Archivio Depositphotos
BERNA
20.09.19 - 06:000
Aggiornamento : 09:33

Gli apprendistati in cui gli stereotipi di genere sono duri a morire

Le aspiranti muratrici sono una rarità (0,64%) mentre i ragazzi, tra le assistenti dentali, vanno cercati col lanternino (1,11%)

BERNA - In barba al movimento MeToo e allo Sciopero delle donne, praticamente in Svizzera non esistono ragazze che intraprendano un apprendistato da muratrice. Lo rivela un’analisi dell’Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP), secondo cui, nell’anno scolastico 2016/2017, le aspiranti muratrici costituivano lo 0,64% degli apprendisti del settore. Di riflesso, professioni come assistente di studio medico o assistente dentale non erano certo particolarmente amate tra i ragazzi: solo lo 0,94% degli apprendisti della prima e l’1,11% di quelli della seconda erano infatti di sesso maschile.

Lo studio si è concentrato sui 20 apprendistati più amati in Svizzera e ne è emerso che, anche in altre professioni come operatore/operatrice socioassistenziale e informatico/a, la proporzione tra maschi e femmine è piuttosto squilibrata.

La mancanza di modelli maschili o femminili - Dare una svolta alla distribuzione dei generi è difficile. Lo sostiene Lars Hering, responsabile dell’orientamento professionale basilese, citando diversi motivi. Innanzi tutto la mancanza di modelli maschili o femminili in determinati settori. Poi il fatto che la scelta di un percorso professionale avviene al termine della pubertà, «un’età difficile per scegliere un mestiere atipico». Non solo: «Si sceglie qualcosa che è ben visto da amici e familiari».

E si tratta anche di una questione fisica. «Gli uomini, mediamente più forti, sono per esempio più adatti ad attività fisicamente più impegnative come quella del muratore. A questo si aggiunge il fatto che determinati datori di lavoro, ma anche clienti, tendono ad associare un genere a una professione. Alcuni dentisti preferiscono ancora mantenere una divisione dei ruoli tipica, optando per una donna come assistente. Allo stesso tempo i clienti considerano le donne come più premurose».

«Per il cambiamento ci vuole tempo» - Secondo Hering nella distribuzione dei generi si assiste sempre a variazioni, ma ci vuole molto tempo perché queste avvengano. «Forse un giorno nell’ambito di molte professioni si arriverà al superamento di una distribuzione di genere. Ma dubito che si giunga a una situazione di questo tipo in professioni estreme come quella del muratore».

Lo spostamento degli equilibri potrebbe comunque essere accelerato: «Con la proposta di modelli nei libri di testo - spiega Hering - o meglio ancora con visite nelle scuole, meglio se fatte da persone in formazione, come avviene in alcuni cantoni». Se si tratta invece di un responsabile della formazione, «questo deve essere in grado di far capire che si è in cerca anche di persone dell’altro genere».

Apprendistati (2016/17)

Percentuale di uomini
1. Muratore 99,36%
2. Elettricista 97,95%
3. Polimeccanico 96,64%

Percentuale di donne
1. Ass. studio medico 99,06%
2. Assistente dentale 98,89%
3. Parrucchiere 89,84%

Fonte: Dati UST/Analisi IUFFP

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 9 mesi fa su tio
Sono un convinto sostenitore delle pari opportunità fra uomo e donna; non sostengo però l’egualitarismo ad oltranza. Vi sono delle differenze fisiche fra uomo e donna (per fortuna!), dalle quali non si può prescindere. Vi sono quindi delle attività che per loro natura ed esigenze poste, si adatteranno mediamente più all’uomo, rispettivamente alla donna. Posso capire, nella fattispecie, un’impresa che preferisca non assumere una ragazza quale muratore, un sacco di cemento pesa quasi quanto lei. Ovviamente, nessun limite ad un lavoro tecnico, che una donna può svolgere senza difficoltà.
OCP 9 mesi fa su tio
@Maxy70 D'accordissimo con il tuo commento. Aggiungerei che oltre a delle differenze fisiche ci sono anche delle differenze comportamentali e di approccio alle cose. Intendo dire che spesso un uomo o una donna, di fronte alla stessa situazione, hanno in generale approcci diversi. Quindi ci sono delle professioni che potrebbero (il condizionale è d'obbligo) adattarsi meglio all'uno o all'altro. Comunque credo che si stia parlando in un problema inesistente in quanto nessuno vienta ad una donna di fare il muratore o il meccanico e nessuno vieta ad un uomo di fare l'aiuto medico o il maestro d'asilo. Esiste, per fortuna, una cosa che si chiama "libertà di scelta". :-)
Arminda Armi 9 mesi fa su fb
Per alcune professioni ,sono i clienti a preferire se debba essere un uomo ,piuttosto che una donna ad occuparsi di un determinato lavoro. Estetiste, annunciatrici televisive,segretarie, assistenti di direzione ,hostess, operatrici di call center,maestre d asilo, e molte altre sono professioni che meglio si addicono ad una donna; e questo non perchè l uomo non sia in grado di farli ,ma perchè questi lavori se fatti dal gentil sesso, sono maggiormente graditi dagli utenti ,e dalla clientela.Lo stesso discorso vale al contrario per altre professioni.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CAPO VERDE
8 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
TURGOVIA
9 ore
In bici con un tasso del 3,2 per mille
Un ciclista ubriaco è stato protagonista di un incidente questa mattina ad Arbon
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Vestiti di nero per dire no al razzismo
Circa 200 persone si sono riunite oggi su Piazza federale.
SVIZZERA
14 ore
Migros richiama i suoi "Tondelli di riso integrale"
È stata riscontrata la presenza di latte. Chi non è allergico può consumarli senza problemi.
SVIZZERA
14 ore
Coronavirus: contagi stabili in Svizzera
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'798, mentre i morti restano 1'686
SVIZZERA
15 ore
Temporali e forti venti a nord delle Alpi
Tanta pioggia e grandine nella notte: particolarmente colpito il canton Svitto.
GRIGIONI
16 ore
Bimbo positivo, diciotto in quarantena
Il piccolo stava frequentando un campo di vacanza diurno a Zuoz.
SVIZZERA
16 ore
Credit Suisse, risolta la controversia americana
La seconda banca elvetica pagherà 15.5 milioni di dollari per risolvere la vicenda.
ZURIGO
17 ore
Altro superspreader in discoteca
Diverse persone che hanno trascorso la notte del 27 giugno al Club Jade si sono successivamente ammalate di coronavirus.
SVIZZERA
19 ore
Democrazia digitale: Amnesty & Co. fanno chiarezza su SwissCovid
Diverse ONG hanno unito le forze per informare sul contact tracing attraverso un portale online
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile