Deposit
SVIZZERA
08.08.19 - 06:000
Aggiornamento : 09:26

Se la partenza è un calvario (a volte) qualcosa si può fare

Fra ritardi e cancellazioni, l'aeroporto può diventare un luogo di grandi tribolazioni. L'esperto Philippe Strässle di Airhelp risponde ai nostri lettori

ZURIGO - Da momento di relax a stress estremo, la partenza per le vacanze è una moneta a due facce contrapposte che può girare in un istante. Strässle di Airhelp ha risposto alle domande dei lettori di 20 Minuten confermando che, qualche volta, qualcosa si può fare.

 Rimborsi (in teoria) dovuti ma...

«Dovevo andare a Punta Cana da Zurigo con un volo Edelweiss che però è partito 5 ore dopo... Ci hanno dato 20 franchi di buoni per comprare da mangiare, e basta... È davvero tutto quello a cui ho diritto?», chiede Zeljko. In teoria no, ma c'è un ma: «Secondo il Regolamento dell'Ue adottato anche dalla Svizzera e a una recente sentenza europea dopo le 3 ore di attesa si entra già in zona “volo cancellato” e avresti diritto a 600€ per persona», spiega Strässle, «le compagnie elvetiche però sostengono che tali decisioni non siano valide per loro. Per cambiare le cose, purtroppo, ci vorrà una decisione del Tribunale federale o un cambiamento nei bilaterali».

Se sicurezza fa rima con “niente risarcimento”

L'odissea di Fabian: «L'anno scorso a Monaco ci hanno chiuso un terminal in faccia per “motivi di sicurezza” e abbiamo perso la coincidenza per Malta. Ci è toccato passare la notte a Kloten e prenotare un nuovo biglietto... Posso fare qualcosa?». Purtroppo la risposta è no: «Se c'è di mezzo la sicurezza, come nel caso di un'evacuazione per allarme bomba, la compagnia non c'entra e quindi non è tenuta a dare nulla. Se si tratta di problemi tecnici invece si può fare valere i propri diritti retroattivamente anche fino a 3 anni. Il mio consiglio è contattare il servizio assistenza di terra il prima possibile».

Cancellato all'ultimo secondo = hai ragione tu

«Mi hanno cancellato il volo la sera prima della partenza e ho dovuto cercarne un altro all'ultimo secondo, ho diritto a un risarcimento?», ci chiede Andrea. Eccome: «Le compagnie possono farlo fino a due settimane prima della partenza, in questo caso hai diritto a 250€ per persona. Contatta direttamente la compagnia».

Commenti
 
Massimo Walter Canonica 1 mese fa su fb
Io qualche anno fa ero in partenza per andare in vacanza in Calabria da Milano Malpensa, mia madre purtroppo era over buking(o come si scrive poi)e doveva fare scalo a Roma(mia madre ha difficoltà a camminare e non vede bene)e preferivo viaggiare insieme a mia madre per paura che si sarebbe persa. A quel punto mi ero arrabbiato ho parlato con dei responsabili dell'aeroporto di Malpensa e di Alitalia mi hanno dato 2 buoni pasto e poi ci hanno messo in 1a classe a me e a mia madre per il volo diretto in Calabria
sedelin 1 mese fa su tio
10'000 km per una settimana di vacanza: meglio un viaggetto rilassante nei nostri luoghi incantevoli, nessun travaso di bile e soldi risparmiati.
Alessandro Milani 1 mese fa su fb
In svizzera basta che paghi poi quando sono loro a doverti risarcire...ciao pep!una mafia legalizzata solo x pochi eletti!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA /THAILANDIA
7 ore

Pedofilo basilese viene graziato dal Re thailandese e si volatilizza

L'uomo era stato condannato a 5 anni e 11 mesi di carcere. Ma la grazia ricevuta nel Paese asiatico, in cui vive da 20 anni, non è valida in Svizzera

GRIGIONI
8 ore

Tragico incidente: muore motociclista 19enne "con la L"

Il ragazzo è caduto mentre affrontava una curva, andando a schiantarsi con violenza contro la barriera di sicurezza

TURGOVIA
10 ore

Si scontra con il furgone e muore

La vittima è un 87enne. Avrebbe svoltato su una strada laterale senza dare la precedenza

SVIZZERA
13 ore

Giallo sulle cellule staminali sparite a Ginevra

Migliaia di campioni di tessuto e di sangue del cordone ombelicale sembrano essere scomparsi. Sul caso indaga l'Ufficio federale della sanità pubblica

FRIBURGO
13 ore

Si addormenta al volante provocando una carambola e due feriti

Una donna di 71 anni si è scontrata contro un veicolo dell'assistenza stradale che si trovava sulla corsia d'emergenza per prestare soccorso ad un'auto in panne.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile