keystone
Amherd ha chiesto un terzo rapporto relativo alle compensazioni per l'industria elvetica
BERNA
20.04.19 - 14:420

Nuovi jet da combattimento: Amherd vuole un terzo rapporto

La responsabile del Dipartimento federale della difesa ha incaricato l'ex astronauta e pilota militare Claude Nicollier di fornirgli una seconda perizia

BERNA - La responsabile del Dipartimento federale della difesa (DDPS) Viola Amherd vuole ulteriori informazioni prima di decidere in merito all'acquisto di nuovi jet da combattimento. Ha chiesto un terzo rapporto relativo alle compensazioni per l'industria elvetica. Il documento dovrebbe essere pronto alla fine del mese.

In febbraio, la consigliera federale aveva indicato di volere più precisazioni sul progetto di protezione dello spazio aereo Air2030, che oltre a nuovi caccia comprende anche sistemi di difesa terra-aria. Quando avrà fatto chiarezza su vari aspetti, presenterà il progetto al governo, che lo esaminerà probabilmente entro l'estate.

Nuova perizia - Amherd ha incaricato l'ex astronauta e pilota militare Claude Nicollier di fornirgli una seconda perizia indipendente sul rapporto di esperti del maggio 2017. Chiede inoltre una nuova analisi interna aggiornata delle minacce per confrontarla con le valutazioni precedenti.

Il terzo rapporto riguarda la compensazione dell'acquisto di armi all'estero tramite contratti in Svizzera, ha detto a Keystone-ATS Lorenz Frischknecht, portavoce del DDPS, confermando l'informazione pubblicata oggi dalla Neue Zürcher Zeitung. Finora il Consiglio federale ha deciso di chiedere una compensazione totale per questo genere di acquisti.

Il mandato per la perizia è stato conferito a Kurt Grüter, ex responsabile del Controllo federale delle finanze: dovrà evidenziare l'utilità delle ordinazioni dirette o indirette dal punto di vista della sicurezza e della politica economica, ha precisato il portavoce. Dovrà inoltre valutare la possibilità di quantificare i costi di tali compensazioni e di stabilire un nesso scientifico tra utilità e costi.

Grüter aveva già criticato questi affari di compensazione nel 2007: in un rapporto era giunto alla conclusione che il DDPS stava abbellendo la situazione. Solo poche grandi imprese avrebbero beneficiato di una compensazione diretta e gli acquisti all'estero non sarebbero stati completamente compensati da acquisizioni in Svizzera.

Nella primavera del 2018, il direttore del costruttore di aerei Pilatus, Oskar J. Schwenk, aveva detto di non essere interessato a questo tipo di compensazioni. "Quando Pilatus costruisce aerei da addestramento per altri eserciti e deve garantire affari di compensazione, il prezzo di acquisto aumenta del 15%-20%", aveva spiegato in un'intervista al SonntagsBlick.

L'azienda con sede a Stans (NW) e la società di armamenti RUAG, di proprietà della Confederazione, sono nell'elenco dei potenziali beneficiari di commesse di compensazione per l'acquisto di nuovi aerei militari nell'ambito del progetto Air2030.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
1 ora

Un'enorme pozza di sangue sul tram, è mistero sulle cause

La vicenda è avvenuta attorno alla mezzanotte di domenica sul tram numero 2 della città di Zurigo. La compagnia di trasporti: «Oltre 2000 orme insanguinate». La polizia: «Stiamo indagando»

ZURIGO
3 ore

I costi della salute crescono? Ha la febbre e chiama l’ambulanza

L'uomo, che aveva 37,8, ha aspettato i soccorritori sulla porta di casa ed è subito montato sul mezzo di soccorso. «Ho preso una pastiglia, ma la temperatura non scendeva»

GRIGIONI
4 ore

Precipita per 200 metri sotto gli occhi del marito

La vittima è una 52enne che stava scalando la cima del Piz Arlos, sopra Savognin

SVIZZERA
5 ore

Implenia: interrotti i colloqui fra Cda e azionisti attivisti

Si sta trattando la possibile scissione fra le varie attività del conglomerato

SVIZZERA
5 ore

Alle FFS mancano ancora macchinisti

Dei bus sostitutivi sono stati impiegati per il trasporto dei passeggeri sulla linea fra Olten (SO) e Sissach (BL)

SVIZZERA
7 ore

Quei clienti insoddisfatti che sul web insultano le prostitute

E lo fanno nel peggior modo possibile: in anonimato e su un forum online, rovinando le loro carriere e mettendole realmente in pericolo

ZURIGO
8 ore

Recensioni fake nello shopping online, è iniziata la guerra

Amazon investe 400 milioni di dollari per «proteggere i clienti dalle recensioni fake e dalle frodi». Perchè ormai è un dato di fatto: i feedback dei clienti determinano l’acquisto di un prodotto

SVIZZERA
9 ore

Candidature senza risposta: «È un comportamento sfacciato»

In un caso su due le aziende non si fanno più vive, spesso nemmeno dopo un colloquio. Lo rivela uno studio di Jobcloud

GRIGIONI
17 ore

Quando la selvaggina è contaminata ma il cacciatore non te lo dice

E te la vende. Si sbagliano in molti, come confermano le autorità grigionesi, ma non per malizia: «Spesso hanno dubbi o sono troppo orgogliosi»

VALLESE
17 ore

Ritrovata la carcassa di un'auto nel Rodano: è quella del dramma di Chamoson?

Le lamiere rinvenute nei pressi di Leytron potrebbero appartenere al veicolo travolto dalla piena di un ruscello più di due mesi fa. A bordo vi erano un uomo di 37 anni e una bimba di 6

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile