TiPress - foto d'archivio
SVIZZERA
19.03.19 - 13:330

Formulari URC anche online, ma con la conferma

Nel settembre 2017 un uomo si era visto infliggere dal locale URC la sospensione di 16 giorni di indennità perché l'ufficio non aveva ricevuto il documento che certificava la ricerca attiva

LUCERNA - Un disoccupato può mandare anche per e-mail all'ufficio regionale di collocamento (URC) il formulario che prova gli sforzi personali intrapresi per cercare lavoro, ma è tenuto a farsi certificare che l'invio è arrivato correttamente, altrimenti rischia sanzioni: lo ha stabilito il Tribunale federale (TF) in una sentenza concernente un caso nel canton Vaud.

Nel settembre 2017 un uomo si era visto infliggere dal locale URC la sospensione di 16 giorni di indennità perché l'ufficio non aveva ricevuto il documento che certificava la ricerca attiva di un impiego. Il tribunale cantonale aveva però annullato la sanzione, in quanto il disoccupato aveva potuto provare di aver inviato una e-mail, andata poi probabilmente persa nell'amministrazione: un errore le cui conseguenze, secondo i giudici, non dovevano essere sopportate dall'interessato.

Chiamato in causa da un ricorso, il TF ha ora ribaltato questo giudizio. Secondo l'alta corte l'uso della posta elettronica è di per sé ammissibile, ma non possono essere esclusi problemi di trasmissione. Per questa ragione occorre farsi confermare il ricevimento del messaggio e della relativa documentazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
43 min
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
2 ore
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
13 ore
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
14 ore
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
15 ore
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
17 ore
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
ZURIGO
18 ore
Flixbus: caos sui viaggi tra città svizzere
La società si difende dalle accuse di cabotaggio affermando che si è trattato di un "errore tecnico".
SVIZZERA
20 ore
PostFinance verso una privatizzazione parziale
Avviata la procedura di consultazione sulla revisione della legge che vieta la concessione di crediti e ipoteche.
SVIZZERA
20 ore
Le frontiere riaprono il 15 giugno
Tutte le restrizioni in entrata vigenti nel nostro Paese saranno revocate.
SVIZZERA
21 ore
Il Ticino vuole strade sicure, la Confederazione risponde
L'iniziativa cantonale "Strade più sicure subito!" chiede di vietare il transito a chi non ha i dispositivi di sicurezza
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile