SVIZZERA
24.06.19 - 15:550

Hunziker, Federer e Tchoumi bacchettati per "pubblicità occulta"

Avrebbero presentato sui loro account prodotti o marchi d'abbigliamento senza indicare la natura pubblicitaria dei contenuti. La SKS attende il parere della commissione per la lealtà

BERNA - Roger Federer, Michelle Hunziker, Xenia Tchoumitcheva, Iouri Podladtchikov e Jolanda Neff sono tutti colpevoli di pubblicità occulta sui social. L'accusa arriva dall'associazione svizzerotedesca di protezione dei consumatori (SKS), che ha presentato un reclamo alla Commissione svizzera per la lealtà.

Tuttavia, questi vip elvetici non rischiano multe, precisa la SKS oggi in un comunicato. I cinque sono stati selezionati come esempi: molto influenti su piattaforme come Instagram e Facebook, avrebbero presentato sui loro account prodotti o marchi d'abbigliamento senza indicare la natura pubblicitaria dei contenuti.

L'asso del tennis Federer ad esempio, scrive l'associazione, mostra in un video il logo del suo fornitore di abbigliamento, mentre la Hunziker ha ringraziato diversi negozi per il supporto ricevuto durante un servizio fotografico effettuato dalla stessa conduttrice.

Dal canto suo la Tchoumitcheva, modella e imprenditrice, ha mostrato dei gioielli e Podladtchikov, snowboarder campione olimpico nell'half-pipe, si è fatto fotografare all'ingresso di un negozio di vestiti. Infine la Neff, star della mountain bike, ha diffuso un contenuto su una società di carte di credito.

Data la loro visibilità e l'enorme seguito che hanno sui social, sono tutti considerati influencer, vale a dire personaggi popolari che hanno la capacità di condizionare i consumatori tramite la loro comunicazione in rete. Vengono pertanto spesso utilizzati dalle aziende nell'ambito delle loro strategie di marketing.

La SKS afferma di attendere con curiosità il parere della commissione per la lealtà su questi casi. Le norme svizzere sono comunque molto meno severe rispetto a quelle dei Paesi limitrofi. La commissione si attiva solo se sollecitata da un reclamo e non può perseguire con sanzioni influencer e aziende. Al massimo, ci si può aspettare un ammonimento.

Con questa mossa, l'associazione a tutela dei consumatori punta a garantire che la pubblicità sui social sia meglio contrassegnata e che le regole siano seguite anche dagli influencer con cassa di risonanza limitata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
22 min
Sparatoria nel sottopassaggio, una persona in ospedale
Non è chiaro se l'uomo armato sia ancora a piede libero o se sia già stato assicurato alla giustizia
GINEVRA
2 ore
Quelle munizioni in fondo al Lemano che preoccupano
Si parla di centinaia di tonnellate, depositate dalla società Hispano-Suiza negli anni '50 e '60
SVIZZERA
2 ore
Bocciata l'estradizione, ma resterà in cella a Sion
L'uomo, cittadino cinese, è stato arrestato in Svizzera a giugno. È nel mirino del Dipartimento di giustizia americano
SVIZZERA
3 ore
Medicinali, una "fattura" record da 7,8 miliardi nel 2018
Nuovo primato per i medicamenti a carico dell'assicurazione di base. L'aumento dal 2010 è stato pari al 46%
SVIZZERA
4 ore
Morte da amianto, la giustizia dovrà riesaminare il caso
Il Tribunale federale ha parzialmente accolto il ricorso della famiglia di un ferroviere, deceduto nel 2004
BERNA
4 ore
Thule richiama alcuni tendalini da camper
Il rischio? Infortunio o lesioni
SVIZZERA
4 ore
I passeggeri svizzeri non sentono l'effetto Greta
Swiss non ha notato cambiamenti, ma riconosce di percepire alcune «preoccupazioni» da parte della clientela
SVIZZERA
4 ore
«Se Cassis dovesse perdere il seggio non mi aspetto una rivolta in Ticino»
La presidente dei Verdi ha annunciato la propria candidatura per il Consiglio federale. Ecco cosa ne pensa il politologo Nenad Stojanovic
SVIZZERA
7 ore
Uccise il fidanzato "Godzilla", condanna confermata
Inizialmente la donna, che invocava la legittima difesa, era stata assolta. Ma aveva sparato due colpi anche quando lui era a terra inerme
ZURIGO
7 ore
Alle porte il Black Friday, fra successo e qualche critica
In controtendenza è stato ideato il Fair Friday, un modo di fare acquisti più ragionato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile