keystone
BERNA
19.06.19 - 18:190

Il Ministero pubblico riorganizza la task force FIFA

Questo a seguito alla ricusazione del procuratore generale Michael Lauber

BERNA - Il Ministero pubblico della Confederazione ha annunciato una prima serie di misure in seguito alla ricusazione del procuratore generale Michael Lauber nelle indagini sulla corruzione nel mondo del calcio, annunciata ieri dal Tribunale penale federale. Le indagini riguardanti la FIFA sono state poste sotto la direzione del procuratore generale supplente Jacques Rayroud.

In un comunicato diramato nel pomeriggio, il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) precisa che la task force incaricata delle indagini sulla FIFA, presa di mira nel suo insieme da due richieste di ricusazione, non è stata messa in discussione dal Tribunale penale federale (TPF). Solo tre procuratori federali, tra cui Michael Lauber, sono stati scartati dai giudici di Bellinzona. La maggior parte dei procedimenti penali in corso proseguirà come previsto, precisa la nota.

Il procuratore generale supplente Jacques Rayroud assumerà la direzione delle operazioni, afferma l'MPC. Lauber non parteciperà più alle sedute relative alle indagini riguardanti la Federazione internazionale di calcio.

Il procedimento penale avviato da un procuratore ricusato sarà assegnato ad un collega. La task force - spiega il comunicato - sta inoltre esaminando le possibili conseguenze della decisione del TPF sui procedimenti condotti dall'ex procuratore capo Olivier Thormann, anch'egli ricusato. Quest'ultimo ha lasciato l'MPC nel novembre 2018.

La stragrande maggioranza dei membri della task force, composta da procuratori e loro collaboratori, analisti finanziari e rappresentanti della Polizia federale (Fedpol), potrà continuare le sue attività come previsto, spiega la nota.

Ieri la Corte dei reclami penali del TPF ha accolto le domande di ricusazione formulate da due imputati nei confronti di Lauber, Thormann e un procuratore della Confederazione. La loro imparzialità è stata messa in dubbio in relazione agli incontri tra Lauber e il presidente della FIFA Gianni Infantino, che si sono svolti in violazione delle regole procedurali. Le richieste di ricusazione erano dirette contro oltre 30 persone, tra cui l'intera task force e i membri della polizia giudiziaria federale coinvolti nelle inchieste.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Credit Suisse: a rischio centinaia di posti di lavoro
Lo afferma la SonntagsZeitung, secondo la quale ci sarebbero dei piani di riduzione dei costi
SVIZZERA ROMANDA
13 ore
Boom di false petizioni, la polizia mette in guardia
Finti non udenti, ma non solo. Cambiano i "beneficiari", ma la sostanza resta la stessa.
SVIZZERA
14 ore
Passi avanti... in Borsa
La società zurighese punta per l'anno prossimo a una quotazione dal valore di circa 2 miliardi di franchi.
GRIGIONI
15 ore
Esce di strada e viene sbalzato dall'abitacolo: morto un anziano
Il corpo è stato ritrovato ieri pomeriggio dal figlio nei pressi di un maggengo sopra Seewis.
BERNA
16 ore
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
SVIZZERA
18 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
18 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
18 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
19 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
CAPO VERDE
1 gior
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile