Keystone
SVIZZERA
05.07.19 - 14:410
Aggiornamento : 15:24

Conclusione di gita infelice per il Consiglio federale

A Stans il Governo ha dovuto affrontare voci polemiche legate alla vicenda Pilatus

BERNA - Il secondo giorno della gita estiva del Consiglio federale è iniziato con una passeggiata nelle gole della Schöllenen, tra Andermatt e Göschenen, nel canton Uri. I sette "saggi" e il cancelliere della Confederazione si sono in seguito recati a Stans, dove hanno incontrato la popolazione e le autorità locali.

Dopo il consueto "bagno di folla", i consiglieri federali si sono recati in una fattoria dove hanno discusso delle sfide che le aziende agricole di montagna devono affrontare nel 21o secolo. La gita - si legge in una nota - si è poi conclusa con la degustazione di un formaggio locale.

Il filo conduttore dell'escursione di quest'anno, allestito dal presidente della Confederazione Ueli Maurer, è «la storia svizzera e le prospettive di sviluppo dei Cantoni di montagna». Ieri i consiglieri federali avevano in particolare visitato il Museo dei Patti federali di Svitto e trascorso la serata ad Andermatt.

Critiche a Stans - Il Consiglio federale, in visita oggi a Stans, ha dovuto affrontare voci polemiche legate alla vicenda Pilatus, azienda che ha la sua sede proprio nel capoluogo del canton Nidvaldo.

Nel corso dell'evento, che doveva essere un semplice incontro con la popolazione, il presidente dell'esecutivo nidvaldese Alfred Bossard si è fatto sentire, affermando che il divieto di operare in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti danneggia il Cantone e la popolazione. Si tratta di una decisione che attenta a valori tipici della Svizzera, come l'affidabilità e il rispetto dei contratti.

Si può anche non essere d'accordo con il modello aziendale di Pilatus, ha proseguito il Bossard. Non può però avvenire che le visioni diverse di due dipartimenti ricadano sulle spalle di un'impresa che, tra l'altro, con circa 2'000 dipendenti è la più importante nel canton Nidvaldo.

Il Consiglio di Stato ha quindi inviato uno scritto al Consiglio federale e ha chiesto chiarimenti. L'intervento del politico è stato sottolineato dagli applausi dei presenti, fra i quali si potevano riconoscere anche dei manifestanti con tanto di cartelli.

Il presidente della Confederazione Ueli Maurer ha cercato di stemperare la tensione, sottolineando la collaborazione di lunga data con Pilatus. Lo stesso Consiglio federale vola infatti con un jet della società nidvaldese.

L'attuale scontro deve essere visto solo come «una perturbazione atmosferica» che non può essere risolta oggi sulla piazza del paese. La Svizzera - ha sottolineato - è pero abituata a trovare compromessi e anche per questa turbolenza si arriverà a una soluzione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CITTÀ
18 min
La chiama un falso poliziotto, gli consegna 90'000 franchi
Le hanno detto i suoi soldi non erano al sicuro, troppi furti nel quartiere. Lei ha prelevato e ha depositato la borsa con i contanti sotto la tettoia di un parcheggio per biciclette
SVIZZERA
3 ore
Parmelin accusato di censura: «Piano con i dati sull’inquinamento»
Il consigliere federale avrebbe chiesto all’istituto svizzero sulla scienza e la tecnologia dell’acqua di “contenersi” nella pubblicazione dei dati sull’inquinamento provocato dalle attività agricole
SVIZZERA
3 ore
Cinquanta milioni di franchi di penale per Sunrise
Abbandonato definitivamente il progetto di acquisizione di UPC Svizzera, ma Liberty Global spera ancora di trovare un nuovo accordo per la sua filiale
VIDEO
SVIZZERA
13 ore
Quella montagna verde che fa storcere il naso ai puristi del rossocrociato
Presentata oggi dalla Federazione Svizzera di Calcio, la nuova maglia da trasferta della Nazionale non sembra fare l’unanimità tra i tifosi
SVIZZERA
14 ore
Berna, la città migliore in Europa in cui stare al volante
Secondo "l'indice di guida nelle città 2019" di Mister Auto, la capitale svizzera si piazza al quarto posto a livello globale
SVITTO
19 ore
Travestito da Ku Klux Klan, il politico lascia l'UDC
Il giovane attaccò con dello spray al peperoncino il partecipante a una manifestazione antirazzista post Carnevale
SVIZZERA
19 ore
«Il 9 febbraio è la sconfitta che brucia di più»
È l'iniziativa contro l'immigrazione di massa il cruccio più grande di Christian Levrat. Secondo il 49enne è stata sottovalutata dal suo partito
GRIGIONI
22 ore
Sbanda sulla neve e si ribalta
L'incidente è avvenuto questa mattina ad Andeer sull'A13. Illesi il conducente e il suo cane
APPENZELLO INTERNO
22 ore
Ex procuratore rinviato a giudizio per favoreggiamento
Herbert Brogli avrebbe condotto «in malo modo» l'indagine caduta in prescrizione nel 2017 per la morte sul lavoro di un apprendista
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile