Keystone
SVIZZERA / MOZAMBICO
19.03.19 - 19:370

Ciclone Idai, appello alla solidarietà

La Catena della Solidarietà ha lanciato una raccolta di donazioni per aiutare le popolazioni locali ora e per la ricostruzione futura

BERNA - Il ciclone Idai, accompagnato da piogge torrenziali, ha devastato la città di Beira nel Mozambico e diverse aree remote dello Zimbabwe e del Malawi. Centinaia di migliaia di persone hanno bisogno di aiuti umanitari. La Catena della Solidarietà lancia un appello alle donazioni.

Secondo la Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, la città di Beira, la quarta più grande del paese, è stata distrutta al 90% dall’acqua torrenziale che ha trascinato sul suo passaggio strade, ponti, ospedali, scuole e case. Il disastro ha causato diverse centinaia di vittime anche nello Zimbabwe e nel Malawi. Le inondazioni costringono le persone a rifugiarsi sui tetti e sugli alberi. Centinaia di migliaia di persone hanno urgente bisogno di acqua potabile, cibo, riparo e cure mediche. A medio termine sarà inoltre necessario un sostegno per la ricostruzione.

Diverse ONG svizzere partner della Catena della Solidarietà attive da anni nel Mozambico e nelle regioni limitrofe colpite, si stanno mobilitando per aiutare la popolazione. La Catena della Solidarietà ha messo immediatamente a disposizione dal suo fondo per le urgenze un milione di franchi.

La Catena della Solidarietà lancia un appello alla solidarietà al popolo svizzero. Le donazioni possono essere effettuate sul conto postale 10-15 000-6 (menzione “Mozambico”), via Twint e sul sito www.catena-della-solidarieta.ch.

7 mesi fa Ciclone Idai, si temono almeno mille morti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
21 min

Deal o No-Deal: la Svizzera è preparata alla Brexit

Cinque accordi sono stati elaborati con il Regno Unito che verrebbero applicati a partire dal momento in cui le intese bilaterali tra Berna e Londra non saranno più valide

SAN GALLO
1 ora

Quella fattoria è fuori dal mondo, anche per la Posta

Nell'estate 2016, il gigante giallo aveva informato un contadino che non gli avrebbe più consegnato pacchi e lettere al domicilio. L'uomo ha fatto ricorso, invano.

SVIZZERA
4 ore

Le banconote svizzere non piacciono ai falsari

Il 2018 si è rivelato un anno record, con sole 1200 banconote false rilevate in totale, dal valore nominale di 208'140 franchi. Nel 2001 il valore si attestava a oltre 65 milioni di franchi

ZURIGO
4 ore

Siringhe insanguinate per strada: «A Zurigo non è inusuale»

La polizia cittadina non risulta sorpresa da un ritrovamento vicino a una scuola. Se ne trovano sempre di più. Il consiglio? Buttarle

SVIZZERA
7 ore

Black Friday: un giorno di vacanza per fare shopping

Per la caccia all’affare molti prevedono di spendere tra i 100 e i 300 franchi. Solo il 25% degli acquisti viene fatto online

BERNA
16 ore

«Siamo ad un passo dall’acquisizione di UPC»

La prossima settimana gli azionisti di Sunrise decideranno in merito all'acquisto di UPC. Il CEO di Sunrise Olaf Swantee parla del suo stati d'animo e delle contromosse dei suoi avversari

BERNA
20 ore

Da Berna a Palermo con treno e traghetto: «L'aereo non è un'opzione»

Una scelta singolare quella del Municipio della capitale - a maggioranza rosso-verde - che settimana prossima si recherà per una visita di lavoro in Sicilia

GINEVRA
22 ore

Decapitata la sicurezza a Cointrin

Il capo e il suo vice sono stati licenziati con effetto immediato poiché coinvolti in un procedimento penale per corruzione

SVIZZERA
22 ore

Domino's Pizza si ritira dalla Svizzera

Il gruppo è presente nella Confederazione dal 2000; dal settembre 2012 Domino's Pizza Schweiz è filiale della britannica Domino's Pizza Group

ZURIGO / IRLANDA
1 gior

Dublino vuole riavere le ceneri di James Joyce

I resti del famoso scrittore sono custoditi nel cimitero di Fluntern a Zurigo. Ma ora due consiglieri comunali irlandesi hanno presentato una mozione per il loro trasferimento

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile