Archivio
Il progetto di riforma mira a tassare gli utili nei Paesi in cui essi sono stati realizzati.
BERNA
21.07.19 - 09:460

Riforme G20 e OCSE, un rischio miliardario per la Svizzera?

I progetti potrebbero causare perdite alla Confederazione tra 1 e 5 miliardi

BERNA - Nuvole nere all'orizzonte per la Svizzera: i progetti di riforme internazionali sulle tassazioni delle imprese del G20 e dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) potrebbero causare perdite tra 1 e 5 miliardi di franchi per la Confederazione.

«Se includiamo cantoni e comuni, potrebbe costare alle autorità fiscali svizzere fino a dieci miliardi di franchi» avverte il "senatore" Pirmin Bischof (PPD/SO), presidente della Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio degli Stati, sulle colonne della NZZ am Sonntag.

Il progetto di riforma mira a tassare gli utili nei Paesi in cui essi sono stati realizzati, ovvero dove vi sono le attività delle singole imprese. Per l'OCSE, questa misura impedirebbe alle multinazionali di trasferire gli utili da un Paese all'altro per evitare un eccessivo carico fiscale. La Svizzera, in questo caso, sarebbe ampiamente perdente, poiché sede di numerose aziende.

Il rischio, spiega Bischof, è che all'interno della Confederazione vi sia un «crollo fiscale». Il collega agli Stati Ruedi Noser (PLR/ZH), citato dal domenicale, denuncia «un attacco al nostro substrato fiscale».

Le riforme proposte da G20 e OCSE potrebbero infatti portare a perdite fiscali nettamente superiori rispetto a quanto ipotizzato in precedenza. Il consigliere federale e ministro delle finanze Ueli Maurer, secondo la NZZ am Sonntag, prossimamente intende partecipare a discussioni per trovare un compromesso e cercare di creare un'alleanza tra Stati che difendano gli stessi interessi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
4 ore
Autopostale: i vertici sapevano
Documenti pubblicati oggi dal Blick dimostrano implicazioni del Cda nello scandalo scoppiato due anni fa
SVIZZERA / GIAPPONE
4 ore
Coronavirus, la coppia svizzera può lasciare la Diamond Princess
I due passeggeri hanno finito il periodo di quarantena e sono in buona salute
KENYA
5 ore
Svizzera violentata e uccisa. «Temeva per la sua vita e si nascondeva»
La donna, una basilese, viveva a Milimani. Abitava in una specie di fattoria con 48 gatti, galline, cani e asini.
SVIZZERA
7 ore
Chi è Ralph Hamers, il futuro Ceo di UBS
Il dirigente olandese a capo di ING che in patria scandalizzò quando tentò (fallendo) di raddoppiarsi lo stipendio
VAUD
8 ore
Mettere "like" agli insulti su Facebook è punibile
Lo ha stabilito il Tribunale federale confermando una sentenza emessa dal Tribunale cantonale di Zurigo
NEUCHÂTEL
10 ore
Il bimbo di 10 anni esce dalla quarantena
È finito l'incubo coronavirus per una famiglia neocastellana
GRIGIONI
12 ore
Escursionista morto a Pontresina
L'uomo è caduto in un torrente, la moglie è stata portata in ospedale dalla Rega
SVIZZERA
12 ore
«Gravi carenze nella lotta al riciclaggio di denaro da parte di Julius Bär»
L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA accusa l'istituto e dispone una serie di misure
ZURIGO
14 ore
Da Swisscom l'attesa profuma di foglie verdi
In arrivo una fragranza che sarà spruzzata nei negozi per rendere più piacevole la sosta ai clienti
FRIBURGO
21 ore
Quando anche la carta cumulus viene piratata
Qualcuno ha fatto la spesa saldando con i 125 franchi di voucher che un lettore aveva accumulato sul suo conto Migros
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile