Keystone
SVIZZERA
28.09.19 - 13:420
Aggiornamento : 14:49

Casse malati: «Il settore rischia di diventare una giungla»

Alain Berset non ha nascosto il suo malcontento dopo la pubblicazione da parte di alcune casse malattia dei premi 2020 prima della data ufficiale del 24 settembre

BERNA - Il consigliere federale Alain Berset non è contento delle anticipazioni dei premi 2020 effettuate da alcune casse malattia. A suo dire bisogna evitare che il settore diventi una «giungla».

La pubblicazione delle cifre avvenuta prima della data ufficiale del 24 settembre «non va per niente bene», ha affermato il ministro dell'Interno alla trasmissione "Samstagsrundschau" della radio svizzerotedesca SRF. Per questa ragione inviterà le assicurazioni per un colloquio sul tema.

Berset spera che si sia trattato di un errore estemporaneo. Da un lato capisce la fretta di annunciare gli aumenti più bassi del solito, dall'altro però sottolinea che esistono 50 assicuratori in Svizzera e che non bisogna trasformare tutto in una caotica giungla.

Il 24 settembre il consigliere federale ha annunciato l'aumento dei premi dello 0,2% per il 2020, un dato inferiore alla media degli ultimi anni. Secondo il governo sono tuttavia necessarie misure supplementari affinché non si tratti di un risultato isolato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas 7 mesi fa su tio
che facia da palta al pela'
miba 7 mesi fa su tio
Grandissimo ipocrita!!
Marta 7 mesi fa su tio
non se ne può più...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SVIZZERA
7 min
Una promozione felina nell'esercito
Lili ha meritato le mostrine «per il suo efficiente servizio in favore della truppa».
SVIZZERA
1 ora
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
2 ore
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
2 ore
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
3 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
4 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
4 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
5 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
SVIZZERA
18 ore
Turismo: la situazione è tesa, urgono meno restrizioni
Si è tenuto oggi il secondo vertice sul turismo dall'inizio dell'emergenza coronavirus.
GINEVRA
19 ore
Altra partitella "selvaggia", allontanate 300 persone
La polizia cantonale è intervenuta oggi al centro sportivo di Vessy.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile