Depositphotos (Goodluz)
SVIZZERA
12.06.19 - 16:530

Meglio lavorare che studiare, ma non in Ticino

La metà dei giovani preferisce sempre una formazione professionale. Meno attrattiva la maturità. Ticino in controtendenza: da noi pochi posti di tirocinio (33%), meglio scegliere la maturità (62%)

BERNA  - Alla fine della scuola dell'obbligo la metà (51%) dei giovani svizzeri prende in considerazione la formazione professionale di base e un terzo (33%) una scuola di maturità. Un sesto di loro opta per una soluzione provvisoria (9%) o per una formazione transitoria (8%). In pratica, non è cambiato nulla rispetto a un anno fa.

È quanto emerge dall'ultimo "Barometro della transizione: scelte formative dopo la scuola dell'obbligo", commissionato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) all'istituto demoscopico gfs.bern. Il rapporto dettagliato di questo "barometro" verrà pubblicato in luglio sul sito della SEFRI.

La maggior parte dei maschi (55%) prende in considerazione un tirocinio mentre molti meno scelgono una scuola di maturità (29%), precisa una nota odierna della SEFRI. Le femmine invece preferiscono le scuole di maturità (45%) alle formazioni professionali di base (41%). Inoltre, esse sono leggermente più numerose a propendere per una formazione transitoria (13% invece del 10%) o un anno intermedio (11% invece del 9%).

Riguardo alle regioni, nella Svizzera tedesca la domanda di posti di tirocinio tra i giovani è più alta (56%) rispetto al Ticino (29%) o alla Svizzera romanda (33%). Al contrario, nella Svizzera latina è nettamente più alto il tasso di giovani che intendono conseguire un attestato di maturità: 62% in Ticino e 57% in Romandia a fronte del 26% in Svizzera Tedesca.

Rispetto a un anno prima rimangono pressoché invariate anche le tre professioni più gettonate, ossia impiegato di commercio (19%), operatore sanitario (8%) e informatico (7%). Ma con enormi differenze tra i sessi : impiegato (13% maschi, 29% femmine), sanitario (2% e 18%) e informatico (12% e 1%). Una professione molto apprezzata dalle ragazze (10%) è poi quella di operatore socioassistenziale, praticamente snobbata dai maschi (1%).

In aprile, al momento del sondaggio, 84'658 giovani di età compresa tra i 14 e i 16 anni erano in procinto di compiere la propria scelta formativa post-obligatoria.

Il 57% di loro (47'873) ha già una soluzione che inizia direttamente dopo le vacanze estive: il 60% ha già sottoscritto un contratto di tirocinio, il restante 40% ha superato gli esami di ammissione o hanno accettato altre offerte.

Il numero totale di posti di tirocinio offerti dalle aziende nel 2019 ammonta a 81'340. La maggior parte fa capo ai settori di commercio (14'335), sanità e assistenza sociale (13'853), attività manifatturiere (11'042) ed edilizia (8440). Ad aprile il 67% dei posti era già stato assegnato.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GIURA
8 ore

Rotolano fuori strada, macchina distrutta e ricovero

L'incidente si è verificato sulla strada tra Montmelon e Sceut

VIDEO
SOLETTA
8 ore

Faccia a terra e pistola puntata, un controllo difficile da dimenticare

La polizia ha fermato due persone sospettate di furto. Erano estranee ai fatti

SVIZZERA
10 ore

Lotto svizzero: vinti 12,4 milioni

La schedina è stata giocata nel canton Friburgo

FOTO E VIDEO
ARGOVIA
11 ore

Padre aggredisce la figlioletta, la piccola è grave

La bambina era con la madre. L'uomo è stato arrestato

SVITTO
14 ore

Scomparso da sei giorni, ritrovato il corpo dell'alpinista

Il 29enne ha probabilmente perso l'equilibrio ed è caduto per circa 250 metri lungo un terreno scosceso ferendosi mortalmente

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile