Keystone (archivio)
A Ginevra 4 municipali su 5 appartengono a partiti di sinistra
SVIZZERA
16.04.19 - 18:230

«Più la città è grande, più il municipio è di sinistra»

Nelle sei località svizzere con oltre 100mila abitanti il 70% dei posti dei seggi nell'esecutivo è occupato da PS, Verdi e piccoli partiti di sinistra

NEUCHÂTEL - Più una città è grande e più i partiti di sinistra dominano gli esecutivi comunali. Nelle piccole città con meno di 20'000 abitanti è invece il PLR ad avere il maggior numero di municipali.

Nelle sei città svizzere di oltre 100'000 abitanti (Zurigo, Ginevra, Basilea, Losanna, Berna e Winterthur), il PS, i Verdi e i piccoli partiti di sinistra occupavano oltre il 70% dei seggi nel 2018, emerge dai dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST). Nelle città con meno di 20'000 abitanti la percentuale scende al 23%: in queste piccole realtà ad essere maggiormente rappresentato è il PLR.

Sull'insieme degli esecutivi delle 172 città svizzere esaminate dall'UST, il PLR arriva in testa con il 28% dei mandati. Il PLR con PPD e UDC occupano insieme il 56% dei seggi e la sinistra il 28%.

Gli esecutivi delle città romande sono più a sinistra se li si compara con l'insieme delle 172 città, sottolinea l'UST: il PS, i Verdi e i piccoli partiti di sinistra vi occupano il 42% dei seggi. Nella Svizzera italiana il PPD, il PLR e la Lega si aggiudicano l'80% dei mandati.

Nella Svizzera tedesca l'UDC occupa il 16% dei seggi negli esecutivi. Nelle città delle altre regioni linguistiche questo partito è quasi totalmente assente (meno dell'1%).

Come mostrano le cifre dell'UST la quota delle donne negli esecutivi resta relativamente stabile da 20 anni. Nel 2018 era del 27%. A contare il maggior numero di rappresentanti donne sono il PS e i Verdi (40%).

Commenti
 
pulp 4 mesi fa su tio
In generale le grandi città hanno gettiti d'imposta importanti - questo permette normalmente tutta una serie di misure (in particolare quelle sociali) che in realtà più piccole e discoste sono impossibili da realizzare. Ecco quindi che la sinistra ha più o meno gioco facile nei grossi centri urbani, grazie ai soldi versati dai contribuenti benestanti che nonostante pagano un pacco di tasse sono visti come il male assoluto e ovviamente numericamente (in voti) non possono certo fare la differenza.
Bacaude 4 mesi fa su tio
Le persone le cui famiglie provengono dall'est europa o da alcuni paesi dell'Africa non hanno certo simpatie per la sinistra, poichè spesso i regimi da cui fuggirono erano socialisti. Italiani e portoghesi credo siano distribuiti equamente. Ritengo dunque che la spiegazione sia da ricercarsi nella maggiore integrazione presente nelle città, nel minor pregiudizio e sospetto che alberga nei cittadini e nella maggiore diffusione di cultura e benessere.
Littletiger 4 mesi fa su tio
Non sono così sicuro che i naturalizzati votino automaticamente a sinistra, mi sembra un luogo comune sinceramente.
Gus 4 mesi fa su tio
Questo è il frutto delle naturalizzazioni facili delle grandi città
Libero pensatore 4 mesi fa su tio
@Gus Non credo, io penso che nelle città grandi le persone sono abituate a relazionarsi con stranieri e quindi c’è meno xenofobia. Il tema degli stranieri nelle grandi città è molto meno sentito. Sarebbe comunque bello avere delle statistiche sui voti dei naturalizzati per capire a quali partiti danno le loro preferenze. Non sarei così sicuro che votano in massa a sinistra.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore

I bus a lunga percorrenza vogliono conquistare la notte

Stentano a decollare i collegamenti nazionali introdotti nel giugno del 2018

FOTO E VIDEO
ZUGO
7 ore

Il re della lotta è Christian Stucki

Il 34enne bernese ha superato in finale il "padrone di casa" Joel Wicki. La tre giorni di Festa federale è stato un successo, anche di pubblico: oltre 420'000 gli appassionati presenti

VALLESE
13 ore

Incidente aereo sul Sempione, tre morti

Il Piper era decollato da un aeroporto vodese e avrebbe dovuto atterrare in Italia. Tra le vittime pure un neonato

SVIZZERA
13 ore

Quando i treni bruciano il rosso

Nel 2018 sono stati ignorati 363 segnali ferroviari: si tratta di un record

ZURIGO
13 ore

14enne ruba un'auto e se ne serve in piena notte

Con l'adolescente viaggiavano due 15enni. Inutile il tentativo di fuggire a un controllo di polizia

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile