DFAE
Gli svizzeri fanno ogni anno più di 16 milioni di viaggi all'estero.
SVIZZERA
21.09.19 - 12:230
Aggiornamento : 13:47

Viaggiare all'estero senza pensieri? Ecco l'app del DFAE

L'applicazione gratuita "Travel Admin" è stata presentata questa mattina da Ignazio Cassis. «Assistere i nostri concittadini all'estero è una missione molto importante per noi»

BERNA - Una nuova app per gli svizzeri che vivono o viaggiano all'estero è stata presentata stamane dal consigliere federale Ignazio Cassis all'aeroporto di Zurigo. L'applicazione gratuita si chiama "Travel Admin".

Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha testato personalmente la nuova applicazione prima di imbarcarsi su un volo per gli Stati Uniti. «Assistere i concittadini che vivono o soggiornano all'estero è, per il DFAE, una missione molto importante», ha dichiarato Cassis. «Questa nuova app - ha aggiunto - è un ottimo strumento per mettere in contatto i nostri concittadini con il DFAE e la Confederazione».

Stando a una nota del DFAE, gli svizzeri fanno ogni anno più di 16 milioni di viaggi all'estero e oltre 760'000 cittadini della Confederazione risiedono in un altro Paese. L'applicazione "Travel Admin" va ad aggiungersi ad un'ampia gamma di servizi, come la Helpline del DFAE raggiungibile 24 ore su 24 e i consigli di viaggio costantemente aggiornati consultabili online.

L'applicazione - scaricabile gratuitamente dall’Apple Store o da Google Play - visualizza informazioni di viaggio, le ultime notizie da Swissinfo e altre informazioni utili. I viaggiatori possono registrarsi, inserendo l'indirizzo di destinazione, i nomi altri compagni di viaggio e un indirizzo di emergenza.

Oltre ad offrire informazioni aggiornate su una destinazione, la app è stata sviluppata per permetter al DFAE di raggiungere più facilmente i viaggiatori in caso di catastrofi o di gravi crisi. Chi si mette in viaggio può ad esempio aggiornare con un click la sua posizione.

"Travel Admin" permette inoltre di registrare documenti importanti come le polizze assicurative o la patente, e di consultare gli indirizzi delle rappresentanze svizzere all'estero. In caso di emergenza, la linea di assistenza del DFAE può essere raggiunta rapidamente tramite Skype, telefonate o e-mail.

Commenti
 
Francesco Mismirigo 5 mesi fa su fb
Notasi la frase "La protezione consolare e l’assistenza del DFAE entrano in gioco soltanto quando le persone in causa hanno fatto tutto il possibile a livello organizzativo e finanziario per superare le difficoltà da sole. Non sussiste alcun diritto all’assistenza della Confederazione." In altre parole la leggenda metropolitana che dice che in caso di bisogno come ad esempio una evacuazione da un paese meglio chiedere aiuto a Francia o italia che al nostro paese?
Bayron 5 mesi fa su tio
Mi vien da ridere. Se sei all’estero e hai bisogno vai in tutte le ambasciate ma non in quella Svizzera perché proprio non ti ca@@@@ ...
Carlo Aiele 5 mesi fa su fb
Dunque un turista Svizzero non può guidare in thailandia??? ????????
Simona Mandozzi 5 mesi fa su fb
Carlo Aiele basta avere la patente internazionale!!
Carlo Aiele 5 mesi fa su fb
Simona Mandozzi in thailandia è riconosciuta solo la patente internazionale modello Ginevra 1949. Mentre la Svizzera rilascia solo quella di Vienna 1968 che in thailandia serve per pulire il tavolo. Forse un poliziotto può chiudere un occhio.... ma se cadi dalla moto è come essere senza patente.
Carlo Aiele 5 mesi fa su fb
Simona Mandozzi forse mi sbaglio. Non trovo questa info.
Thor61 5 mesi fa su tio
Da quanto letto su precedenti articoli di TIO in merito ai bisogni/disavventure capitate a Svizzeri all'estero, potete stare tranquilli (Probabilmente anche con la nuova APP) ci pensa lo stato Svizzero, a lasciarvi con le pezze al cxlo e arrangiatevi, questo è quello che ho quasi sempre letto, chissà perchè c'è sempre una legge che impedisce di aiutare i propri cittadini all'estero!
Arminda Armi 5 mesi fa su fb
Qualcosa di molto utile , ma i ringraziamenti vanno a tutto il personale coinvolto e non solo al consigliere federale . e questo per tutti i dipartimenti che propongono ed attuano misure a favore dei cittadini sia all estero , cosi* come su suolo della confederazione.
Foxdilollo78 5 mesi fa su tio
Sono numeri Whatsapp??
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
15 min
Il Salone di Ginevra non si ferma
I giornalisti avranno accesso alle sale dalle 14 di lunedì 2 marzo. L'ingresso al pubblico al Palexpo sarà dal 5 al 15
SVIZZERA
1 ora
Richiedenti l'asilo, sospesi i trasferimenti in Italia
La decisione è stata presa dal ministro dell'Interno italiano
BERNA
2 ore
Il dilemma dei residenti di Mitholz
I 170 residenti di Mitholz sono chiamati a prendere una decisione difficile.
SVIZZERA
3 ore
Coronavirus: «Possiamo fare mille test al giorno»
È quanto ha detto oggi il ministro della sanità Alain Berset, parlando inoltre di «collaborazione transfrontaliera»
SVIZZERA
3 ore
Casi sospetti a Neuchâtel: anche tre bambini
Avevano viaggiato nell'area di Milano
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus: Novartis blocca il prezzo di 20 generici
Si tratta di farmaci antivirali e antibiotici prodotti da Sandoz
LUCERNA
5 ore
Il carnevale lucernese ha fatto il pieno... e una quarantina di arresti
È il bilancio fornito dalle autorità locali al termine dei festeggiamenti che hanno animato la città e il cantone
SVIZZERA
6 ore
Coronavirus, le aziende vietano la stretta di mano
La diffusione mondiale del virus spinge ad adottare misure di sicurezza
FOTO
SVIZZERA / SPAGNA
8 ore
Bloccati in hotel con due italiani positivi al coronavirus
Famiglia svizzera in quarantena insieme a tutti gli altri ospiti. Infettati un medico lombardo e sua moglie
SAN GALLO
8 ore
Un carro di carnevale forse un po' troppo razzista
Quello di un ex-deputato Udc presentato al carnevale di Wangs: «Per me negro non è mica una parolaccia»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile