Keystone
SVIZZERA / MOZAMBICO
19.03.19 - 19:370

Ciclone Idai, appello alla solidarietà

La Catena della Solidarietà ha lanciato una raccolta di donazioni per aiutare le popolazioni locali ora e per la ricostruzione futura

BERNA - Il ciclone Idai, accompagnato da piogge torrenziali, ha devastato la città di Beira nel Mozambico e diverse aree remote dello Zimbabwe e del Malawi. Centinaia di migliaia di persone hanno bisogno di aiuti umanitari. La Catena della Solidarietà lancia un appello alle donazioni.

Secondo la Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, la città di Beira, la quarta più grande del paese, è stata distrutta al 90% dall’acqua torrenziale che ha trascinato sul suo passaggio strade, ponti, ospedali, scuole e case. Il disastro ha causato diverse centinaia di vittime anche nello Zimbabwe e nel Malawi. Le inondazioni costringono le persone a rifugiarsi sui tetti e sugli alberi. Centinaia di migliaia di persone hanno urgente bisogno di acqua potabile, cibo, riparo e cure mediche. A medio termine sarà inoltre necessario un sostegno per la ricostruzione.

Diverse ONG svizzere partner della Catena della Solidarietà attive da anni nel Mozambico e nelle regioni limitrofe colpite, si stanno mobilitando per aiutare la popolazione. La Catena della Solidarietà ha messo immediatamente a disposizione dal suo fondo per le urgenze un milione di franchi.

La Catena della Solidarietà lancia un appello alla solidarietà al popolo svizzero. Le donazioni possono essere effettuate sul conto postale 10-15 000-6 (menzione “Mozambico”), via Twint e sul sito www.catena-della-solidarieta.ch.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
6 ore
Freddy Nock condannato a due anni e mezzo di prigione
Il funambolo 55enne è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio intenzionale nei confronti di sua moglie
TURGOVIA
8 ore
Ciclista 15enne investito e ucciso da un'auto
Alla guida dell'automobile c'era una donna di 27 anni
SVIZZERA
9 ore
Accordo quadro, Pfister attacca Cassis: «Mostri più polso»
Il presidente del PPD ne ha pure per il segretario di Stato Roberto Balzaretti: «Ha fatto pubblicità per l'accordo e lo ha presentato come se fosse la miglior possibilità. Va sostituito»
SVIZZERA
11 ore
I Verdi «erano e rimangono pronti»
La candidata Regula Rytz ha reagito con toni battaglieri alla sconfitta di questa mattina, tracciando la via per il prossimo quadriennio: «Servirà un segnale ancora più forte»
FOTO
LUCERNA
15 ore
Beccate tre "auto-igloo"
La visibilità dai vetri dei veicoli era chiaramente insufficiente per circolare: «Prendetevi il vostro tempo. La sicurezza è fondamentale»
STATI UNITI
15 ore
UBS accusata di truffa: a giudizio negli USA
Il Dipartimento di giustizia accusa la maggiore banca svizzera di aver causato agli investitori perdite "catastrofiche" con crediti ipotecari residenziali
SVIZZERA
16 ore
Nessuna sorpresa, Cassis rimane al suo posto
Il consigliere federale ticinese è stato rieletto con 145 voti. Alla presidente dei Verdi Regula Rytz non è riuscita la scalata al Governo
SAN GALLO
16 ore
Pedone investito da un automobilista: erano entrambi ubriachi
L'incidente è avvenuto ieri sera a Oberhelfenschwil. Un 66enne è finito in ospedale
SVIZZERA
17 ore
Il Consiglio federale ha prestato giuramento
L’Assemblea federale ha riconfermato tutti i consiglieri uscenti. Sommaruga eletta presidente per il 2020. Tutte le cifre delle votazioni nel nostro live
SVIZZERA
19 ore
Ignazio Cassis resterà in Consiglio federale?
Il Parlamento procederà stamattina con l'elezione del Governo. La poltrona del ticinese è presa di mira dalla presidente dei Verdi Regula Rytz, che però difficilmente avrà i numeri per scalzarlo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile