Keystone
SVIZZERA
26.07.19 - 15:340

Parlamenti cantonali, l'UDC spinge il dibattito sull'Islam

Le preoccupazioni principali riguardano la convivenza pacifica, i codici di abbigliamento, sessismo e omofobia. Il Ticino è al secondo posto riguardo agli interventi parlamentari su temi religiosi

BERNA - Nei parlamenti cantonali il 60% di tutti gli interventi su temi religiosi riguardano l'islam, contro il 30% per il cristianesimo. Sono soprattutto i deputati UDC a presentare atti parlamentari riguardanti l'islam, secondo uno studio dell'Università di Friburgo.

La ricerca, realizzata da un gruppo di specialisti dell'Istituto di diritto delle religioni, diretto dal professor René Pahud de Mortanges, ha preso in esame 15 cantoni, fra cui il Ticino, studiando quasi 140 interventi presentati tra il 2010 e il 2018.

Di questi 81 riguardano l'islam, 42 le religioni cristiane e 17 altre religioni. Gli atti parlamentari sono stati presentati da esponenti di 16 formazioni politiche.

L'UDC è il partito che ha presentato più interventi riguardanti l'islam: con 33 atti parlamentari su questo tema, i democentristi superano gli altri tre grandi partiti messi assieme. I ricercatori hanno censito 9 interventi del PPD e sei ciascuno per il PS e il PLR.

L'UDC risulta essere più attiva anche per quanto riguarda il dibattito legato al cristianesimo: 10 interventi rispetto a 7 del PS, 5 del PLR e 3 del PPD. La dominanza democentrista è tuttavia in questo caso meno marcata, scrivono gli autori dello studio.

Preoccupazioni legate all'islam - Lo studio mostra inoltre che i deputati cantonali raramente si impegnano a favore delle chiese. Il più delle volte i loro interventi vertono sul finanziamento delle chiese, i loro privilegi e il ruolo nelle scuole, come ad esempio nel caso dei dibattiti sul crocifisso nelle aule.

Gli interventi riguardanti l'islam riflettono invece preoccupazioni di vario genere: la convivenza pacifica, i codici di abbigliamento, il rispetto dell'ordine stabilito, il sessismo, la violenza e l'omofobia. Tra i temi ricorrenti figurano inoltre i cosiddetti predicatori dell'odio jihadista, i rischi per la sicurezza e a la radicalizzazione.

Ticino secondo per numero interventi - Berna è il cantone con il più alto numero di interventi parlamentari su temi religiosi, in tutto 20. Seguono il Ticino e Lucerna (entrambi 14), davanti ad Argovia (13) e Friburgo (12). Nel periodo preso in esame, nei Grigioni non è invece stato presentato nessun atto parlamentare sull'argomento.

In generale si osservano differenze sostanziali fra i vari cantoni, ma non fra la Svizzera latina - nel caso specifico i cantoni di Friburgo, Ginevra, Neuchâtel e Ticino - e la Svizzera tedesca.

Gli interventi citati nello studio che riguardano il Ticino si riferiscono in particolare alla religione cattolica. I temi affrontati sono la questione dei crocifissi nelle scuole, l'obbligo di frequenza dei corsi di religione, come pure la richiesta di sopprimere la norma di legge che obbliga l'autorità giudiziaria ad informare il vescovo prima di aprire un procedimento penale a carico di ecclesiastici.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
5 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
9 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
10 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
12 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
13 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
15 ore
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
SVIZZERA
1 gior
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
1 gior
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile