keystone
BERNA
17.09.19 - 11:530

Tabacco, verso un giro di vite su vendita e pubblicità per minori

Lo prevede la revisione della Legge federale sui prodotti del tabacco al momento in discussione al Consiglio degli Stati

BERNA - Limitare fortemente la pubblicità per i prodotti del tabacco e vietare a livello nazionale la vendita di sigarette ai minorenni. È quanto prevede la revisione della Legge federale sui prodotti del tabacco (LPTab) al momento in discussione al Consiglio degli Stati.

La riforma, il cui obiettivo principale è meglio proteggere bambini e adolescenti, permetterà anche di ratificare la Convenzione quadro dell'OMS per la lotta contro il tabagismo.

Per il plenum, entrato tacitamente nel merito della revisione, i costi dovuti al tabagismo continuano ad essere elevati, con ripercussioni spiacevoli sui costi sanitari, il cui aumento rappresenta la principale preoccupazione degli Svizzeri. In particolare, bisogna agire a livello preventivo fra i giovani. Una fetta importante dei fumatori ha incominciato infatti a fumare prima dei vent'anni.

Tra i punti contestati dalla revisione figura la pubblicità del tabacco. La commissione preparatoria vuole vietare quella diretta ai minorenni oltre che le réclame su quotidiani, riviste e siti internet. Quest'ultimo aspetto non piace ad alcuni "senatori", come Filippo Lombardi (PPD/TI), che giudicano un divieto generalizzato "sproporzionato".

La commissione vorrebbe inoltre introdurre un divieto a livello nazionale di vendere ai minorenni prodotti del tabacco, sigarette elettroniche comprese. Attualmente alcuni cantoni prevedono un'età minima di 16 anni, mentre tre non hanno alcun limite. Per poter verificare il rispetto del divieto, la commissione vuole consentire test d'acquisto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
5 ore
Freddy Nock condannato a due anni e mezzo di prigione
Il funambolo 55enne è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio intenzionale nei confronti di sua moglie
TURGOVIA
7 ore
Ciclista 15enne investito e ucciso da un'auto
Alla guida dell'automobile c'era una donna di 27 anni
SVIZZERA
8 ore
Accordo quadro, Pfister attacca Cassis: «Mostri più polso»
Il presidente del PPD ne ha pure per il segretario di Stato Roberto Balzaretti: «Ha fatto pubblicità per l'accordo e lo ha presentato come se fosse la miglior possibilità. Va sostituito»
SVIZZERA
10 ore
I Verdi «erano e rimangono pronti»
La candidata Regula Rytz ha reagito con toni battaglieri alla sconfitta di questa mattina, tracciando la via per il prossimo quadriennio: «Servirà un segnale ancora più forte»
FOTO
LUCERNA
13 ore
Beccate tre "auto-igloo"
La visibilità dai vetri dei veicoli era chiaramente insufficiente per circolare: «Prendetevi il vostro tempo. La sicurezza è fondamentale»
STATI UNITI
14 ore
UBS accusata di truffa: a giudizio negli USA
Il Dipartimento di giustizia accusa la maggiore banca svizzera di aver causato agli investitori perdite "catastrofiche" con crediti ipotecari residenziali
SVIZZERA
15 ore
Nessuna sorpresa, Cassis rimane al suo posto
Il consigliere federale ticinese è stato rieletto con 145 voti. Alla presidente dei Verdi Regula Rytz non è riuscita la scalata al Governo
SAN GALLO
15 ore
Pedone investito da un automobilista: erano entrambi ubriachi
L'incidente è avvenuto ieri sera a Oberhelfenschwil. Un 66enne è finito in ospedale
SVIZZERA
16 ore
Il Consiglio federale ha prestato giuramento
L’Assemblea federale ha riconfermato tutti i consiglieri uscenti. Sommaruga eletta presidente per il 2020. Tutte le cifre delle votazioni nel nostro live
SVIZZERA
18 ore
Ignazio Cassis resterà in Consiglio federale?
Il Parlamento procederà stamattina con l'elezione del Governo. La poltrona del ticinese è presa di mira dalla presidente dei Verdi Regula Rytz, che però difficilmente avrà i numeri per scalzarlo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile