Archivio Keystone
SVIZZERA
15.05.19 - 06:300

Sciopero: «Sono repressioni che potrebbero intimorire»

Il 14 giugno sarà il giorno dello sciopero delle donne. Le aziende si battono per l’uguaglianza di genere, ma le assenze non autorizzate avranno delle conseguenze

ZURIGO - Le donne sciopereranno tra meno di un mese. A richiederlo - con tolleranza zero al cospetto di sessissimo e parità retributiva - sono le associazioni e i sindacati.

Tuttavia, molte aziende non acconsentono e suggeriscono alle proprie dipendenti di prendersi un giorno di ferie.

L’industria lattiera Emmi, ad esempio, sostiene che «senza permesso, una giornata di sciopero sarebbe un’assenza ingiustificata, che si tradurrebbe, come minimo, in un avvertimento».

Anche per le Ffs le collaboratrici in sciopero «dovranno fare i conti con conseguenze legali».

Presso Swisscom, stando a quanto spiega la società, le dipendenti coordineranno presumibilmente la loro partecipazione con i superiori: «Se una collaboratrice dovesse effettivamente assentarsi dall’azienda senza autorizzazione, si esaminerà caso per caso ai sensi del diritto del lavoro».

Da Migros le conseguenza sembrano meno drastiche: se una collaboratrice dovesse assentarsi senza permesso, tocca al diretto superiore decidere se avviare o meno una pratica disciplinare.

Ma si può parlare di sciopero se si ha bisogno di un’autorizzazione? «Queste sono repressioni che potrebbero intimorire - spiega Anne Fritz, coordinatrice presso l’Unione sindacale svizzera (Sgb/Uss) - Dopotutto, il diritto di sciopero è riconosciuto dalla Costituzione». «È comunque previsto un sostegno, nel caso sul posto di lavoro dovessero presentarsi problemi».

Il professore Robert Rudolph, docente di diritto del lavoro all’Università di Zurigo, afferma che quello del 14 giugno, a livello legale, non è uno sciopero, poiché non attuato direttamente verso il datore di lavoro. Per cui si tratterebbe di un’assenza non autorizzata, che potrebbe portare a un avvertimento oppure anche al licenziamento.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
34 min
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
1 ora
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
1 ora
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
2 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
BERNA
3 ore
Da Coop niente più sacchetti di plastica gratis
L'iniziativa interessa Coop Edile+Hobby, Coop City, Interdiscount, Fust, Coop Vitality e Import Parfumerie
SVIZZERA
5 ore
Assassino plurimo latitante da 24 anni, viveva in incognito in Svizzera
In Bosnia aveva rapinato e ucciso una famiglia negli anni '90, era evaso e fuggito nella Confederazione dove si era sposato. Lunedì è stato rimpatriato
LIECHTENSTEIN
12 ore
Una Ferrari rubata rispunta dopo dieci anni
La vettura, sparita nel 2009 nel principato, è stata ritrovata a Londra
ITALIA / LUCERNA
14 ore
Cristiano Ronaldo? No, un 25enne lucernese
Il video che ritrae il "giocatore" a Torino ha totalizzato quasi quattro milioni di visualizzazioni. «L'idea mi è venuta questa estate, quando due ragazze mi hanno scambiato per CR7»
FRIBORGO
17 ore
La fattura (milionaria) che Migros contesta
Il colosso della distribuzione ha pagato 1,7 milioni di franchi all'imprenditore Damien Piller. Ma ora vuole indietro i soldi
FOTO
VALLESE
17 ore
Il San Bernardo con una madrina molto speciale
Karin Keller-Sutter quando ha visto Zeus, 70 centimetri per 45 chili, ha detto «è il mio cane»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile