Keystone
ZURIGO
19.07.19 - 14:200

Sul telefono dei ragazzini c'era anche il video di una decapitazione

La polizia zurighese, intervenuta per una rissa, ha scoperto video pornografici e violenti sul cellulare di diversi scolari

WINTERTHUR - C'erano anche video pornografici e video violenti, tra cui uno mostrante una decapitazione, sui cellulari di diversi ragazzini controllati nei giorni scorsi dalla polizia comunale di Winterthur. I possessori sono stati denunciati.

Gli agenti sono intervenuti la sera dello scorso 12 luglio, indica una nota diramata oggi dalla polizia comunale, che era stata informata poco dopo le 21 da un passante che diversi giovani stavano pestando un loro coetaneo presso una scuola del quartiere periferico di Waldegg. Arrivati sul posto, i poliziotti hanno trovato un 13enne che presentava ferite alla testa.

I presunti aggressori, cinque ragazzi tra i 12 e i 14 anni, sono stati fermati e interrogati e gli agenti hanno trovato su diversi cellulari un video in cui si mostrava una decapitazione. I cinque sono stati in seguito consegnati ai genitori, ma i telefonini sono rimasti sotto sequestro. Le indagini hanno condotto all'identificazione di molti altri ragazzi, sui cui cellulari sono stati reperiti lo stesso video violento e altri con immagini pornografiche vietate. Tutti i casi sono stati stati denunciati alla Procura dei minorenni e i telefonini sono stati requisiti.

Nella nota, la polizia di Winterthur rileva che vengono trovati sempre più spesso video violenti o pornografici presso giovani. Essa rammenta che produrre o anche solo possedere o diffondere tali video è un reato ai sensi del codice penale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Raddoppiano contagi e ricoveri, aumentano i morti
La percentuale dei tamponi effettuati ieri risultati positivi è del 19,8%.
SVIZZERA
1 ora
Brivido nei cieli: gli F/A-18 non potevano vedere l'elicottero
Sono terminate le indagini relative a un pericoloso avvicinamento che ha avuto luogo nel 2018 sopra il lago di Zurigo
SVIZZERA / GERMANIA
2 ore
800 robot di ABB in viaggio: direzione Volkswagen
La commessa porterà alla produzione di veicoli elettrici nella sede di Hannover
SVIZZERA
2 ore
Credit Suisse abbraccia Axa per lanciarsi nelle assicurazioni
La collaborazione permetterà a Credit Suisse d'integrare soluzioni assicurative nel suo servizio digitale
SVIZZERA
3 ore
Riparabile o no? «Ditelo nell'etichetta»
In un sondaggio i consumatori chiedono un'etichettatura diversa per computer e smartphone
GINEVRA
5 ore
Due reinfezioni da Covid-19 segnalate a Ginevra
Le autorità non hanno ancora confermato ufficialmente questa circostanza
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus: Nestlé non si fa scalfire
Il colosso alimentare ha registrato una crescita organica del 3,5% nei primi nove mesi dell'anno.
GINEVRA 
18 ore
Gli ospedali universitari attivano il dispositivo di gestione delle crisi
Raddoppiato in pochi giorni il numero di infetti.
SVIZZERA
18 ore
«Stiamo volando a vista invece di pianificare le prossime mosse»
L'idea è sapere in anticipo quali restrizioni entreranno in vigore a partire da quale soglia di gravità della situazione
SVIZZERA
21 ore
Test rapidi: risultati affidabili in 15 minuti
Dal 25 settembre Unisanté sta conducendo uno studio sui test rapidi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile