19 - 21:360
Aggiornamento : 03.10.19 - 07:09

25 anni fa una strage scosse la Svizzera

53 membri della setta esoterica dell'Ordine del Tempo Solare si uccisero il 5 ottobre 1994 a Salvan, Cheiry e in Quebec (Canada): «Molte domande rimangono ancora senza risposta»

BERNA - Venticinque anni fa la strage dei membri della setta esoterica dell'Ordine del Tempo Solare (OTS) scosse profondamente la Svizzera. 25 persone morirono avvelenate e carbonizzate a Salvan (VS), 23 soffocate o uccise a colpi d'arma da fuoco a Cheiry (FR) e altre 5 in Quebec (Canada).

Il 5 ottobre 1994, poco prima dell'alba, 23 cadaveri furono scoperti in una fattoria in fiamme nel villaggio di Cheiry, nel distretto della Broye. Le vittime indossavano abiti cerimoniali. Quasi contemporaneamente in uno chalet in fiamme a Salvan, sulle alture di Vernayaz, furono ritrovati altri 25 morti.

Poliziotti e i giudici inquirenti si resero immediatamente conto di essere di fronte a un evento straordinario e i media diedero ampio risalto alla vicenda. L'intuizione si confermò il giorno dopo quando dal Canada giunse la notizia del ritrovamento di altri cinque cadaveri in uno chalet a Morin Heights, un villaggio a un ora di strada da Montréal.

Il denominatore comune era all'appartenenza all'Ordine del Tempio Solare, una setta apocalittica. I due fondatori, Luc Jouret e Joseph di Mambro, morirono assieme ai loro seguaci per raggiungere «un'altra dimensione». Molte domande rimangono ancora senza risposta.

A Salvan, gli adepti ingerirono derivati del curaro prima di perire nell'incendio. A Cheiry invece, 20 delle 23 vittime presentavano ferite d'arma da fuoco, quasi tutte alla testa. Parte dei proiettili furono esplosi con una pistola poi ritrovata a Salvan.

Ancora oggi sui motivi della strage non ci sono certezze. Negli anni '80 le conferenze del naturopata belga Luc Jouret sedussero diverse persone inclini all'esoterismo. Nel 1983, a Ginevra, fu creato un "ordine" che riuniva diversi gruppi esoterici. Fra i fondatori, oltre a Jouret, anche un noto truffatore franco-canadese: Jo Di Mambro.

Nel 1989, l'Ordine del Tempio Solare contava 442 membri, la maggior parte dei quali francesi, svizzeri e canadesi. La setta, con articoli sui media e spot pubblicitari, si descriveva come una comunità vicina alla terra e alla natura, che viveva felice.

La realtà era molto meno idilliaca. I due guru si circondarono da un gruppo di fedelissimi ai quali fecero credere di essere degli "eletti" in grado di sopravvivere all'apocalisse. Il cocktail mistico-esoterico-religioso servito da Jo di Mambro con l'aiuto di effetti speciali riuscì a convincere per diversi anni, ma la condanna in Canada dei membri della setta per possesso illegale di armi segnò un cambiamento di rotta. Alcuni finanziatori iniziarono a distanziarsi dalla setta e i soldi finirono.

I "maestri del culto" decisero quindi di anticipare il «viaggio verso Sirio», cioè la morte. Il dramma che coinvolse 53 persone in Svizzera e in Canada non fu l'ultimo: nel dicembre 1995 16 corpi carbonizzati furono scoperti nel massiccio francese del Vercors e il 23 marzo 1997 altre cinque persone furono ritrovate a Saint-Casimir, ancora in Quebec. Bilancio totale fu di 74 morti, fra cui 30 svizzeri, 30 francesi e 10 canadesi.

A Salvan e Cheiry oggi non c'è più traccia del massacro. Lo chalet e la fattoria che furono lo scenario della strage sono stati rasi al suolo e non c'è nulla che ci ricordi i tragici eventi. «Nessuno nel villaggio ne parla più», ha spiegato il sindaco di Salvan in occasione del 20° anniversario della tragedia. Si è voltata questa triste pagina, anche se le domande rimangono.

Keystone
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
volabas 1 mese fa su tio
Una tragedia è quando viene colpita una comunita', vuoi per calamita' naturali che provocano vittime (vedi valanghe, incendi, frane ecc.) o per interventi violenti, tipo attentati, guerre ecc. ma per dei deficenti che scelgono il loro destino cosi, non vedo di che strage si possa parlare; ma fatemi il piacere...
tip75 1 mese fa su tio
beh dovrebbero indagare di più su questi santoni che si spacciano per professori e vanno ad acalappiare persone fragili ovunque e sopratttto soldi...è pieno ovunque di questi manipolatori
gluvi 1 mese fa su tio
ma che strage ,25 invasati in meno.
roma 1 mese fa su tio
...me la ricordo...triste vicenda
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
13 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
SVIZZERA
15 ore
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
15 ore
Autopostale: «Vigilanza lacunosa da parte di Berna»
La Commissione della gestione del Consiglio degli Stati punta il dito contro il Consiglio federale: «È evidente che si dovrà aumentare la vigilanza sulle aziende parastatali»
SVIZZERA
18 ore
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
18 ore
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
SINGAPORE / SVIZZERA
18 ore
UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi
La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca
SVIZZERA
19 ore
Il Governo risponde a Quadri: «La sospensione di Schengen non è fattibile»
Il consigliere nazionale leghista auspicava la decisione dopo la riapertura dei porti italiani
SVIZZERA / SUDAFRICA
21 ore
Incidente con una giraffa, il turista svizzero è morto
L'uomo si era gravemente ferito domenica nel Parco Nazionale Kruger, una riserva grande circa la metà della Svizzera
ITALIA / ZURIGO
21 ore
Eutanasia a Zurigo, rinvio a giudizio per il presidente di Exit-Italia
Le indagini sono state avviate su denunce dei familiari della donna, che soffriva di depressione
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile