Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA / REGNO UNITO
10.05.19 - 11:080

Assange visitato dal relatore speciale dell'Onu contro la tortura

Lo zurighese Nils Melzer conduce una visita su invito della autorità, preoccupate riguardo a una possibile estradizione dnegli Stati Uniti

GINEVRA - Il relatore speciale dell'ONU contro la tortura, lo zurighese Nils Melzer, ha potuto incontrare il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, a due riprese nella prigione britannica in cui è detenuto. Egli ha valutato ieri il suo stato di salute «ma al momento non fa altre dichiarazioni».

In un video diffuso online Melzer spiega di condurre una visita di controllo di tre giorni, su invito delle autorità, dopo le sue preoccupazioni riguardo a una possibile estradizione di Assange negli Stati Uniti. Il relatore speciale dell'Onu teme che l'australiano possa essere confrontato «con gravi violazioni dei diritti dell'uomo». Oltre ad Assange Melzer ha incontrato diversi rappresentanti delle autorità.

Julian Assange è stato arrestato l'11 aprile dalla polizia britannica nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra nella quale si era rifugiato nel giugno del 2012. Il primo maggio Assange è stato condannato a Londra a 50 settimane di carcere per violazione di termini della libertà provvisoria concessagli nel 2012. Il 2 maggio si è tenuta la prima udienza nel tribunale di Westminster sulla questione che conta davvero: la richiesta di estradizione degli USA per presunta 'pirateria informatica'.

Assange è inseguito da anni da Washington come una sorta di 'nemico numero uno' a causa della diffusione da parte di WikiLeaks fin dal 2010 d'imbarazzanti documenti riservati carpiti in particolare al Pentagono dall'ex militare Chelsea Manning e contenenti fra l'altro prove di crimini di guerra commessi dalle forze americane in Iraq e in Afghanistan.

Secondo quanto indicato il giorno dell'arresto, il reato di pirateria informatica prevede al massimo 5 anni di carcere, ma i sostenitori di Assange temono che possa poi essere appesantito su misura con altre contestazioni ben più pesanti, come quella di spionaggio, che negli USA può costare l'ergastolo o addirittura la pena capitale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
3 ore
Coronavirus, due casi sospetti a Zurigo
Due persone che recentemente hanno soggiornato in Cina si trovano al momento in quarantena al Triemli-Spital
BERNA
3 ore
Fermati due scassinatori di distributori automatici
Si tratta di un 27enne e di un 28enne, fermati da una pattuglia di polizia a Unterseen
DAVOS
3 ore
La delegazione del Congo non ha pagato l'hotel
Al WEF l'entourage del presidente Félix Tshisekedi ha soggiornato ad Arosa. Ma è ripartito senza saldare il conto
SVIZZERA
9 ore
La pornografia dura aumenta il rischio di violenza sulle donne
Diversi esperti concordano: il consumo regolare di pornografia può generare un effetto di assuefazione che abbassa l'asticella del tollerabile
SVIZZERA
9 ore
Coronavirus, Berna decide di alzare il livello di guardia
La Confederazione ha rafforzato l'obbligo di notifica: i casi sospetti saranno da segnalare entro due ore
ZURIGO
11 ore
Ricevono la disdetta e ritrovano i loro appartamenti su Airbnb
Un inquilino racconta l'incredibile vicenda e promette battaglia per restare nella sua casa
FOTO
SVIZZERA
12 ore
Altro duo per la presidenza del PS
I consiglieri nazionali Mathias Reynard e Priska Seiler Graf hanno deciso di correre insieme per la co-presidenza
GINEVRA
1 gior
Quei flirt (pericolosi) tra secondini e detenuti
L'ultimo caso è avvenuto nella prigione-ospedale Curabilis nel Canton Ginevra. Il più eclatante fu quello di Hassan Kiko e Angela Magdici
BERNA
1 gior
Le spara «per passione», arrestato
Una donna di Thun ferita da un colpo di pistola. È in gravi condizioni. In manette un uomo
SVIZZERA
1 gior
Le piazze svizzere contro il 5G
Manifestazioni oggi a Berna, Ginevra e Zurigo. I dimostranti «preoccupati per la salute»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile