foto lettore 20 minutes
BERNA
25.07.19 - 22:190

La biscia gli ruba il pesce appena pescato

Incontro ravvicinato con una natrice dal collare alla ricerca di "cibo facile" sulle rive del Lago di Bienne. «È stato magico»

LA NEUVEVILLE - Ha portato la famiglia in campeggio per passare del “tempo di qualità”, ma mentre pescava con il figlio ha avuto un incontro ravvicinato che non avrebbe mai pensato di avere. Una biscia dal collare si è infatti fiondata nel loro secchio e ha rubato uno dei pesci pescati dal lago.

Padre e figlio avevano lasciato il "bottino" a una decina di metri da loro, vicino al resto dell’attrezzatura e le esche. «È successo attorno alle 21 - racconta l'uomo -. Abbiamo visto quel serpente afferrare il pesce».

L’uomo si è avvicinato e ha preso la biscia per la coda. «Era lunga circa 1 metro e 40 centimetri. È stato un momento magico. Ne è valsa la pena di sacrificare parte del nostro pescato».

Se la scena è improbabile, non è tuttavia così stupefacente. «In generale il rettile ama le rive e mangia volentieri il pesce - spiega un esperto in biodiversità -. E, da cacciatore, eviterà di spendere inutilmente le forze. Non mi sorprende il “furto” del pesce. Anche se in realtà questi serpenti temono l’essere umano e raramente si avvicinano. Forse se il secchio fosse stato proprio accanto a padre e figlio, non avrebbe osato così tanto».

Le bisce da collare sono innocue per l’uomo. «Non c’è bisogno di avere paura. Se si incontra una di queste, bisogna semplicemente non importunarla. Solo sentendosi minacciata potrebbe dimostrare aggressività. E anche in quel caso non sarebbe volontà di combattere, ma solo una reazione protettiva. Inoltre - conclude l’esperto -, non è velenosa».

foto lettore 20 minutes
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile