keystone
BERNA
17.09.19 - 11:530

Tabacco, verso un giro di vite su vendita e pubblicità per minori

Lo prevede la revisione della Legge federale sui prodotti del tabacco al momento in discussione al Consiglio degli Stati

BERNA - Limitare fortemente la pubblicità per i prodotti del tabacco e vietare a livello nazionale la vendita di sigarette ai minorenni. È quanto prevede la revisione della Legge federale sui prodotti del tabacco (LPTab) al momento in discussione al Consiglio degli Stati.

La riforma, il cui obiettivo principale è meglio proteggere bambini e adolescenti, permetterà anche di ratificare la Convenzione quadro dell'OMS per la lotta contro il tabagismo.

Per il plenum, entrato tacitamente nel merito della revisione, i costi dovuti al tabagismo continuano ad essere elevati, con ripercussioni spiacevoli sui costi sanitari, il cui aumento rappresenta la principale preoccupazione degli Svizzeri. In particolare, bisogna agire a livello preventivo fra i giovani. Una fetta importante dei fumatori ha incominciato infatti a fumare prima dei vent'anni.

Tra i punti contestati dalla revisione figura la pubblicità del tabacco. La commissione preparatoria vuole vietare quella diretta ai minorenni oltre che le réclame su quotidiani, riviste e siti internet. Quest'ultimo aspetto non piace ad alcuni "senatori", come Filippo Lombardi (PPD/TI), che giudicano un divieto generalizzato "sproporzionato".

La commissione vorrebbe inoltre introdurre un divieto a livello nazionale di vendere ai minorenni prodotti del tabacco, sigarette elettroniche comprese. Attualmente alcuni cantoni prevedono un'età minima di 16 anni, mentre tre non hanno alcun limite. Per poter verificare il rispetto del divieto, la commissione vuole consentire test d'acquisto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
9 min
Il virus resta nei pensieri di Koch: «Ora temo l'inverno»
Per Daniel Koch le persone si faranno testare meno pensando a una semplice influenza stagionale.
BERNA
12 min
Un flash mob alla settimana contro la mascherina
L'invito a una protesta sui tram di Berna sta girando sui social. La polizia sta in guardia
SONDAGGIO TAMEDIA
3 ore
Il prossimo 27 settembre si va alle urne: e voi come voterete?
Aerei da combattimento, immigrazione e congedo di paternità: qual è la vostra opinione? Partecipate al sondaggio Tamedia
FOCUS
10 ore
I 60 giorni più difficili di Daniel Koch
Per due mesi ha avuto i riflettori puntati addosso. È stata la voce più ascoltata durante il Covid.
LUCERNA
12 ore
Due persone annegate in un solo pomeriggio
Un 59enne è morto nel Lago dei Quattro Cantoni. L'altra vittima aveva solo 18 anni, scomparso al lido di Baldegg
SVIZZERA
12 ore
Hotel svendesi, causa Covid-19: «Fra i più colpiti Vallese e Ticino»
Sono decine gli hotel svizzeri in vendita e nei prossimi mesi saranno ancora di più, lo sostengono gli esperti
OBVALDO
15 ore
Perde l'equilibrio e precipita per 350 metri
La vittima è una 69enne, il cui corpo è stato recuperato da un elicottero
LIBANO / SVIZZERA
16 ore
Beirut, da Berna 4 milioni di franchi
L'annuncio del Dipartimento federale degli affari esteri. I mezzi saranno destinati a sanità e rifugi d'emergenza
VAUD
18 ore
Bex, ritrovata senza vita nei pressi di un rifugio
La vittima è una 30enne ungherese, residente a Ginevra. Gli inquirenti ipotizzano un incidente di montagna
BERNA
18 ore
Luogo del contagio "ignoto": «Il tracciamento dei contatti rimane poco efficiente»
Alle catene di trasmissione mancano anelli. Un membro della Task force Covid punta il dito contro i Cantoni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile