keystone
BERNA
10.07.19 - 18:570

Cosa succede se sono dei minori a stuprare?

Dei ragazzini sono accusati di stupro a Mülheim, in Germania. Ma la legge è perlopiù impotente in caso di minori

ZURIGO - Ha fatto scalpore la notizia che vede accusati cinque ragazzini, tra i 12 e i 14 anni, dello stupro di una ragazza di 18 anni a Mülheim, in Germania. Un quattordicenne è stato arrestato per recidiva. Ma le autorità sono impotenti: la legge penale in Germania non ha potere sotto i 14 anni. I ragazzini sospettati, insomma, presto potranno tornare alle loro vite.

In Svizzera - Decine di bambini vengono segnalati ogni anno in Svizzera per stupri o atti correlati (vedi articolo di Tio/20Minuti di ieri). Lo scorso anno sono 82 i casi che hanno visto coinvolti bambini tra i 10 ei 14 anni in accuse di violenza sessuale con altri bambini. In 13 casi è stato denunciato uno stupro.

Nessuna detenzione - Nel 2017, 54 minori di 14 anni sono stati condannati per violenza sessuale sui minori o violenza sessuale. Due, invece, i minori di 14 anni condannati per stupro.

Anche in Svizzera, tuttavia, i giovani che delinquono riescono spesso ad evitare il carcere. La detenzione può essere decisa solo dopo i 15 anni, come precisa il diritto penale minorile.

Secondo l'avvocato e politico dell'UDC, Valentin Landmann, la legge deve essere adattata. «È ormai un fenomeno che va consolidandosi quello che vede dei dodicenni girare armati di coltello e pronti ad usarlo, o pronti a usare violenza su altri». Secondo Landmann, insomma, in caso di reati gravi occorrono correttivi nel diritto penale minorile.

«Non si tratta di trattare bambini e adolescenti come gli adulti», afferma Landmann. «Ma questi nuovi sviluppi devono essere presi in considerazione. È un dato di fatto che alcuni bambini oggi siano più precoci».

Vi è infatti uno spostamento correlato all'età nei reati gravi. «Anche l'immigrazione, con l'arrivo di persone di altre culture e religioni ha un'influenza. Se le donne vengono trattate in modo diverso in una società diversa dalla nostra, questo fattore ha certamente una suggestione sui bambini e sul loro comportamento».

Per i minori di 15 anni è previsto un ammonimento, o prestazioni personali che in linea di principio non vanno oltre i 10 giorni.

L’autorità di protezione dei minori ha comunque la possibilità di ordinare una misura protettiva che prevede, ad esempio, il collocamento presso privati oppure istituti educativi o di cura.

Secondo Thomas Richter, capo dell'Istituto per la prevenzione della violenza, tali misure hanno più senso della reclusione: «Qui è possibile lavorare meglio ai problemi dei bambini rispetto che in una prigione».

Importante, secondo Richter, è una buona rete di sicurezza: «I bambini che hanno problemi li si nota prima ancora che commettano un crimine. Il carcere per loro non è certo una soluzione. Se dovessero finire dietro le sbarre ne uscirebbero non certo migliorati».

Secondo il diritto penale giovanile, l'attenzione deve essere rivolta alle misure di risocializzazione e istruzione. Questo è quanto prevede la Convenzione sui diritti dell'infanzia.

1 mese fa Il bimbo più grande lo obbliga a fare “sesso orale”
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
2 ore

Aggredisce i genitori e il fratello, poi scappa

La madre è in gravi condizioni ed è stata trasportata all'ospedale in elicottero, mentre il padre e il fratello hanno riportato ferite di media gravità

SVIZZERA
3 ore

Il nuovo Parlamento potrebbe approvare il pensionamento a 67 anni

Se la distribuzione dei seggi sarà simile a quella della legislatura 2015-2019, direbbe "sì" nella misura del 55%

SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore

Salgono i costi e le Casse malati pensano alla visita in farmacia

L'idea alla base del nuovo modello è semplice: a differenza dei medici, le farmacie non sono remunerate per le loro consultazioni

SVIZZERA
3 ore

400'000 persone in Svizzera hanno più di un posto di lavoro

Ed è una tendenza in crescita che riguarda perlopiù i lavori poco qualificati, e a farlo sono soprattutto le donne

SVIZZERA
5 ore

Tragedia sul treno: «20 porte difettose, ma gli errori capitano»

Il direttore delle FFS non era a conoscenza, prima dell'incidente, della presenza di alcuni difetti. «Ma ogni anno si chiudono 200 milioni di porte»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile