deposit
SVIZZERA
25.06.19 - 11:080

Trattamenti fertilità non più a carico dei malati di cancro

D'ora in poi sarà l'assicurazione di base a farsi carico dei costi dei trattamenti per preservare la fertilità delle persone sottoposte a terapie antitumorali

BERNA - D'ora in poi sarà l'assicurazione di base a farsi carico dei costi dei trattamenti per preservare la fertilità delle persone sottoposte a terapie antitumorali. Dal 1° luglio, gli oneri per la crioconservazione del tessuto ovarico, degli ovuli e dello sperma saranno coperti per cinque anni e non peseranno più sui pazienti.

Le cure per combattere i tumori aumentano il rischio di sterilità, ricorda in una nota odierna la Lega svizzera contro il cancro. A causa dell'aggressività di molte terapie, la fertilità può infatti risultare compromessa.

Il tasso di gravidanza delle donne dopo una malattia oncologica al seno, alla cervice o alle ovaie risulta più che dimezzato rispetto al resto della popolazione. Non essere in grado di avere figli viene percepito in molti casi come una notevole limitazione della qualità di vita, sottolinea l'associazione.

Questo problema interessa un numero sempre maggiore di malati. Stando alle stime, circa un terzo delle oltre 1000 persone under 40 che ogni anno si ammalano di un tipo di tumore che mette a repentaglio la fertilità devono sottoporsi a trattamenti di preservazione. Le cellule sessuali - ovuli o spermatozoi - vengono prelevate, congelate e conservate a lungo termine.

Tale processo di crioconservazione non rientra nelle prestazioni obbligatorie dell'assicurazione di base. Ciò significa che i pazienti sono costretti a sostenerne i costi.

Alla fine dell'anno scorso però, la Lega svizzera contro il cancro, assieme a diverse associazioni mediche specialistiche, ha avanzato una richiesta alla Commissione federale delle prestazioni generali e delle questioni fondamentali (CFPF) affinché tali spese siano coperte dall'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Ora, il Dipartimento federale dell'interno (DFI), come si legge sul suo sito web, ha deciso di accettare la proposta. La novità entrerà in vigore da lunedì.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
2 ore
Riferisce numerose irregolarità nell'ospedale, licenziato
Questa la sorte toccata a un "whistleblower", ossia un segnalatore di irregolarità sul posto di lavoro
SONDAGGIO
SVIZZERA
4 ore
A trenta all'ora anche sulle strade cantonali?
È quanto chiedono alcuni comuni basilesi per le vie di transito, dove attualmente si circola a 50 km/h
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus: Credit Suisse ha concesso crediti per 2,8 miliardi
Anche la seconda banca elvetica è stata confrontata con dichiarazioni fraudolente.
BERNA
5 ore
Prestazioni mediche più care per recuperare le perdite del Covid-19
È la ricetta proposta da Alain Schnegg, direttore del Dipartimento della sanità bernese
SVIZZERA
6 ore
Coronavirus in Svizzera: 17 nuovi casi ma nessun decesso
Dall'inizio dell'emergenza, nel nostro paese 30'845 persone sono risultate positive al virus
BERNA
9 ore
Berna in aiuto agli apprendisti
Un nuovo regolamento intende contrastare le conseguenze del Covid-19. Si temono fino a 20mila posti in meno.
SVIZZERA / EUROPA
10 ore
Dove possiamo viaggiare? Il punto della situazione
Una panoramica generale dell'apertura delle frontiere europee
ARGOVIA
19 ore
Il neonato è morto di coronavirus?
Il piccolo è risultato positivo al virus, ma sarebbe morto a causa di una grave malattia neurologica
ZURIGO
20 ore
Swiss non segue le raccomandazioni per il Covid
Se mostri sintomi da Coronavirus, dovresti poter riprenotare il volo o ottenere un rimborso.
ZURIGO
1 gior
Rubava carte di credito agli anziani, e si comprava di tutto
È arrivata a spendere fino a 10.000 franchi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile