Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA / BRASILE
06.04.19 - 09:230

Parole in favore di Bolsonaro, Ruag richiama il suo manager

Il responsabile della divisione latinoamericana per la società, attiva nel settore aerospaziale e militare, deve fare rientro in Svizzera. «Non è l'opinione dell'azienda»

BERNA/RIO DE JANEIRO - Un manager di Ruag, società della Confederazione attiva nel settore aerospaziale e militare, è stato richiamato in Svizzera dal Sudamerica. Il motivo? Alcune dichiarazioni di apprezzamento nei confronti dell'attuale presidente del Brasile, Jair Bolsonaro.

Il manager responsabile della divisione latinoamericana è stato richiamato in patria dove si occuperà soprattutto del mercato europeo.

Secondo una notizia pubblicata ieri sera dall'edizione online del Blick, nel corso di una fiera di armamenti a Rio de Janeiro il manager avrebbe espresso giudizi positivi sulla politica avviata in Brasile da Bolsonaro. «Per anni qui non si è mosso nulla; col nuovo governo adesso vi è veramente la speranza che qualcosa cambi», avrebbe sostenuto l'uomo.

Ruag ha detto di distanziarsi dalle affermazioni, pronunciate a titolo privato, dal suo manager. Tali dichiarazioni non rispecchiano l'opinione dell'azienda e non sono state autorizzate. Di base Ruag non prende posizione sui processi politici in corso in un Paese, ha sostenuto la portavoce.

L'ex militare Jair Bolosonaro è da inizio anno il nuovo presidente del Brasile. Durante la campagna elettorale ha promesso di lottare contro il crimine e di voler migliorare la sicurezza del Paese. Conosciuto per le sue dichiarazioni sprezzanti nei confronti delle minoranze e di apprezzamento per il periodo della dittatura militare, Bolsonaro ha allentato le leggi per l'acquisto di armi da parte di privati.

I critici del nuovo presidente sono del parere che con questa decisione Bolsonaro potrebbe invece ottenere l'effetto contrario a quello auspicato.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
BERNA
1 ora

In migliaia in piazza contro il 5G

Le autorità e il settore delle telecomunicazioni sono accusati di «mettere gli interessi economici al primo posto» e di «mentire al pubblico»

GRIGIONI
1 ora

Tragico incidente: muore motociclista 19enne "con la L"

Il ragazzo è caduto mentre affrontava una curva, andando a schiantarsi con violenza contro la barriera di sicurezza

TURGOVIA
2 ore

Si scontra con il furgone e muore

La vittima è un 87enne. Avrebbe svoltato su una strada laterale senza dare la precedenza

SVIZZERA
5 ore

Giallo sulle cellule staminali sparite a Ginevra

Migliaia di campioni di tessuto e di sangue del cordone ombelicale sembrano essere scomparsi. Sul caso indaga l'Ufficio federale della sanità pubblica

FRIBURGO
6 ore

Si addormenta al volante provocando una carambola e due feriti

Una donna di 71 anni si è scontrata contro un veicolo dell'assistenza stradale che si trovava sulla corsia d'emergenza per prestare soccorso ad un'auto in panne.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile