Archivio Keystone
SVIZZERA
24.06.19 - 07:010

La proposta: mezzi pubblici gratuiti per gli under 16

Lo chiede il consigliere nazionale PBD Hans Grunder. Ma per i contrari si tratta di una misura costosa e non efficiente

Mezzi pubblici

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Gli under 16 domiciliati in Svizzera dovrebbero poter utilizzare i mezzi pubblici gratuitamente. È quanto chiede con una mozione il consigliere nazionale PBD Hans Grunde. E non solo: gli under 25 dovrebbero invece poter acquistare l’abbonamento approfittando di uno sconto che si basa sul reddito.

«Per i giovani il trasporto pubblico svizzero è caro» afferma Grunder. Il deputato ritiene che la gratuità li possa invece abituare sin da subito a spostarsi con mezzi meno inquinanti. Insomma, per Grunder la questione è chiara: il mezzo pubblico gratuito permette di diminuire il traffico individuale e di dare un contributo concreto alla questione climatica.

Ma non si rischia di riempire ulteriormente treni e bus già sovraffollati? «Potrebbe aumentare la carenza di posti. Si dovrà quindi investire sull’infrastruttura». Secondo Grunder non dovrebbe però essere un problema: «Con il cambiamento climatico, l’immobilismo ci costa comunque miliardi di franchi».

Non è chiaro quanto possa costare la concretizzazione di una tale misura. La Fondazione svizzera dei trasporti stima comunque che un trasporto gratuito per tutti richiederebbe un investimento di sei miliardi di franchi. Il presidente Peter Vollmer non è convinto che la misura possa ottenere il risultato desiderato, cioè avvicinare i giovani ai mezzi pubblici. E secondo lui alle imprese di trasporto verrebbero a mancare i soldi per investire ulteriormente nel servizio. Avrebbe dunque più senso investire nelle offerte per i giovani, come l'abbonamento FFS Seven25.

Commenti
 
Mattia Kofmel 3 sett fa su fb
Ci vuole disciplina e rispetto verso l’autista.
Mattiatr 3 sett fa su tio
Totalmente contrario, un servizio dovrebbe esser attrattivo per la sua qualità, non perché gratis. I ragazzi sotto i 16 anni i mezzi pubblici li usano già, se sono studenti hanno pure lo sconto del 50% del cantone sugli abbonamenti ed un'ulteriore sconto dai comuni ( a discrezione del comune). Piuttosto che spendere più soldi per regalare i pochi bus esistenti li INVESTIREI per garantire un servizio migliore. Così che i ragazzi, una volta raggiunti i 18 anni, continuino a usare i bus, e non li abbandonino (come già succede) perché inefficaci e non più gratis. Trovo che siano le solite misure inutili. Piuttosto, come già scritto dagli altri bloggers, in età pensionabile mezzi pubblici gratis. Alcuni vecchietti intralciano la guida e sono potenzialmente pericolosi. Inoltre come sappiamo c'è il rischio che in futuro ci saranno dei tagli alle rendite AVS, togliergli una spessa (quella per spostarsi) sicuramente non causerà danni.
Irena Rogozinska 3 sett fa su fb
Idea molto buona
Caroline Meyer 3 sett fa su fb
Per gli studenti di scuole pubbliche. Quelli di scuole private hanno i soldi che gli escono dal cü e non vedo la necessità di farli viaggiare gratis 😉
Silvia Arcara 3 sett fa su fb
E per gli studenti poveri?! 😅
Antonella Patullo Magistro 3 sett fa su fb
Gratis x AVS grazie
gigipippa 3 sett fa su tio
In realtà il nostro sistema già prevede la possibilità di dedurre dal reddito parte delle le spese; per i trasporti e per le persone a carico senza attività lucrativa. Non da ultimo gli assegni familiari e le eventuali borse di studio sono un prezioso contributo per chi il mezzo di trasporto lo usa per necessità.
Zico 3 sett fa su tio
facciamo che viaggiano gratis se rinunciano al telefonino .spesa non assolutamente necessaria... foto emblematica 3 sul bus che invece di parlare stanno lì come rembambiti a guardare il cellulare... a ma questo non si può... comincio da subito a fustigarmi.
Luca Galli 3 sett fa su fb
Prima però, dobbiamo insegnargli l educazione sui mezzi pubblici, poi magari..
Clara Rodrigues 3 sett fa su fb
come non efficiente ?? in Inghilterra sono gratis per e giovani studenti e funzione benissimo e un grande aiuto per loro. ma ormai siamo in Svizzera si paga anche l' aria che se respira
Cristina Decarli Ex Wartenweiler 3 sett fa su fb
Abbassare i prezzi, forse dopo si useranno di più i mezzi pubblici....
Angela Bruno 3 sett fa su fb
Così poi i prezzi aumentano per gli altri passeggeri? Ma fatemi il piacere!!!
Paolo Mac 3 sett fa su fb
Angela Bruno magari può essere un modo per indottrinare ed abituare i giovani all’uso dei mezzi pubblici quando saranno adulti???? Si chiama investimento a lungo termine, cosa che qui viene visto come una perdita!
Leila Bianchi 3 sett fa su fb
Ok, già è un carnaio, già ogni 3x2 si perdono le coincidenze ( vediamo ora come va con il nuovo orario del 9 giugno). Ma scusate, ma ai pensionati chi ci pensa? Conosco due simpaticissimi vecchietti over 75 che viaggiano parecchio, l’abbonamento annuale gli cosa una fucilata! Vediamo di correggere il tiro con loro prima di tutto! Poi regoliamo i prezzi degli annuali, ma a tutti quanti. Il mio per fortuna lo paga l’azienda, ma quello delle mie figlie? Dato che studiano nessun apprefondo, lo stage di 52 settimane non è considerato apprendistato. Tutte le zone è carissimo, ma serve quello. Tornando ai ragazzi, qui in Gambarogno riderebbero e non cambierebbe niente, guardatevi gli orari dei mezzi da Cadenazzo verso Dirinella, nessuno può permettersi il turno serale dato che non ci sono mezzi anche se è molto migliorato, l’ultimo è alle 21.22. Prima non c’era. Quindi anche solo per andare al cinema in settimana, taxi ( genitori) o scooter ( che ho fermamente proibito).
Roby Ginevri 3 sett fa su fb
io credo che dovrebbe essere gratuito per le persone over xx anni che decidono di consegnare la patente ( xx non indica 20 !!! )
Masta206 3 sett fa su tio
bisogna dimezzare i prezzi, ma per tutti!!!
Andrew Valentine 3 sett fa su fb
A dar retta a tutti il biglietto non lo pagherebbe più nessuno 🤣🤣
Walter Ghidini 3 sett fa su fb
E da un certo punto di vista sarebbe pure giusto... inutile predicare di rinunciare ai mezzi privati (inquinamento, traffico, qualità della vita, ecc.) se poi il servizio pubblico non copre l’esigenza ed é carissimo
Kevin Hill 3 sett fa su fb
per i over 60 ????????
Corri 3 sett fa su tio
Sarebbe meglio che diventassi per tutti gratuiti, così ci sarebbe meno inquinamento, strade più liberi. Invece d’investire lo spreco di milioni pubblici per le strade, si investono sulle ferrovie e bus. Nelle valli invece di un’ora di attesa, si passa a ogni 20 minuti. Più treni con orari più serviti. Nuovi posti di lavoro come autisti. Il clima ne sarà contento come anche la natura.
Stranita 3 sett fa su tio
E pure per le persone in AVS. Soprattutto se decidono di rinunciare alla patente.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
1 ora

La polizia cerca un caimano nel lago di Hallwil

Un pescatore domenica sera ha visto «un rettile di circa un metro e mezzo apparso sulla superficie per azzannare una giovane anatra, allontanandosi poi con la preda»

VALLESE
1 ora

Alpinista precipita sul Cervino

La vittima è un sudcoreano partito insieme a due connazionali domenica pomeriggio dal rifugio Hörnlihütte per una ricognizione lungo la cresta dell'Hörnligrat

SVIZZERA/GERMANIA
2 ore

Libra di Facebook: alla Svizzera il ruolo cruciale di sorveglianza

Per Berlino è una possibile minaccia all'euro

ARGOVIA
4 ore

Si finge innamorato e lei sborsa 160'000 franchi

I due si sono conosciuti su un sito di incontri e la donna ha finito col versare il denaro su un conto in Turchia

FOTO E VIDEO
URI
5 ore

Camper in fiamme sull'A2

L'autostrada e la galleria del San Gottardo sono rimaste chiuse fino alle 12.15

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report