Keystone (archivio)
SVIZZERA
04.04.19 - 12:360

Il prelievo del canone dalle aziende funziona ma «cresce il malcontento»

Tra fatturazioni multiple e tasse troppo alte, il nuovo sistema è nel mirino delle critiche. E imprese e comuni sono molto insoddisfatti del sistema

BERNA - Dall'inizio dell'anno, il prelievo del canone radio-tivù dalle imprese si sta svolgendo in modo relativamente positivo. Lo scrive in una nota odierna l'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), secondo cui però il malcontento sta montando.

Le imprese sono soggette all'imposta non appena vengono iscritte nel registro dell'IVA e il loro fatturato supera il mezzo milione di franchi l'anno.

Le ditte con un fatturato inferiore a un milione possono chiedere una deroga se sono in perdita o se il canone è superiore al 10% dell'utile. La fattura annuale varia da 365 a 35.590 franchi, a seconda del fatturato.

Circa 130.000 aziende hanno ricevuto la loro prima fattura a gennaio, precisa la nota dell'AFC. La maggior parte ha pagato la tassa entro 60 giorni, termine scaduto a fine marzo. In caso di ritardo, vengono conteggiati interessi di mora pari al 5%. Solleciti per i ritardatari saranno inviati ancora questo mese.

Il nuovo sistema di prelievo è tuttavia nel mirino delle critiche. Le imprese e i comuni sono molto insoddisfatti del sistema. Diverse società sono state tassate più volte, via le filiali o a causa della partecipazione a consorzi.

La Commissione delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale esaminerà la questione e valuterà l'opportunità di adottare misure correttive. Durante la scorsa sessione primaverile, il ministro delle finanze Ueli Maurer aveva spiegato che, a fronte di simili contrattempi, la legge potrebbe anche essere rivista.

Maurer aveva aggiunto che, in effetti, anche le filiali di talune società avevano ricevuto una fattura se il loro fatturato annuo è superiore a 500'000 franchi. Finora all'AFC sono giunte da due a trecento richieste di chiarimento a questo proposito.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
skorpio 1 anno fa su tio
grande Serafe, che organzizzazione.... a mia zia hanno fatturato 2 volte il mese di gennaio. Io ho già pagato gennaio e febbraio e mi sarebbe dovuta arrivare fattura annua a marzo... niente di niente. telefoni e stai ore in attesa, mandi una email, arriva messaggio automatico che ci vorrà molto tempo per la risposta perchè hanno tanto lavoro... Siamo nel 2019... ma non per questa società...
gigipippa 1 anno fa su tio
Al fine di non pagare il canone inutilmente, le aziende obbligheranno i loro dipendenti a guardare la TV durante il lavoro.
gabola 1 anno fa su tio
La settimana scorsa ero in cascina,accendi la tele per il quotidiano e ti esce la scritta che dal 3 giugno non vedro piu niente,telefono e mi dicono che il digitale terrestre verra soppresso per diminuire i costi,mi consigliano il satellitare con una scheda di 60 fr,rispondo,voi risparmiate e noi continuiamo a pagare, molto gentilmente la segretaria mi ha risposto di si,grazie ssr
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
16 ore
«Questo virus non scomparirà più dalla nostra vita»
Gli esperti hanno evidenziato strategie e obiettivi della tracciabilità del virus. Obiettivo: Scoprire ogni singolo caso
SVIZZERA
18 ore
Coronavirus: 10 nuovi casi e un decesso in Svizzera
Il numero di contagi in Svizzera dall'inizio dell'emergenza sale a 30'746
FOTO
SVIZZERA
18 ore
Una promozione felina nell'esercito
Lili ha meritato le mostrine «per il suo efficiente servizio in favore della truppa».
SVIZZERA
19 ore
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
20 ore
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
20 ore
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
21 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
22 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
22 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
1 gior
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile