Immobili
Veicoli
Keystone (archivio)
La riforma è contestata sia dalla destra che dalla sinistra.
SVIZZERA
03.07.19 - 18:450

Riforma AVS, le misure del Consiglio federale «non convincono»

Le compensazioni concesse alle donne per l'aumento dell'età di pensionamento a 65 anni non sono sufficienti per la sinistra e i sindacati, mentre sono eccessive per i datori di lavoro e la destra

BERNA - Il Consiglio federale non sembra ancora soddisfare tutti con la sua proposta di riforma dell'AVS, presentata oggi in conferenza stampa. Le compensazioni concesse alle donne per indorare la pillola dell'aumento dell'età di pensionamento da 64 a 65 anni non sono sufficienti per la sinistra e i sindacati, mentre sono eccessive per i datori di lavoro e la destra.

Il PS respinge questo nuovo tentativo di compromesso nella sua forma attuale e ricorda che le donne continuano a guadagnare meno degli uomini e che le loro pensioni sono nettamente inferiori. Secondo il partito le misure compensatorie, pari a 700 milioni di franchi, sono tutt'altro che sufficienti. È dunque «inaccettabile» che siano le donne le sole a dover pagare i costi della riforma dell'AVS.

Stessa musica da parte dell'Unione sindacale svizzera (USS): si rammarica che, invece di affrontare il vero problema della pensioni insufficienti, «il Consiglio federale continui a concentrarsi sull'innalzamento dell'età di pensionamento delle donne». La compensazione fornita non risponde ai loro veri problemi.

Per Travail.Suisse la riorganizzazione della previdenza vecchiaia a spese delle donne non è né equa né in grado di convincere una maggioranza. Le misure di compensazione sono sproporzionate rispetto alle persistenti disuguaglianze in materia di rendite e salari, aggiunge l'organizzazione sindacale, che pertanto respinge la proposta.

Datori di lavoro poco entusiasti - La riforma presentata non suscita entusiasmo neppure negli ambienti imprenditoriali. L'Unione svizzera degli imprenditori (USI) è in disaccordo con l'approccio del Governo basato sulle entrate. Ritiene che l'aumento proposto per l'IVA di 0,7 punti percentuali rischi di avere un impatto significativo sui cittadini e sull'economia.

Se l'organizzazione che riunisce le associazioni dei datori di lavoro accoglie con favore il progetto di innalzare l'età di riferimento delle donne, d'altro canto ritiene che gli effetti positivi della misura saranno più che dimezzati attraverso l'importo di compensazione. La soluzione risulterebbe invece equilibrata con un aumento dell'IVA di 0,3 punti e delle compensazioni per un massimo di 400 milioni di franchi.

Anche l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) raccomanda un innalzamento dell'IVA di 0,3 punti al massimo. L'organizzazione delle PMI si oppone invece a tutte le misure di compensazione, in quanto i risparmi che scaturirebbero dovrebbero essere utilizzati esclusivamente per risanare l'AVS. Lo stesso parere è stato espresso dall'UDC.

Armonizzazione accolta positivamente - Il PPD accoglie invece con più favore il progetto presentato dal responsabile del Dipartimento federale dell'interno (DFI) Alain Berset. Tuttalpiù i popolari democratici deplorano che la proposta del Consiglio federale «mantenga nell'AVS la penalizzazione discriminatoria del matrimonio». Il partito chiede che questa venga almeno ridotta nell'ambito delle misure compensatorie.

Come il PPD, il PLR difende il punto centrale della riforma, ossia l'armonizzazione dell'età di pensionamento a 65 anni. Il partito chiede tuttavia misure di compensazione «equilibrate».

I liberali radicali sostengono la variante da 400 milioni di franchi come anche una revisione «ampiamente» al ribasso dell'aumento dell'IVA. Ritengono pure importante fornire incentivi per permettere a coloro che lo desiderano di lavorare più a lungo.

I Verdi liberali giudicano «equi» i principali elementi della riforma. Chiedono tuttavia che il secondo pilastro sia trattato parallelamente all'AVS e non in modo indipendente.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Yoebar 2 anni fa su tio
Date meno soldi alla migrazione così andiamo tutti in pensione prima dei 60 anni
Giovanii 2 anni fa su tio
Che sistema "perverso" ..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRANCIA / SVIZZERA
8 ore
«Complice di crimini contro l'umanità». Socia di Holcim sotto accusa
Avrebbe versato diversi milioni nelle casse dello Stato Islamico e ad altre organizzazioni per un impianto di cemento
SVIZZERA
13 ore
Superata la soglia dei 50'000 profughi ucraini in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «401 iscrizioni nelle ultime 24 ore».
SVIZZERA
17 ore
Black-out di guerra: ecco il piano
Interruzioni prolungate dell'elettricità avrebbero «conseguenze devastanti» sulla Svizzera. Il governo vuole prevenirle
SVIZZERA
18 ore
Acquisto F-35, Berna non perde tempo (e non aspetta il voto)
Il Consiglio federale, preoccupato del «deterioramento della situazione in materia di sicurezza», corre ai ripari.
FRIBURGO
20 ore
Certificati Covid: chi li regalava, chi li vendeva, chi se li teneva
Le persone interpellate lavoravano tutte al centro di depistaggio di Granges-Paccot.
SVIZZERA
21 ore
«Sorrisi e stereotipi per spingere gli svizzeri a mangiare carne»
L'associazione ambientalista Greenpeace denuncia «le tattiche pubblicitarie sporche» dell'industria della carne
BASILEA CAMPAGNA
21 ore
Trovato un pollice mozzato
Il dito è stato rinvenuto nel retro di un condominio con annesso ristorante. La sua provenienza è tuttavia ignota.
SVIZZERA
21 ore
«Va migliorata la comunicazione in tempo di crisi»
È una delle raccomandazioni del Consiglio svizzero della scienza che ha analizzato la gestione della pandemia
SVIZZERA
22 ore
Stato sociale? Aiuto allo sviluppo? «No, tocca all'esercito»
Per il consigliere agli Stati Werner Salzmann (UDC) l'esercito ha perso capacità negli ultimi anni.
BERNA
1 gior
Cassis tratta «gli scagnozzi di Putin» con i guanti?
La Svizzera non ha comunicato l'espulsione di alcun diplomatico russo. Ciò non vuol dire che siano ancora tutti qui
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile