Keystone (archivio)
SVIZZERA
15.09.19 - 12:360

Cloro, solo il 25% dei trasporti soddisfa le norme di sicurezza

I ritardi sono dovuti al fatto che la flotta di questi veicoli speciali è relativamente limitata e un gran numero di tali vagoni è già noleggiato a lungo termine

BERNA - Secondo il domenicale romando Le Matin Dimanche solo un quarto di tutti i vagoni ferroviari per i trasporti di cloro - gas estremamente tossico - in Svizzera soddisfa gli standard di sicurezza più elevati. Entro la fine dell'anno la quota dovrebbe però raggiungere i tre quarti.

Il 26 settembre del 2016, nell'ultima dichiarazione dell'industria chimica, delle FFS, dell'associazione degli spedizionieri e delle autorità svizzere era stato promesso un tasso del 100%.

«La percentuale delle importazioni di cloro effettuate con i vagoni più sicuri è inferiore alle attese. Sarà necessario ancora un certo periodo di tempo», ha dichiarato l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) al domenicale romando.

«Il guadagno in termini di sicurezza derivante dall'impiego dei carri cisterna attualmente più sicuri è relativamente modesto rispetto ad altre misure», ha rassicurato Daniel Bonomi, vicedirettore della sezione prevenzione degli incidenti rilevanti dell'UFAM. È in particolare grazie all'introduzione di convogli speciali che circolano solo a 40 km/h che i rischi sono stati ridotti di un fattore 10, precisa Bonomi.

L'UFAM mantiene tuttavia il suo obiettivo di dotare i vagoni degli ultimi sviluppi tecnici. I ritardi sono dovuti al fatto che la flotta di questi veicoli speciali è relativamente limitata e un gran numero di tali vagoni è già noleggiato a lungo termine. Inoltre le capacità di produzione per gli equipaggiamenti supplementari dei vagoni cisterna sono limitate in tutta Europa.

La situazione ha provocato la rabbia dei parlamentati ginevrini. Il consigliere nazionale Hugues Hiltpold (PLR/GE) si rivolgerà lunedì al Consiglio federale, mentre Lisa Mazzone (Verdi/GE) ha già depositato un'interpellanza.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
30 min
Carlos ha colpito ancora, secondini e detenuti
Il giovane delinquente zurighese verrà processato settimana prossima per una serie di episodi - almeno 19 - avvenuti in carcere
SVIZZERA
1 ora
Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG
Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International
VAUD / ZURIGO
3 ore
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
4 ore
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
4 ore
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
4 ore
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
5 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
BERNA
6 ore
Da Coop niente più sacchetti di plastica gratis
L'iniziativa interessa Coop Edile+Hobby, Coop City, Interdiscount, Fust, Coop Vitality e Import Parfumerie
ARGOVIA
7 ore
Mani austriache su Mobili Pfister
Il gruppo svizzero dell'arredamento passa a XXXLutz. Non sono previsti cambiamenti per i dipendenti né licenziamenti
SVIZZERA
9 ore
Assassino plurimo latitante da 24 anni, viveva in incognito in Svizzera
In Bosnia aveva rapinato e ucciso una famiglia negli anni '90, era evaso e fuggito nella Confederazione dove si era sposato. Lunedì è stato rimpatriato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile