Archivio Tipress
SVIZZERA
10.03.19 - 21:510

Vacanze in aereo? Ci aspetta un’altra estate di ritardi

Dopo il caos dello scorso anno, nel 2019 la situazione non è destinata a migliorare. Eurocontrol: «Il controllo dei cieli europei è rimasto fermo alla fine degli anni Cinquanta»

Estate 2019

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

ZURIGO - Anche l’estate 2019 sarà una prova di pazienza per i numerosi viaggiatori che sceglieranno l’aereo per raggiungere la destinazione delle proprie vacanze. Sì, perché se nel 2018 in Europa un terzo dei voli è arrivato a destinazione con un ritardo medio di 49 minuti, quest’anno la situazione non migliorerà. Lo conferma Eamonn Brennan, responsabile di Eurocontrol citato oggi dallla Nzz am Sonntag.

Il problema sta, sottolinea l’esperto, soprattutto nel controllo europeo del traffico aereo, che è rimasto fermo alla fine degli anni Cinquanta. E non è dunque in grado di gestire al meglio il crescente numero dei voli (dal 2015, secondo dati dell’UE, si parla di un aumento del 60% dei chilometri per passeggero). Nel 2018 non sono poi mancati gli scioperi, il maltempo e la sottoccupazione di centri nevralgici del controllo aereo.

Insomma, se non ci sarà presto una grossa riforma a livello europeo, secondo Brennan «nell’alta stagione i voli in ritardo di due-tre ore saranno la normalità». Per limitare almeno in parte i disagi, per l’estate 2019 si prevede - in caso di necessità - di evitare lo spazio aereo francese, noto per gli scioperi del controllo aereo. Una misura, questa, che porterebbe comunque a un allungamento delle rotte.

7 mesi fa Swiss, un volo su quattro decolla in ritardo
1 mese fa A Zurigo in ritardo un volo su quattro
2 anni fa «Tutta la notte in aeroporto, noi presi in giro da Easyjet»
7 mesi fa «Il grounding di SkyWork era prevedibile»
1 anno fa Problemi per i voli europei: ritardi per il 50%
Commenti
 
sedelin 1 mese fa su tio
ci sono luoghi tanto belli e interessanti, raggiungibili in treno o in auto, non lontano da qui. perché bisogna sempre andare lontano? magari a 10'000 km di distanza per 10 giorni? follia!
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Da Zurigo non sono mai partita in ritardo , da Milano spesso
Nicolò Hilpisch 1 mese fa su fb
Federica Mongillo
jumpgum 1 mese fa su tio
Di certo non vado in svizzera a prendere l’aereo Malpensa per sempre.
Lourmarin 1 mese fa su tio
@jumpgum Come mai di grazia non le piace volare dalla Svizzera? Fino a prova contraria da noi scioperi improvvisi non ve ne sono e poi basta informarsi senza preconcetti... A volte perfino da Lugano i prezzi sono più che concorrenziali. E di low cost pure da Zurigo Ginevra Basilea Ve ne sono. Poi oggi con Alptransit andare a Zurigo non è per forza più scomodo che Malpensa. Non lavoro per una compagnia. Semplicemente viaggio molto e personalmente ora evito Malpensa se posso. E non spendo di più. E in cambio spesso ho meno stress. Buona giornata
Bandito976 1 mese fa su tio
Ma state a casa!
Sabrina Rossetti 1 mese fa su fb
Come la gente (per lo più italiani) che applaude all’atterraggio...
Jacopo Varallo 1 mese fa su fb
Sabrina Rossetti scusa?
Gianluca Serbelloni 1 mese fa su fb
Su YouTube é pieno di video caricati da utenti tedeschi di crucchi che urlano e applaudono... A parte che cmq io adoro e lo trovo simpatico. Deduco tu preferisca gli inglesi o nordici in genere che fan silenzio all'atterraggio ma poi distruggono villaggi turistici.. vomitano sui marciapiedi ubriachi o ti fan il kamasutra live in spiaggia o dietro la prima roccia...
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Sabrina Rossetti precisiamo che gli applausi li fanno solo ed esclusivamente sui voli low cost, mai sentito applausi sui voli di linea e le posso garantire che non è un primato italiano!
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Sabrina Rossetti aggiungerei anche: cosa c’entra il suo commento con i ritardi?
sedelin 1 mese fa su tio
ci sono luoghi tanto belli e interessanti, raggiungibili in treno o in auto, non lontano da qui. perché bisogna sempre andare lontano? magari a 10'000 km di distanza per 10 giorni? follia!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report