tipress (archivio)
VALLESE
06.06.19 - 10:480

Carcere di Granges, regime di detenzione troppo restrittivo

Alcuni controlli effettuati sulla struttura hanno trovato non conformi alle norme nazionali le condizioni dei detenuti

BERNA - Nel rapporto pubblicato il 6 giugno 2019, la CNPT stila un bilancio delle sue due visite di controllo effettuate nel 2017 e nel 2019 presso il centro di detenzione amministrativa LMC di Granges.

Pur approvando le misure disposte dal Consiglio di Stato vallesano, la CNPT ritiene che siano necessarie modifiche più incisive per rendere le condizioni della detenzione amministrativa conformi alle norme nazionali e internazionali.

Nel rapporto, che riassume le sue principali constatazioni, la Commissione stila un bilancio dell'attuazione delle raccomandazioni trasmesse al Consiglio di Stato vallesano. Accoglie positivamente l'edificazione di un nuovo stabilimento di detenzione amministrativa previsto per il 2022, ma, considerando il carattere non penale della detenzione, si dice preoccupata delle condizioni di detenzione, ritenendole contrarie agli standard nazionali e internazionali. Constata invece con soddisfazione che il Consiglio di Stato ha rinunciato a collocare nel centro donne e minori.

Regime di detenzione troppo restrittivo - Pur dicendosi soddisfatta delle ristrutturazioni previste dalle autorità, in particolare una sala supplementare per i pasti in comune dei detenuti e un atelier per la loro occupazione, la Commissione ritiene che tali misure non siano sufficienti per attenuare il regime di detenzione troppo restrittivo, che costringe i detenuti a passare in media dalle 19 alle 20 ore in cella. Si dice pertanto rammaricata che il Consiglio di Stato non segua la raccomandazione di prevedere la reclusione in cella soltanto durante la notte; una misura che la Commissione giudica praticabile alla luce di quanto constatato in altri stabilimenti.

Rifiuto di concedere l'uso limitato del cellulare - La Commissione raccomanda inoltre alle autorità di rendere meno severo il regime delle visite e di agevolare i contatti con il mondo esterno, introducendo in particolare l'uso limitato dei cellulari, analogamente a quanto praticato in altri stabilimenti di detenzione amministrativa in Svizzera. È delusa dalla risposta del Consiglio di Stato, che si rifiuta di entrare nel merito per ragioni di sicurezza.

Dal 2010 la Commissione ha visitato cinque volte il centro LMC di Granges. Nell'ambito di un colloquio bilaterale nel maggio 2018, aveva in particolare illustrato le proprie preoccupazioni al Consiglio di Stato raccomandandogli di adottare misure urgenti. Nel gennaio 2019, la Commissione aveva effettuato una visita di controllo incontrando anche i rappresentanti della Commissione consultiva LMC.

TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore

Da Berna a Palermo con treno e traghetto: «L'aereo non è un'opzione»

Una scelta singolare quella del Municipio della capitale - a maggioranza rosso-verde - che settimana prossima si recherà per una visita di lavoro in Sicilia

GINEVRA
5 ore

Decapitata la sicurezza a Cointrin

Il capo e il suo vice sono stati licenziati con effetto immediato poiché coinvolti in un procedimento penale per corruzione

SVIZZERA
5 ore

Domino's Pizza si ritira dalla Svizzera

Il gruppo è presente nella Confederazione dal 2000; dal settembre 2012 Domino's Pizza Schweiz è filiale della britannica Domino's Pizza Group

ZURIGO / IRLANDA
8 ore

Dublino vuole riavere le ceneri di James Joyce

I resti del famoso scrittore sono custoditi nel cimitero di Fluntern a Zurigo. Ma ora due consiglieri comunali irlandesi hanno presentato una mozione per il loro trasferimento

SVIZZERA / ITALIA
10 ore

Luca Mongelli compie 25 anni, per lui nessuna giustizia

Pare che gli interrogativi sull'aggressione subita nel febbraio 2002 a Veysonnaz (VS) non troveranno mai risposta. Il giovane, oggi 25enne, resterà disabile a vita

BERNA
10 ore

Corruzione, condannato il ginevrino Gunvor

Il commerciante di materie prime non ha adottato tutte le misure per impedire la corruzione di pubblici ufficiali da parte dei suoi dipendenti o dei suoi intermediari

GINEVRA
11 ore

Dopo il cancro, lotta con l'assicurazione per i denti

Berdadette deve fare i conti con gli strascichi della chemioterapia. «Non è estetica, è una questione di dignità per le persone già colpite da gravi malattie»

SVIZZERA
12 ore

Ikea Svizzera: aumentano i ricavi, si punta sull'online

Al termine dell'esercizio 2018/2019 l'azienda ha registrato un fatturato di 1,14 miliardi di franchi, in crescita del 3,7% rispetto all'anno precedente

BERNA
13 ore

Elezioni federali, chi voterete?

Domenica prossima si terranno le elezioni federali. Ha già deciso chi votare e perchè? Partecipa al nostro sondaggio

ZURIGO
22 ore

Sfuriata di un agente in borghese sull'A1: al poliziotto hanno bucato le gomme

Scatta la condanna social contro l'ufficiale dopo il video del diverbio. L'esperto di diritto: «Gli utenti possono incorrere in denunce»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile