Keystone
SVIZZERA
24.03.19 - 15:010

Inneggiano al massacro, «ma non sono terroristi»

La Confederazione non segue gli estremisti di destra tanto quanto fa con gli estremisti islamici

BASILEA - Gli estremisti di destra non si nascondono più in Svizzera. Frasi e fotografie xenofobe compaiono sempre più spesso anche sui social network.

Felici per Christchurch - Come riporta il SonntagsBlick, il capo della sezione di Basilea del Partito nazionale svizzero (PNOS) ha perfino celebrato pubblicamente l'attacco terroristico di Christchurch. In Nuova Zelanda un suprematista bianco ha attaccato due moschee uccidendo 50 persone e facendo dozzine di feriti. «Se fossimo di più come lui - ha scritto su facebook riferendosi all'autore della strage - avremmo vinto e salvato il nostro popolo».

Nessun intervento - Secondo il giornale, gli estremisti di destra sono armati e pronti a ricorrere alla violenza in nome dei loro ideali. A differenza degli islamici, però, questi non sono nel mirino delle autorità. Non vengono seguiti nemmeno dal servizio di intelligence nazionale. Su di loro non ci sono corpose banche dati. In caso di uso di svastiche, di fotografie con mitra o altro ancora, non è richiesto un intervento. Questa distinzione è una peculiarità Svizzera.

Non sono terroristi - Questi gruppi vengono chiamati estremisti violenti e non terroristi. Il massacro di Christchurch dimostra quanto tutto questo sia pericoloso, perché Brenton Tarrant, l'autore della strage, da anni dimostrava la sua inclinazione. Nonostante, fra le altre cose, manifestasse il desiderio di uccidere i migranti è riuscito comunque ad avere l'autorizzazione per il porto d'armi. Lo stesso primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha ammesso: «Ci siamo concentrati unilateralmente sul terrorismo islamista».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
APPENZELLO INTERNO
1 ora
Lascia la pentola sul fornello, poi esce di casa
È successo in Appenzello Interno a un 80enne, a sventare l'incendio il provvido intervento dei vicini di casa
SVIZZERA
1 ora
Bonus Covid: «scioccante e umiliante» per i cassieri
Per i loro sforzi durante la pandemia, il personale di Aligro ha ricevuto buoni ristorante, a condizioni rigorose.
SVIZZERA
2 ore
Presenza di listerie nel formaggio alle erbe di Gstaad
L'allarme arriva dalla cooperativa casearia che lo produce, il consumo può rappresentare un rischio per la salute
SVIZZERA
3 ore
È boom di biciclette
Le persone le usano non solo per divertimento, ma anche per gli spostamenti di lavoro
GIURA / VAUD
4 ore
La mascherina diventa obbligatoria anche nei negozi
Giro di vite in due cantoni romandi per frenare i contagi. Nel resto della Svizzera locali notturni "osservati speciali"
SVIZZERA
5 ore
La priorità numero uno per le FFS? «La puntualità»
Vincent Ducrot non ritiene che l'obbligo di mascherina dissuada le persone dal prendere i treni
SVIZZERA
6 ore
«Senza mascherina si scende dal treno»
A Berna sono state spiegate le modifiche che entreranno in vigore da lunedì.
SVIZZERA
7 ore
Anche oggi più di 100 nuovi casi
Negli ultimi tre giorni i nuovi contagi sono sempre stati più di 100: ieri 116, mercoledì 137.
VALLESE
8 ore
Collisione fra due treni a Oberwald, alcuni feriti
Un convoglio merci è entrato in collisione con il fianco destro di un treno regionale.
SVIZZERA
8 ore
Turismo pronto al test estivo, ma il Röstigraben blocca i romandi
Se gli svizzerotedeschi si spostano volentieri nelle altre regioni, lo stesso non si può dire dei "cugini" francofoni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile