screenshot Youtube (EPFL)
I ricercatori sono riusciti a creare vortici di elettroni grazie alla luce.
VAUD
07.05.19 - 14:020

Terapie e computer, il futuro nei vortici di elettroni

I risultati di un esperimento condotto dai politecnici di Losanna e Milano aprono nuove opportunità negli ambiti medico e tecnologico

LOSANNA - Memorie più efficienti per i computer, terapie antitumorali sempre più selettive e strumenti migliori per la crittografia quantistica. Sono alcune delle applicazioni dell'esperimento che, per la prima volta grazie alla luce, è riuscito a controllare in laboratorio il movimento degli elettroni per ottenere microscopici vortici.

Pubblicato sulla rivista Nature Materials, il risultato è coordinato dall'italiano Fabrizio Carbone, che lavora al Politecnico Federale di Losanna. Alla ricerca hanno collaborato anche il Politecnico di Milano e l'Istituto di Nanoscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

I ricercatori sono riusciti a creare vortici di elettroni grazie alla luce che, come la griglia del tombino di un lavandino, consente di generare e plasmare minuscoli vortici in modo da poterne controllare il movimento.

«Con fasci di luce è possibile così creare nelle particelle cariche caratteristiche che non hanno in natura, come i vortici», ha detto Carbone all'Agenzia di stampa italiana ANSA. «Controllando questi movimenti a spirale, possiamo non solo comprendere meglio le proprietà della materia a livello fondamentale, ma - ha aggiunto - mettere a punto anche nuove applicazioni pratiche. Sia in medicina, nell'adroterapia anticancro, che nei computer del futuro, quelli quantistici, più sicuri e con migliori prestazioni di calcolo».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
30 min

Lo sciopero ha fatto breccia, gli Stati vogliono più donne nelle grandi aziende

La Camera dei cantoni ha accolto l'idea (27 voti a 13) di introdurre delle "quote rosa" anche nelle direzioni delle imprese quotate in borsa e non solo nei CdA

VAUD
2 ore

La nonna non se ne capacita: «Solo qualche giorno fa stavano bene...»

Regna l'incomprensione fra i parenti della famiglia belga trovata morta ad Apples. Nel frattempo proseguono le indagini per capire cosa abbia portato al decesso di Michaël, Agnès e Ryan

GINEVRA
3 ore

Morta nel Lemano durante il nubifragio, era amica dei reali di Svezia

La 68enne svedese si trovava su una barca che sabato è affondata al largo del porto di La Belotte, a Vésenaz. È grande il cordoglio in patria

VAUD
4 ore

Le cimici dei letti aggrediscono il battaglione di zappatori carristi

Una trentina di militari presenta le punture tipiche

FOTO
GRIGIONI
4 ore

Le fiamme distruggono la stalla ma risparmiano il castello

Un violento incendio è divampato stamattina nel pressi del Castello di Ortenstein. I danni ammontano a centinaia di migliaia di franchi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report