Deposit
SVIZZERA
19.07.19 - 06:080

«Le casse malati non rimborsino più i farmaci omeopatici»

Lo chiedono in diversi perché, stando a diversi studi, non hanno nessun beneficio medico, ma non è detto che così si frenerebbe l'ascesa costante dei premi

BERNA - In Francia le assicurazioni sanitarie non coprono più i rimedi omeopatici in quanto «non hanno alcun beneficio medico», confermano le autorità citando 800 studi di settore.

C'è chi vorrebbe che anche in Svizzera le casse malati smettessero di rimborsarle: «Non è possibile che ogni anno i premi salgano e nel mentre si continuano a finanziare trattamenti inefficaci», commenta Babette Sigg dell'associazione a tutela dei consumatori Konsumentenforums. Le dà ragione anche l'immunologo Beda Stadler: «È una follia che le casse paghino per quelle che non sono altro che palline di zucchero».

D'accordo oppure no: «Bisogna rispettare la decisione dell'elettorato del 2009 sulla medicina complementare», commenta il consigliere nazionale Udc Sebastian Frehner. In ogni caso, per quanto riguarda l'omeopatia, non si parla di grandi cifre: circa 10 milioni sui 33 miliardi delle coperture di base ogni anno sobbarcate dalle assicurazioni.

«Per molti funziona», commenta Gisela Etter dell'Unione dei medici di medicina complementare, «stralciarla non porterebbe premi più bassi».

Commenti
 
Angelo Michele Maiorano 4 sett fa su fb
https://m.youtube.com/watch?v=jgAbRQTk3cc&feature=share
Antonia Papa-Mantovani 4 sett fa su fb
Hai ragione ma i buoi sono già .... chi decide è sempre lento a capire e toto cosa diceva rio pago 😣
Alessandro Allia 4 sett fa su fb
Sempre sostenuto ma è vero che il placebo a volte fa miracoli... che nn sia la mente che da il via al sistema immunitario??? CAZZO ne so
Aron Clementi 4 sett fa su fb
Le tictac non sono medicine
Filippo Poma 4 sett fa su fb
Che palle non posso più mandare la fattura della migros alla cassa malati dopo che ho comprato lo zucchero 😭
Rosanna Barbieri 4 sett fa su fb
Alle casse malati interessa solo incassare che poi quando devono pagare loro tirano fuori tutte le scuse possibili ed immaginabili 😡😡😡
Boris Urs Fantechi 1 mese fa su fb
L’industria farmaceutica è veramente scandalosa perché ci sono loro dietro a questo diktat
Sarah Ninna 1 mese fa su fb
Con tutto quel che Si paga di cassa malati, dovrebbero rimborsare anche i fazzoletti per il raffreddore. Costi sempre più elevati con minori benefici. Bella politica. L aumento delle casse malati, è un furto e basta.
Alan Casahorran Brugnoli 1 mese fa su fb
Bah di male in peggio questo paese 🤦🏽‍♂️🤦🏽‍♂️sempre piu leggi e la meta servono a poco e niente
Sergio Lorenzon 1 mese fa su fb
E allora ci sarà gente che paga la cassamalati e non ne usufruisce!?!?!? Ma andatevene a FANCULOOOO LADRI!!
Jimmy Meier 1 mese fa su fb
Non sono certo i 10 milioni che faranno contenere i costi della salute. Uno dei fattori che fa lievitare ogni anno i premi sono il costo dei farmaci in Svizzera. Lo stesso fármaco può costare 6 volte di più in Svizzera rispetto ad un altro paese europeo.Anche il sistema delle casse malati non permette il contenimento dei costi . In Svizzera esistono oltre 50 casse malati , le quali svolgono tutte lo stesso lavoro. L' assicurato paga oltre i costi legati alle cure i costi per mantere le 50 cassse malati.( 50 consigli di amministrazione, 50 direttori generali con paghe di oltre 800'000 chf,, 50 campagne pubblicitarie ecc ecc)
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
... non hai tutti i torti. Non so se una cassa unica sarebbe la soluzione, ma certo che un po' di vantaggi ci sarebbero... ma magari anche svantaggi....
Alex Corti 1 mese fa su fb
Saskia Melissa Di soluzioni per diminuire i costi della salute ce ne sono, incominciando dai prezzi dei medicameti.Non è accettabile che lo stesso medicamento della Novartis costa 6 volte di più in CH rispetto alla Spagna. Le casse malati vivono ( e bene)grazie e ai premi ai premi pagati dagli assicurati e la gente fa sempre più fatica a pagarla
Jimmy Meier 1 mese fa su fb
Saskia Melissa Il problema è che in Svizzera le case farmaceutiche e le casse malati fanno quello che vogliono perchè gli è concesso. In altri paesi è lo stato che decide i prezzi.e prestazioni (ad esempio Germania o Spagna), quindi il ruolo delle cm è irrilevante e di consegueza i costi non sono così elevati senza nulla togliere alla qualità delle prestazioni.
Lorenzo Pozzi 1 mese fa su fb
Rabbrividisco nel leggere certi commenti contro l'omeopatia... Il nostro corpo è un vero e proprio laboratorio chimico che si basa su determinati equilibri. Le sostanze presenti nei rimedi omeopastici stimolano in maniera dolce certi meccanismi nel nostro corpo e la loro efficacia è provata. Evidentemente se mi ritrovo con una bronchite o una polmonite mi curo con un antibiotico e non con i globuli omeopatici, ma questo dovrebbe essere evidente.
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Le sostanze presenti nei rimedi omeopatici sono acqua e zucchero: stimolano unicamente il travaso di soldi da chi ne fa uso verso chi le produce.
Lorenzo Pozzi 1 mese fa su fb
David Bernasconi Convinto te...
Maly Rizzi 1 mese fa su fb
Si dovrebbe fare in modo che quando un medico, un ospedale, chirurghi, sbagliano l' operazione fatta a un paziente, siano LORO A PAGARE IL SECONDO INTERVENTO E NON LA CASSA MALATTIA DEL PAZIENTE!!!!
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Mai sentito parlare delle assicurazioni?
Maly Rizzi 1 mese fa su fb
A cosa si riferisce?
Maly Rizzi 1 mese fa su fb
si riferisce all' assicurazione per la protezione dei pazienti?
David Bernasconi 1 mese fa su fb
No, mi riferisco alle RC di medici ed ospedali.
Maly Rizzi 1 mese fa su fb
David Bernasconi ahahah...insabbiano tutto...io l' ho provato sulla mia pelle...omertà potente...una cosa orrenda per la paziente...viene falsato tutto...
Jennifer Schwarz 1 mese fa su fb
E allora che si tolgano i rimborsi x palestre o altro... a chi ci va solo perché rimborsato e poi si nutre e vive in modo completamente malsano!
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Tranquilla, le palestre non rientrano in nessun modo nel catalogo delle prrstazioni della LaMAL (base), in differenza all'omeopatia.
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
https://it.comparis.ch/krankenkassen/leistungen/aktuelles/komplementaermedizin-grundversicherung
Jennifer Schwarz 1 mese fa su fb
Chi ha finanziato gli studi? Novartis? I rimedi naturali funzionano eccome!
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
I fitoterapici funzionano, l’omeopatia non è altro che acqua e zucchero e si basa sull’effetto placebo. Se lei vuole continuare a spendere tutti quei soldi per riempire le tasche di ciarlatani che vendono acqua e zucchero a caro prezzo, è assolutamente libera di farlo, non vedo motivo tuttavia per cui la sua ignoranza debba pesare sulle tasche del sistema sanitario.
Jennifer Schwarz 1 mese fa su fb
Stefania Niedecker l omeopatia non è affatto di acqua e zucchero. Viva l'ignoranza... E i rimedi omeopatici costano poco e non me li faccio rimborsare. Se lei vuole continuare a farsi avvelenare dalle industrie farmaceutiche continui pure
David Bernasconi 1 mese fa su fb
L'omeopatia È acqua e zucchero, dare dell'ignorante ad altri perchè non si conosce la chimica, non è una grande mossa. Cosi come non è una grande mossa confondere naturopatia ed omeopatia. E prima d'accusare vilmente gli autori di quelli studi, provi a leggerli e capirli: https://sciencebasedmedicine.org/reference/homeopathy/
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
Jennifer Schwarz ma infatti io ringrazio ogni giorno l’omeopatia per aver risolto il problema delle pestilenze che in passato contavano milioni di morti e per aver reso possibile la guarigione da tumori e malattie cardiovascolari 🙏🏻 le big Pharma sicuramente non saranno gli enti più etici di questo mondo, e si certo, come tutti noi anche loro vogliono guadagnare dal loro business, ci mancherebbe, ma negare l’efficacia dei FARMACI è quantomeno assurdo 😂
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Attenzine, qua gira parecchia disinformazione: la medicina complementare, di cui fa parte pure l'omeopatia, è rimborsata dalla BASE, quindi dalla LaMal, NON dalle assicurazioni complementari (che complementano le prestazioni della base, ma non c'entrano con la "medicina complementare"). https://it.comparis.ch/krankenkassen/leistungen/aktuelles/komplementaermedizin-grundversicherung
sedelin 1 mese fa su tio
i costi dei rimedi omeopatici sono coperti dall'assicurazione complementare, soltanto pochissimi sono coperti dalla lamal. ergo i costi della lamal sono generati da diverse cause: anziani a cui vengono somministrate pillole (chimiche) nell'ordine di ca 15 al giorno pro capite, dagli esami medici a volte inutili, da coloro che vanno dal medico per il raffreddore, da medici che prescrivono medicine costosissime, da malati cronici che hanno omesso la prevenzione, dal tabagismo, dall'alcolismo, dagli psicofarmaci. i globulini omeopatici costano meno di 10 fr al barattolo: fate i conti, non é difficile...
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
Da notare come coloro che si esprimono e favore delle cure omeopatiche, a giudicare dal livello di italiano, non hanno finito nemmeno la quinta elementare. Studiate e informatevi prima di avere la presunzione di potervi esprimere su un tema così complicato come l’industria farmaceutica e il nostro sistema sanitario.
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Costoro hanno studiato seguendo il modello omeopatico: 1 giorno di studio sui libri e 10000 di vacanza. I vantaggi della diluizione..😏
Sandro Rusconi 1 mese fa su fb
La si può mettere come si vuole: I cosiddetti "farmaci" omeopatici sono acqua o zucchero privi di qualsiasi altra sostanza e vengono fatti pagare 1000 volte il prezzo tecnico che avrebbe la sostanza. Anche se vogliamo parlare di effetto placebo, mi sembra un po' caruccio, non credete? Evidentemente una parte dell'effetto placebo viene dal prezzo sostanzioso che sembra garantire un'efficiacia. Beh allora affidiamoci ai chiromanti, che tutto andrà molto meglio?
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Sandro Rusconi in ogni caso se una persona paga le complementari ha tutto il diritto di farsi curare anche da una chiromante se è previsto nella polizza!
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Ma non è la complementare che rimborsa l'omeopatia: https://it.comparis.ch/krankenkassen/leistungen/aktuelles/komplementaermedizin-grundversicherung
Lorenzo Pozzi 1 mese fa su fb
Sandro, suggerisco di informarti meglio sulla omeopatia e sul sig. Samuel Hahnemann. Reputare i rimedi omeopatici solo acqua e zucchero è davvero sminuitivo
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Lorenzo, ti suggerisco di studiare chimica di base: Hahnemann era un ciarlatano conclamato.
Sandro Rusconi 1 mese fa su fb
Lorenzo Pozzi Buongiorno Lorenzo. Non ho bisogno di informarmi ulteriormente. Assieme a una dozzina di esimi colleghi abbiamo esaminato a fondo negli anni '90 la questione quando vi era la moda di consigliare di smettere le terapie anti tumorali per affidarsi a certi ciarlatani. Conosco Hahnemann e altri buffoni del genere e non posso nutrire alcuna stima in questi imbroglioni, anche se alcuni potrebbero essere solamente degli esaltati. Credetemi, non c'è niente di scientifico o di fisicamente o biologicamente efficace nei preparati omeopatici! Se si vuole vendere l'acqua o lo zucchero a x franchi al grammo lo si faccia pure, ma senza pretendere il rimborso delle casse malati. Anche se fosse la complementare (affermazione comunque non precisa) le spese vengono sostenute dal sistema di solidarietà e dalle eccedenze dei conti dell'assicurazione di base.
Maurizio Sabbatini 1 mese fa su fb
A me piacerebbe poter fare, almeno una volta all'anno, un controllo totale senza sborsare una rapa. La franchigia alta, invece, mi obbliga a pagarne i costi. Se le casse malati offrissero questa prestazione a tutti cosa potrebbe succedere ? Un dottore mi ha detto che con le tecnologie e le cure odierne.. non ne vale la pena. Al primo sintomo si corre ai ripari e la prevenzione la fa lo stile di vita del singolo. Chi ha ragione ? Fare controlli reali pianificati annualmente, quindi con risparmi, per scoprire ed evitare costose cure ... oppure affidarsi al destino e alla spensieratezza... magari all'app che ti dice se hai mangiato troppi dolci o troppe patate arrosto col contorno di grigliate? Prevenzione, diete e casse malati e tecnologia del risparmio che però non c'è... Ci si ammala di lavoro e affanno. Ma la gioia e la serenità chi se le pappa a grandi manate? Per gli anziani e i familiari il capitolo successivo...
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Sandro Rusconi ma infatti non sono rimborsati dalla cassa malati ma dalle complementari
Sandro Rusconi 1 mese fa su fb
Raffaella Norsa Ripeto, anche se fosse (ma non è vero perché alcune prestazioni della medicina complementare sono coperte anche dall'assicurazione di base) il bilancio delle assicurazioni malattia è garantito anche dai proventi dell'assicurazione di base e quindi ci sarebbe comunque una componente sociale solidale in questa contabilità. Per farla breve bisognerebbe semplicemente proibire certi imbrogli e mettere i prigione gli imbroglioni invece di santificare certe teorie assurde attraverso i rimborsi delle casse malati.
F.Netri 1 mese fa su tio
E sarebbe anche ora! Altrimenti si dovrebbero rimborsare anche le spese dell'astrologo.
Enza Nicola Demaldi 1 mese fa su fb
Leggo certi commenti e resto allibita... e già perché uno ha proprio voglia di ammalarsi e prendere medicamenti di continuo... beato chi non si ammala, ma purtroppo chi si ammala è obbligato a usufruire della cassa malati! Provate a pensare a un malato oncologico... cosa dovrebbe dire???
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
... che sarebbe meglio assumere medicinali che zuccherini!
Enza Nicola Demaldi 1 mese fa su fb
Saskia Melissa il mio commento era più mirato per quelle persone che dicono che chi non usa la cassa malati dovrebbe ricevere indietro i soldi e chi la usa dovrebbe pagare di più... per il discorso medicamenti io penso che potremmo essere più liberi nella scelta di ciò che vogliamo assumere, poi logico che c’è l’interesse delle case farmaceutiche dietro alla “salute” di tutti noi.
Emanuel Emi Bajas 1 mese fa su fb
Una volta si pagava la metà e non cerano mai problemi. Ora paghiamo il doppio o forse anche dipiù e ci sono problemi. Che strano
Afeni Liotta 1 mese fa su fb
Allora pago la complementare ( natura specificatamente) per cosa???
Ileana Solca 1 mese fa su fb
Ognuno è responsabile della sua salute chi ha dei problemi e fa una vita sregolata pianga se stesso!Però non devono essere penalizzati chi ha dei problemi non per causa loro!
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
no dai, non si può ragionare così
Ileana Solca 1 mese fa su fb
Manuela Decarli si invece x io conosco persone che hanno gravi problemi di saluti ma non fanno niente x stare meglio anzi continuano a fare una vita sregolata!🤔
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
Ileana Solca - anch'io conosco persone così, ma conosco anche gente che fa vita così detta sregolata e sta benissimo e gente che non ha mai sgarrato in vita sua e ha tutti i mali del mondo, non si deve generalizzare mai
Calogero Mancuso 1 mese fa su fb
Le casse malati tanto non rimborsano niente, si paga soltanto, ciao
Angela Bruno 1 mese fa su fb
Ah ma le casse malati rimborsano ancora qualcosa? Non lo sapevo... 😏😏😏
Romano Nardelli 1 mese fa su fb
...e fare pagare i medicinali in Svizzera come negli altri paesi (tipo aspirina che da noi costa il triplo che in Germania)? 😎
Angelo Michele Maiorano 1 mese fa su fb
I farmaci omeopatici sono nella Complementare e non nella Lamal di base, quindi è un supplemento che l'assicurato paga senza sussidio, caso mai lo avesse e anche se lo studio fosse corretto, si trascura il fatto che l'effetto placebo guarisce tanto quanto la medicina. Oltretutto, per esempio per la chemio, sulla percentuale di malati, quanti ne guariscono? Un giro di chemio, quanto costa anche se poi si muore? Un po' di pillole omeopatiche quanto costano?
Dunja Meyer Giorgetti 1 mese fa su fb
Angelo Michele Maiorano esattamente il mio pensiero!!
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Angelo Michele Maiorano l’unica cosa giusta che ha detto è che vengono rimborsate con le complementari
Filomena Angela Iacomino 1 mese fa su fb
Angelo Michele Maiorano Io avrei un altro tipo di pensiero: le cure per gli alcolizzati ed i drogati a quanto ammonta? Uno che si ammala di tumore di sicuro non se l'é andato a cercare per contro a quello scritto sopra
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Purtroppo non è vero che siano rimborsati dalla complementare, ma vengono rimborsato dalla LaMal: https://it.comparis.ch/krankenkassen/leistungen/aktuelles/komplementaermedizin-grundversicherung
Angelo Michele Maiorano 1 mese fa su fb
Raffaella Norsa .... elenchi lei le cose sbagliate, non sono un addetto delle Casse malati
Angelo Michele Maiorano 1 mese fa su fb
Saskia Melissa parlano di alcuni metodi di cura.... la mia Cassa malati non contempla le cure omeopatiche senza la Complementare
Angelo Michele Maiorano 1 mese fa su fb
Filomena Angela Iacomino si informi cosa costa un giro di chemio.... e di quanti ne muoiono ugualnente
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Angelo Michele Maiorano se legge l'articolo che ho collegato e se si informasse presso la sua cassa malati capirebbe che il problema sicuramente è stato o nel fatto che o non si è fatto prescrivere tale terapia da un medico (vero) oppure che il terapeuta che ha scelto non figura nell'elenco dei terapeuti riconosciuti quindi certificati. Ma - omeopatica viene rimborsata dalla base, è un triste fatto. Comunque meglio per noi non-credenti se qualcuno non se ne accorge!!!😆
Patrizia Franchini 1 mese fa su fb
Angelo Michele Maiorano Certo, anche nell’80% degli incidenti stradali il colpevole aveva bevuto acqua minerale! La chemio: bisogna guardare quanti guariscono e non quanti non guariscono. Scommetto che davanti alla possibilità di morire non gliene fregherebbe niente di sapere “che non funziona con tutti” e che “costa tanto”. E poi osa paragonare le goccette omeopatiche e la chemio? I genitori ciarlatani che hanno fatto morire la figlia ultimamente sono stati condannati.
Jacqueline Lacroce 1 mese fa su fb
Saskia Melissa alcuni c e scritto. non tutti
Igor Rigotti 1 mese fa su fb
Le casse malati più aumentano meno passano
Ila Pol 1 mese fa su fb
🤦‍♀️
Anna Antonietti 1 mese fa su fb
Bisogna dire basta con gli aumenti!!!!
Claudia Scaramella 1 mese fa su fb
..... c‘e poi da aggiungere quelli che vanno a fare spesa in farmacia e poi si fanno fare la ricetta dal medico.....non esiste! comprano 3-4 prodotti per un raffreddore.... ma dai suvvia non arrampicatevi sugli specchi!!!
Jennifer Schwarz 1 mese fa su fb
Claudia Scaramella io toglierei tutti i rimborsi sotto una certa cifra. Il pediatra che da la ricetta per del paracetamolo è ridicolo: crea più costi burocratici del medicinale stesso
Anna Nicolay 1 mese fa su fb
Vania Bettosini concordo pienamente
Arciere 1 mese fa su tio
Il problema è che l'efficacia dell'omeopatia non è mai stata dimostrata scientificamente. Con me l'omeopatia non funziona, semplicemente perché non ci credo, ed è così per chi è come me. A questo punto dovrebbero rimborsare anche le pastiglie per la gola, le pomate per punture di insetti o le tisane. In questo caso do ragione alle casse malati.
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
ma va che novita!!si paga sempre di piu e le prestazione sempre di meno ma é una vergogna perfino il sistema funziona malissimo ospedale sempre peggio poi si parla degli ospedale al estero almeno li lo stato paga tutto. cassa malattie dei ladri nelle tasche di tutti noi e niente cambierà se no come faranno a continuare ad arricchirsi tutte ste casse e dottore.poveri che si ammala e ha bisogno
don lurio 1 mese fa su tio
Abrogare la decisione del 2009 subito . Chi vuole medicine omeopatiche se le paghino . Hanno ragione che non son altro che palline di zucchero. Diamo retta all' associazione tutela dei consumatori. In caso si va alle urne.
Niko Storni 1 mese fa su fb
Tutte quelle cazzate che funzionano solo con effetto placebo dovrebbero essere tolte. Sai quanti soldi sprecati di noi contribuenti....
Andrea Weber 1 mese fa su fb
Quindi questi buffoni, ogni 6 mesi ne inventano una per colpire l'utenza (i pazienti), ma mai una volta che dicono qualcosa su quanto guadagnano i medici ed i dentisti,i quali girano tutti con i macchinoni.
Claudia Scaramella 1 mese fa su fb
.....e poi.....la voltaren che qui paghi 17 fr. in Spagna costa 2€..... fatevi qualche domanda sui costi dei medicinali......
Alex Corti 1 mese fa su fb
Claudia Scaramella esatto e poi l' assurdo che molti medicamenti sono di case farmaceutiche svizzere. Io pagavo per un medicamento svizzero 18,75 chf e in Spagna costa 3, 20 euro
Mara Grisoni 1 mese fa su fb
Il problema sono molti medici.. non focalizziamo solo l'attenzione sui farmaci
Mara Athena 1 mese fa su fb
Eh già , sono gli omeopatici il problema del premio ... 😂🤣
Duska Dudu Mattei 1 mese fa su fb
Comincino a premiare chi la cassa malati la usufruisce praticamente quasi mai e paga. Dando un incettivo forse tanta gente si recherebbe meno dal medico x cose futili. Per esempio chi non la usata x tutto l' anno riducendo il suo premio anche di poco!! Invece aumenta sempre a tutti, grazie a chi la usa in modo inapropriato!! Dove lavoro x esempio se non fai malattia nel corso dell anno di rimporsano una parte dei soldi che ti tolgono mensilmente. E funziona in effetti
Gla Jei 1 mese fa su fb
Duska Dudu Mattei secondo me non è neanche un metodo corretto. Finchè hai la salute ok sei fortunato, ma poi?. La cassa malati deve essere qualcosa che sia accessibile a tutti in egual misura, senza distinzioni tra chi la utilizza e chi no. Bisogna studiare altre soluzioni, ma assolutamente non renderla un bonus/malus.
Ila Pol 1 mese fa su fb
Gla Jei d’accordo con te!! la salute è una fortuna averla e chi è meno fortunato “non è colpa sua!!”.. detto da una che (x ora) è stra-fortunata 🍀😀
Damien Mattei 1 mese fa su fb
Fortuna? Io penso siamo responsabili della nostra salute senza tirar di mezzo la fortuna.
Gla Jei 1 mese fa su fb
Damien Mattei si vede che non hai avuto mai nulla di grave...vai a dirlo a quelle persone che hanno avuto la diagnosi di certe malattie da giovani, e non sicuro per aver contribuito nelle loro responsabilità. Non stiamo parlando di problemi di obesità dovuti alla troppa alimentazione e allo scarso movimento. Sinceramente si, dovuto anche alla fortuna certe volte.
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
Damien Mattei - responsabili? si vede che non hai avuto nessuna malattia e nemmeno i tuoi famigliari
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Damien Mattei vorrei risponderle ma sinceramente non trovo le parole, sarebbe come sparare sulla croce rossa...
Thomas Dandrea 1 mese fa su fb
Duska Dudu Mattei poi quella volta che non vai dal medico perchè credi che è una bazzecola è la volta che hai qualcosa di grave e paghi per tutte le volte che hai risparmiato...che rovina molto secondo me sono anche i medici che calcano la penna segnando tariffe esagerate,se si fa caso nella fattura non specificano mai bene ma è una descrizione generalizzata,tanto chi lo contraria il medico?la sua parola verso la nostra poi dopo che hai reclamato fanno magari apposta a segnare di più...ma che facciano una cosa dove sono stipendiati dallo stato e si paga un tot a persona come cassa malati,cosí anche chi va dal medico per niente non fa salire i costi più di tanto.C'è troppa gente che gli fa comodo il sistema che c'è e ne approfittano.Vogliono lavorare poche ore al giorno e finita la giornata gli altri si arrangino
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
È comprovato tramite studi che incentivi bonus/malus porterebbero ad un aggravio delle malattie (si va troppo tardi dal medico) con relativo aumento dei costi. è altrettanto comprovato (studio in, mi pare Olanda, ne parlavano ca. 1 anno fa alla Rete Uno) che prestazioni del tutto gratuite portano le persone a trovare il giusto equilibrio tra andare o no dal medico, creando nella somma meno costi.
Laura Ghiazza 1 mese fa su fb
Duska Dudu Mattei funziona se stai bene..se hai una malattia , le cose cambiano! Ovviamente parla chi sta bene di salute 😢
Damien Mattei 1 mese fa su fb
In percentuale quanti sono? Vogliamo parlare del fumo e del obesità, delle persone che mangiano schifezze da mattina a sera o passano tutto il tempo davanti al computer, ambienti inquinati, stress ovunque, credo le malattie rare e gli incidenti siano una minoranza del problema, parliamo ancora di fortuna? A volte la gente deve ammalarsi per ricordare i veri valori della vita. Mentre altri ignoranti si perdono per stronzate, ripeto, la salute non e fortuna ma volonta e impegno, nella maggioranza dei casi.
Damien Mattei 1 mese fa su fb
Per la cassamalati siete solo numeri, e cosi che ragionano, un povero sfortunazo prende una malattia rara, mille stronzi che si ubriacano maltrattano il loro fisico ecc fanno lievitar i costi, e chi ci perde e il povero sfigato che ha preso la malattia rara, ma sulla massa, la fortuna centra poco, e la societa che é malsana, io sto bene grazie a me. Non alla fortuna. Troppo facile scaricare questa responsabilità alla sfortuna.
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Allora, caro Damien, propongo al tuo comune di domicilio di esonerarti a vita dal dovere di assicurarti contro le malattie in cambio al divieto di usufruire in qualsiasi modo del nostro sistema sanitario. Con i soldi che risparmi ti puoi comprare una bella casa e poi una bella bara che potrai utilizzare non appena il nemico più grande della salute di tutti noi al primo mondo - l'invecchiare - ti avrà promosso un suo cliente.
Gla Jei 1 mese fa su fb
Damien Mattei per te saranno una minoranza del problema, per qualcuno meno. E resto della mia idea, se per te non è fortuna, è comunque avere geni sani. Ci sono persone che passano la vita a fare attenzione, non fumando, non bevendo ecc...ecc...e poi un qualche giorno un bel tumore e poi mi dici se non è sfortuna/fortuna. Mi spiace ma resto della mia idea e trovo triste rendere tutto così semplice dicendo solo grazie a te che ha la tua salute...certo tenersi bene è un obbligo proprio per se stessi ma ho visto casi molto vicini a me e il tuo commento mi fà anche un pò di dispiacere. Fà piacere che sei così in salute ma a volte calarsi nelle problematiche altrui non sarebbe poi così grave. Un pò di umiltà in questi casi non fà mai male davvero.
Lupa Palu 1 mese fa su fb
Damien Mattei non sempre, purtroppo...
David Bernasconi 1 mese fa su fb
"Credo che le malattie rare e gli incidenti siano una minoranza del problema" 'Credere' e 'conoscere' sono due cose differenti, nemmeno lontane parenti. Ma la seconda richiede impegno.
Jimmy Meier 1 mese fa su fb
Per le casse malati ridurre i premi significherebbe meno utili. Sono assicurazioni obbigatorie per il cittadino ma sempre private, se no come farebbero pagare fino a 800'000 chf i loro numeri uno...e di casse malati in Svizzera ce ne sono 50
Valentina D'Aloia 1 mese fa su fb
Ma se uno vuole farsi dei controlli , chiamasi prevenzione ,tanto decantata,Sarà pur libero di farsi i controlli che gli pare o deve stare a pesare i franchi che costa ??
Roberto Oliboni 1 mese fa su fb
Duska Dudu Mattei comodo quando non si hanno problemi di salute!!!!
Silvia Arrighi Serena 1 mese fa su fb
Duska Dudu Mattei ecco lo dico sempre. Vivo in Ticino da 8 anni e non sono mai mai andata dal medico perché per scelta non mi curo se non con il digiuno e a meno che non fossi in pericolo di morte imminente non ci andrò mai
Maurizio Roggero 1 mese fa su fb
Basterebbe una semplice legge, che come obbiettivo ha la riduzione dei premi, e quando le casse malati non raggiungo l’obbiettivo si decurta il mancato risultato dallo stipendio dei manager e vedrete che come per magia i premi inizieranno a calare!
David Bernasconi 1 mese fa su fb
"Bella idea": così oer raggiungere i bonus e diminuire i costi, verrebbero rifiutate le cure più costose a chi ne ha bisogno. 🙄
Maurizio Roggero 1 mese fa su fb
David Bernasconi, ma questo lo fanno già ora, ma in modo più subdolo... Comunque basterebbe spostare questo potere di scelta, dalle casse malati ad un organo esterno ed indipendente. 😉
Faby Dessy 1 mese fa su fb
Ma dai!!? Di solito pagano tutto 😂 che vergogna
Pamela Marchetti 1 mese fa su fb
Anche se non rimborsano più questi medicamenti i premi continueranno a salire....
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Qualcuno sembra aver capito male: Nessuno vuole VIETARE la vendita di prodotti omeopatici, ci mancherebbe! Che ognuna decida per sé. L'unica cosa che qua propongono è di non far pagare tali prodotti dalla cassa malati di BASE! addirittura potresti poi sempre assicurare l'omeopatia con la complementare. Si tratta solo di decidere se una cura senza effetto scientificamente comprovato, ma che qualcuno aiuta allo stato attuale della scienza grazie all'effetto placebo, debba o no essere pagata dalla comunità.
Stefano Casalinuovo 1 mese fa su fb
Saskia Melissa andrebbero vietati invece, sono una truffa. Zuccherini venduti come medicine
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
ma infatti le cure omeopatiche sono nella complementare
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Manuela Decarli Ti sbagli. https://it.comparis.ch/krankenkassen/leistungen/aktuelles/komplementaermedizin-grundversicherung
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Si chiama "medicina complementare", ma viene rimborsata dalla base. L'assicurazione complementare fornisce alle prestazioni, p.es. dentistiche, non comprese dalla base. (in italiano è poco chiaro a causa del termine "complementare" utilizzato sia x definite il tipo di medicina che il tipo di assicurazione, ma le cose non hanno niente a che fare l'una von l'altra). in tedesco è più chiaro: Komplementärmedizin e Zusatzversicherung.
Olga Abate 1 mese fa su fb
Simona più si paga di cassa malati e meno prestazioni abbiamo é una schifezza unica
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Olga Abate una vera schifezza.
Michela Michi 1 mese fa su fb
È ovvio che i costi dei rimedi omeopatici non vanno a gravare in modo incisivo sui costi della cassa malati. Ma trovo anche ridicolo che le casse malati spendano annualmente ben 10 milioni per degli zuccherini.
Claudia Scaramella 1 mese fa su fb
Michela Michi nemmeno miliardi per esami inutili però.....l‘omeopatia non incide sui costi LaMAL sono pochi i medici che la praticano e che possono fatturare sotto la base..... gli altri devono fatturare sotto LCA..... e questa assicurazione non va certamente ad aumentare i costi visto che non è nemmeno obbligatoria.....
Michela Michi 1 mese fa su fb
Claudia certo questo sì. Sono numerose le cose che si potrebbero fare per evitare costi spropositati. Fatto sta che 10 milioni vengono spesi annualmente per acqua e zucchero. Una cosa che non ho mai capito è per esempio perchè se io sono ospedalizzata ed esco alle 10 di mattino mi fatturano il giorno completo e se tu entri in ospe alle 23.00 ti fatturano comunque il giorno precedente intero.... questo è uno degli esempi di costi che non comprendo.
Anna Rantucci 1 mese fa su fb
Premetto che quelli omopatici,io li ho provati usare per la mia allergia, è un impagliativo, anzi mi hanno fatto più male, devo usare quelli tradizionali,e aggiungo che mi è uscita una nuova allergia
Andrea Weber 1 mese fa su fb
Di solito si va dal medico invece di autocurarsi.
Anna Rantucci 1 mese fa su fb
Andrea Weber infatti, hai ragione tu,ma ero stufa di prendere antistaminico e cortisone
Anna Rantucci 1 mese fa su fb
Andrea Weber ne ho pagate le conseguenze,ora sto bene,con il mio antistaminico e cortisone
Joël Caroni 1 mese fa su fb
Anna Rantucci impagliativo AHAHA Christian Cairoli Comunque l'omeopatia funziona, poi se cerchi di curare cose che l'omeopatia non può curare, quella ignorante sei tu.
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Se hai voglia di prenderti un impegno lungo e faticoso, puoi fare una cura di desensibilizzazione presso un allergologo - il corpo viene pian pianino abituato alle sostanze che ritiene nocive finché non diventa più leggera la reazione allergica tanti iniezione sotto sorveglianza della sostanza a cui sei allergica. funziona, ma ci vuole tempo e costanza.
Anna Rantucci 1 mese fa su fb
Joël Caroni meglio le medicine tradizionali,sai, ignorante sei tu
Anna Rantucci 1 mese fa su fb
Saskia Melissa lo so, infatti sono seguita,
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Io alla scienza scelgo il BUONSENSO😉
Claudia Scaramella 1 mese fa su fb
se si cominciasse a non prescrivere TAC e risonanze per ogni minimo dolorino...,sono queste le cose che fanno aumentare i costi per non parlare di recarsi al PS per ogni punturina di zanzare 🦟.....
Nicolas Kopp 1 mese fa su fb
Omeopatia non è una scienza
Francesco Cec Moretti 1 mese fa su fb
Ricordiamoci che qui i farmaci costano il triplo del resto del mondo. Obbligare le ditte a limitare i prezzi no? Eh no.... chissà chi sponsorizza i politici...
Vania Bettosini 1 mese fa su fb
Diciamo piuttosto che quando un farmaco omeopatico o allopatico che sia cura la causa e guarisce definitivamente, non è di loro interesse. Una persona sana non crea introiti. Quindi si elimina il farmaco dal sistema sanitario con la scusa che non cura e crea solo costi e aumenti della cassa malati.
Danila Fassora-Boffi 1 mese fa su fb
Vania Bettosini concordo......
Ila Pol 1 mese fa su fb
Vania Bettosini 🔝
Dunja Meyer Giorgetti 1 mese fa su fb
Vania Bettosini peccato siamo in pochi a capirlo...
Andrea Artemio 1 mese fa su fb
giusto! E nemmeno i vaccini dovrebbero essere sovvenzionati, e guai agli antibiotici che arricchiscono le case farmaceutiche, aboliamo tutto e introduciamo riti pagani durante il plenilunio! Centinaia d’anni di studi e sintesi molecolare volute dalle big farma, io voglio avere una speranza di vita di 40 anni e sguazzare tra peste vaiolo e influenza spagnola! Buuu big pharma 👎👎
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Verissimo Vania: difatti quando non esistevano i farmaci si viveva tutti oltre 200 anni ed in piena salute, vero?
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Allarme terrapiattisti, allarme terrapiattisti.... Urca, non riesco a gridare perché la scia velenosa degli aerei mi ha sopresso la lingua!
Patrizia Franchini 1 mese fa su fb
Vania Bettosini Oh, BIG PHARMA! 🤦🏽‍♀️
Vania Bettosini 1 mese fa su fb
Quanti idioti.. 🤣🤣
Renata Preziosi 1 mese fa su fb
È caro troppo e tutto... Non lamentatevi se le persone vanno a spendere in Germania ed anche al cinema e ristorante...
Pieramaria Pizzelli 1 mese fa su fb
Patetici, è in questo modo che pensano di fermare i costi? Hahahahaha poveri noi
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Per il mio problema di salute mi stanno aiutando solo i farmaci omeopatici, quelli chimici hanno solo svuotato il borsello e causato problemi intestinali ed allo stomaco, ed un ricovero all'ospedale per dolori acuti. Vogliono arrivare a questi punti? Che tolgano la cassa malati obbligatoria, o la facciano pagare al massimo chf 100 al mese, dato che paghiamo premi stratosferici per servizi che diventano sempre meno esistenti. Vorrà dire che inizierò ad andare a comprare medicine in Germania e farmi scorta una volta ogni due mesi, dato che le pastiglie omeopatiche che mi danno sollievo e sentir meglio vengono prodotte lì.
Sara Rollini 1 mese fa su fb
Simona, a pensare che la "Base" costa un capitale e poi non la usi. Come mè, io vado molto bene con i farmaci omeopatici. Il problema è obbligatorio la base senza l'avrei già tolta.
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
Si informi su come funzionano le cose negli Stati Uniti dove effettivamente non c’è una cassa malati obbligatoria, ne un sistema sanitario che garantisca la salute del cittadino, poi per favore, per il bene della comunità, la smetta di usare il suo cellulare per diffondere stronzate e lo usi per farsi una cultura.
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
So eccome come funziona negli Stati Uniti, dato che la conosco bene ed ho amici che ci vivono. Forse sarebbe meglio che non insulti e ne si esprima, quando non conosce nemmeno la situazione delle persone e di come si comportano realmente le casse malati, quindi stia zitta lei.
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
Simona Sulmoni allora gentilmente mi spieghi i vantaggi di non avere una copertura universale
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Vuole capire solo quello che vuole capire lei.
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
Simona Sulmoni no, le ho chiesto di spiegarmi i suoi motivi, visto che evidentemente io l’ho fraintesa
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Purtroppo, come nel mio caso ed in altri casi, ci sono malattie che ne facevi a meno, sono incurabili e devo tenerla a vita. Dopo anni che si paga la cassa malati obbligatiria, ed un premio vicino ai chf 600 mensili, non ti vengono più incontro come prima, bem poco, perchè ti considerano malata recidiva. Io e le altre persone messe come me, ne facevamo a meno. Le pastiglie chimiche, a lungo termine, portano altro scompensi di salute ad altri organi. Il mio ricovero per dolori acuti non è stata una passeggiata. E solo quelli omepatici ti giovano senza altri acompensi. Perchè noi chiamati cronici dobbiamo pagare il premio di base che non sei nemmeno presa in considerazione? Pagherei solo la complentare di chf 100 che m'aiuta seriamente. Ha capito ora?
Stefania Niedecker 1 mese fa su fb
Simona Sulmoni posso capire che ogni situazione possa essere diversa l’una dall’altra, e posso capire la sua delusione dopo anni di inefficienze da parte del sistema. Quello che io volevo invitarla a fare, è di andare oltre alla sua situazione personale: non avere una cassa malati obbligatoria significa che se io vado in ospedale per un ictus domani, in ospedale mi viene prima chiesta la carta di credito poi vengo curata. Qualora non dovessi avere soldi, mi lascerebbero per strada. È davvero una soluzione migliore? Per fortuna molte persone non avranno mai bisogno della cassa malati che pagano, ma quando succede qualcosa si è ben grati di averla. Non parlo di cure da 1000.- ma ci sono interventi che costano 100.000.- riuscirebbe a coprire una spesa simile senza cassa malati in caso di urgenza? Le auguro di stare meglio nella sua condizione, però la pregherei anche di non applicare la sua esperienza personale al bene di tutta la popolazione. Nessun sistema è perfetto, ma i dati sulla salute Svizzera confermano che per lo meno rispetto a molti altri paesi siamo molto in alto nelle classifiche.
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Le posso dire che non è solo la mia di situazione. Certo qui in Svizzera siam messi meglio di altri, ma si paga anche troppo per un servizio che non c'è più. Perchè fissare premi alti? Gira e rigira i soldi son sempre nostri. Meglio un premio più consono e dove rispettano.
Sara Rollini 1 mese fa su fb
Simona si vero si sta bene. Bè non è neanche giusto che ogni anno aumenta la c.m. cosa c'è dietro...anno bisogno soldi ? Per cosa ? Non va bene
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Sara Rollini vero. Poi paghiamo troppo anche per altri motivi, mantenendo asilanti, ecc. Son d'accordo per i nostri anziani, ma per loro. E poi troppi dieigenti cjr pensano solo ai loro utili. Pora la nostea Svizzera.
Sara Rollini 1 mese fa su fb
Simona non volevo dirlo, ma lo accennato nei commenti prima. Perché sto a rilento sono qui....petche li proteggono e li curano così ????? Cosa c'è dietro che noi non sappiamo ?😠
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Sara Rollini una gran mafia e rigiro di soldi. E pori noi Svizzeri che non abbiamo colonizzayo nessuno, ce li ritroviamo qui.
Lucia Sguoto-Ronchis 1 mese fa su fb
Sara Rollini hanno bisogno di soldi, per quelli che hanno la cassa malati gratis. Senza specificare, sappiamo chi sono. Intanto strozzano noi
Anna Rantucci 1 mese fa su fb
Finalmente,
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Fuori le cifre che provano che i rimborsi dei prodotti omeopatici gravano sui costi della salute. Buffonate
Giovanna Poretti 1 mese fa su fb
Linda Panzeri è tutto il sistema cassa malati che è una buffonata! Studiata a tavolino per far guadagnare i soliti noti!
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Giovanna Poretti concordo.
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Ma almeno l'omeopatia cura!
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Anche se non incide quasi per nulla sui costi, l'omeopatia é comunque una truffa conclamata atta a spillare soldi ai gonzi, ecco qualche studio in merito: https://sciencebasedmedicine.org/reference/homeopathy/
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Quindi sei esperto. Ci lavori. L'hai studiata. La usi. Ne hai fatto l'esperienza.
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Sono una grande gonza e mi piace esserlo. Spendo pochissimo per stare bene. E gli studi pagati e sostenuti dalla grande mafia sanitaria mondiale mi fanno solo tristezza.
David Bernasconi 1 mese fa su fb
No, non sono esperto, per questo le ho postato l'opinione degli esperti e, cosa più importante, l'evidenza dei dati. Chi la usa, la vende e ne ha "esperienza", conta nulla di fronte ai dati. E i gonzi vigliacchi che accusano i ricercatori di corruzione mafiosa senza mai aver nemmeno letto un paper, mi fanno vergognare. Ha prove di collusione? Ha prove che gli studi che dimostrano la fuffosità dell'omeopatia siano fallaci? Lo provi e denunci pubblicamente: in passato alcuni scienziati disonesti sono stati smascherati proprio grazie alle prove, non usando menzogne social mentre si sorseggia acqua e zucchero costati uno sproposito. Spende pochissimo per stare bene? Pure io: lo zucchero lo pago un franco al chilo e funziona benissimo: dolcifica e non guarisce nulla.
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Auguri e buon vento
Linda Panzeri 1 mese fa su fb
Il tempo è troppo prezioso per leggere tante cazzate... in un solo giorno.
Marzia Riva 1 mese fa su fb
Non penso proprio che siano i prodotti omeopatici (tra l'altro rimborsati dalla LCA) a far salire ogni anno i premi...
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
intendi la LAMal?
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
https://it.comparis.ch/krankenkassen/leistungen/aktuelles/komplementaermedizin-grundversicherung
Marzia Riva 1 mese fa su fb
Saskia Melissa x quanto mi riguarda mi viene rimborsato dalla LCA.. E comunque se uno ha la franchigia alta se le paga comunque. In generale ripeto non sono questi costi che fanno alzare i premi.
Valeria Moscato Hofbauer 1 mese fa su fb
Questo dovete fare,aumentare in continuazione i premi e diminuire le prestazioni! BRAVI👏
Sara Rollini 1 mese fa su fb
Io la maggior parte ne faccio uso , mi trovo bene. Se poi ora lo tirano via andrò all'estero. Vogliono così? No problem Le norme problema è poi pagarli 😠 Ma non possono pensare cose molto serie che ridurre queste cose per tenere i soldi e darli a quelli la che manteniamo noi ? 😠 Se avessi avuto un fondo in banca sarei già sparita. Qui ci prosciugano il sangue. E basta con sto aumenti di c.m.
Giovanna Poretti 1 mese fa su fb
Sara Rollini già! Non sanno più dove attaccarsi! Roba da matti! Io vado già in Italia a prendere i medicinali anche se li pago io ci sono dei medicinali che qui te li fanno pagare 3 / 4 volte di più!
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Quindi.... se non rimborsano l'omeopatia, vai all'estero... dove avresti problemi nel pagarti le cure omeopatiche... mentre dalla CH te ne andresti subito se solo avessi i soldi, perché qua ti fanno pagare troppo. .... ??? Riassunto: la CH costa troppo per cui te ne saresti già andata se solo tu avessi soldi? Ma dai!!!!!
David Bernasconi 1 mese fa su fb
Se non vi rimborsano i preparati omeopatici, non serve andare all'estero: un chilo di zucchero costa circa un franco e l'acqua ancora meno.
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Sicuramente delle volte funzionano i prodotti omeopatici. Si chiama effetto placebo! 😆 Quello che dà fastidio a me sono pure le farmacie che sempre più spesso vendono, oltre le medicine, pure prodotti omeopatici e se ci vai con un problema medicinale reale chiedendo aiuto propongono questi prodotti senza nemmeno rendere attento il cliente al fatto che si tratta di omeopatia. Non è un comportamento serio, anzi.
Monika Zecchin 1 mese fa su fb
Saskia Melissa sono d’accordo.
Gla Jei 1 mese fa su fb
Saskia Melissa concordo, io ad esempio mi affido volentieri alla natura, ma per una serie di allergie spesso nonostante dica che devo fare attenzione mi sento dire che non fanno male. Lasciamo poi stare i prezzi, un salasso ogni volta.
Stefano Marotta 1 mese fa su fb
Pazienza, la gente acquisterà all'estero...anche le medicine, avanti così bravi👍
Renata Preziosi 1 mese fa su fb
Stefano Marotta giá lo fanno qui in zona di confine Basilea. Si lamentano che gli Svizzeri spendono in Germania ma la linea del tram che li porta direttamente in Germania o Francia l'hanno costruita... Mah.. Meglio non aggiungere altro... Fate voi
Stefano Marotta 1 mese fa su fb
Renata Preziosi il problema ruota tutto intorno a questi prezzi SCONSIDERATI sui premi di cassa malati e farmaci. Molti, non avendo più possibilità economiche, quando hanno problemi fisici, non vanno più dal dottore ma esplorano google per cercare il rimedio "della nonna". L'omeopatia FUNZIONA e non solo per un raffreddore, ma se non passi dal dottore diventi "brutto e cattivo" ai loro occhi. Questa che stiamo leggendo è solo, nell'ordine, l'ultima palla raccontata.
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Stefano Marotta Nessuno vuole VIETARE la vendita di prodotti omeopatici, ci mancherebbe! Che ognuna decida per sé. L'unica cosa che qua propongono è di non far pagare tali prodotti dalla cassa malati di BASE! addirittura potresti poi sempre assicurare l'omeopatia con la complementare.
Stefano Marotta 1 mese fa su fb
Saskia Melissa esatto altro piccolo supplemento e il problema è risolto(😏) Oppure all'estero costano un quinto,e la gente viene spinta a questo
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
Stefano Marotta Il discorso non è tanto dove la gente che crede all'omeopatia si rifornisce, ma se è giusto che la comunità deve contribuire all'acquisto di prodotti non efficaci. a mio avviso: no. Costatato questo: se davvero i 10 milioni sono "pochi", come qua affermano alcuni, l'economia svizzera non morirà se qualcuno acquisterà all'estero un qualche prodotto omeopatico.
Saskia Melissa 1 mese fa su fb
e poi: se veramente aiuta l'omeopatia, non vedo perché non si dovrebbe pagare un qualche franchetto per poterne usufruire. Tanto, la franchigia ci sarebbe in ogni caso
Stefano Marotta 1 mese fa su fb
Saskia Melissa qualche franchetto in più?!?!?!?!😂😂 Ma si daiii !!!! Buona giornata Melissa☺️
Fran 1 mese fa su tio
Non è l'omeopatia che ci manda in malora. Piuttosto.i salari alle atelle.dei direttori.di ogni singola cazzo di casse malati. Gli investimenti in borsa delle stesse case malati. I prezzi orrendi per certi farmaci! Le fatture dei medici. Ecc ecc ecc
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
2 ore

Aggredisce i genitori e il fratello, poi scappa

La madre è in gravi condizioni ed è stata trasportata all'ospedale in elicottero, mentre il padre e il fratello hanno riportato ferite di media gravità

SVIZZERA
3 ore

Il nuovo Parlamento potrebbe approvare il pensionamento a 67 anni

Se la distribuzione dei seggi sarà simile a quella della legislatura 2015-2019, direbbe "sì" nella misura del 55%

SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore

Salgono i costi e le Casse malati pensano alla visita in farmacia

L'idea alla base del nuovo modello è semplice: a differenza dei medici, le farmacie non sono remunerate per le loro consultazioni

SVIZZERA
3 ore

400'000 persone in Svizzera hanno più di un posto di lavoro

Ed è una tendenza in crescita che riguarda perlopiù i lavori poco qualificati, e a farlo sono soprattutto le donne

SVIZZERA
5 ore

Tragedia sul treno: «20 porte difettose, ma gli errori capitano»

Il direttore delle FFS non era a conoscenza, prima dell'incidente, della presenza di alcuni difetti. «Ma ogni anno si chiudono 200 milioni di porte»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile